Connect with us
Pubblicità

Trento

Il nuovo Prefetto Sandro Lombardi a Trento: la persona giusta nel posto giusto

Pubblicato

-

Grandi cambiamenti nella politica trentina e non solo.

Dopo la vittoria storica della Lega e l’insediamento del Presidente Fugatti anche al Commissariato del Governo c’è stato l’avvicendamento.

Il Prefetto Gioffrè è stato richiamato a Roma .

Pubblicità
Pubblicità

Il Ministro dell’ Interno Matteo Salvini, ha voluto per la Provincia di Trento un Commissario del Governo con elevate capacità organizzative, in particolare nell’ambito della sicurezza del territorio e quella dei suoi abitanti.

La scelta del Prefetto Dott. Sandro Lombardi la dice lunga su quanto stia a cuore la sicurezza e l’ ordine pubblico al nuovo Presidente della Giunta Provinciale e al Ministro dell’ Interno.

Il Dott. Lombardi è un perfetto conoscitore delle tematiche territoriali avendo vissuto in prima persona nella sua lunga carriera prima come funzionario di Polizia, poi scalando i vertici della carriera, come Questore, le esigenze dei cittadini in merito alla sicurezza degli stessi.

Pubblicità
Pubblicità

Già dai primi giorni del suo insediamento presso il Palazzo del Governo di Trento, chi lo ha incontrato ha avuto la sensazione di trovarsi davanti ad una persona affabile, disponibile a sentire e incontrare chiunque ed estremamente competente.

Una presentazione che fa ben sperare per il futuro del territorio trentino e dei suoi abitanti.

Sessantaduenne nato a Roma, di origini campane, il neo prefetto Sandro Lombardi, per anni è stato direttore della scuola di polizia di Brescia e Piacenza e presso il Viminale dirigeva l’organismo del Ministero dell’Interno che si occupa della vigilanza e della sicurezza dell’intero personale del ministero, delle scorte e delle uscite pubbliche.

Si è laureato in Scienze Politiche con il Master Formazione – Università “CA FOSCARI” di Venezia.

È dirigente Superiore della Polizia di Stato dal 1° gennaio 2008 e Dirigente Generale dal 12 marzo 2015

Insieme al Governatore del Trentino Fugatti

Ha frequentato il 12° Corso Allievi Agenti Ufficiali presso l’Accademia del Corpo delle Guardie di P.S e al termine dei quattro anni è stato assegnato alla Scuola di Polizia Giudiziaria di Brescia.

Presso questo Reparto ha prestato servizio fino al 1984, prima con la qualifica dì Comandante della Compagnia allievi di polizia giudiziaria, poi con quella di Vice Direttore e Dirigente l’Ufficio di Amministrazione svolgendo, inoltre, numerosi servizi esterni di O.P. e di Sicurezza, come il servizio presso la Questura di Venezia, nel maggio 1980, in occasione del summit dei Paesi più industrializzati

È stato poi trasferito alla Questura di Brescia ove ha ricoperto l’incarico di Dirigente del Reparto Volanti

Ha ricoperto l’incarico di Vice Direttore della Scuola dì Polizia Giudiziaria di Brescia sostituendo pro tempore i vari Direttori.

Nel periodo, oltre ad essere stato impiegato in numerosi servizi di O.P., ha svolto in numerosi servizi di Polizia

È  stato Componente Commissione Consultiva per la Formazione e la Qualificazione del Personale della Polizia di Stato presso la Direzione Centrale Istituti di Istruzione – Dipartimento P.S. e Direttore Scuola di Polizia Giudiziaria, Amministrativa e Investigativa di Brescia.

Dal 2008 è Consigliere Ministeriale Aggiunto presso la Direzione Centrale dei Servizi Tecnico Logìstici e della Gestione Patrimoniale e Coordinatore dell’Ufficio Tecnico e Analisi di Mercato e dal 2011 è Capo della Segreteria di Sicurezza, punto di controllo NATO-UEO, responsabile per la supervisione delle disposizioni e delle norme per la sicurezza sulle operazioni crittografiche COMSEC e funzionario EAD, responsabile per l’applicazione ed il rispetto delle norme per il mantenimento dei sistemi di sicurezza ed elaborazione automatica dei dati, per le esigenze della Direzione Centrale dei Servizi Tecnico Logistici e della Gestione Patrimoniale

Dal 1° settembre 2014 presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno ha assunto l’incarico di dirigente dell’ “Ispettorato di Pubblica Sicurezza Viminale”, avente compiti di protezione del Ministro dell’Interno, dei sottosegretari e di altre personalità nonché di vigilanza dei compendi dello stesso Ministero. Alle dipendenze di questo Ispettorato sono collocati gli Uffici Speciali di P.S. presso alcuni ministeri.

Dal 1994 al 2010 ha svolto inoltre molte missioni all’estero : in Portogallo, U.S.A., Brasile, Albania, Israele

Con il presidente del consiglio regionale Roberto Paccher

Lombardi era al comando di reparto per il controllo territorio in occasione del sequestro Dozier (1981) ed è stato responsabile della sicurezza a Torino per il processo al nucleo storico di Prima Linea.

Ha svolto le indagini sul noto pluriomicidio di Pontevico (BS) (1990) e ha coordinato le indagini in merito al sequestro di persona di Roberdo Ghidini avvenuto a Brescia (1993); per tale attività ha ricevuto un ENCOMIO DAL MINISTERO DELL’INTERNO;

Era anche al comando di Reparto a Palermo per servizi di controllo del territorio predisposti dopo le stragi di Capaci e via d’Amelio (1992)

Nel corso della carriera ha ricevuto un encomio e 4 lodi.

È stato Direttore del Centro di Formazione Linguistica della Polizia di Stato a Milano e della Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato di Piacenza e componente di diversi gruppi di lavoro istituiti presso la Direzione Centrale per gli Istituti di Istruzione, nell’ambito della formazione del Personale della Polizia di Stato.

È  stato anche Docente di deontologia professionale, procedura penale ed altre materie professionali e Presidente di numerose commissioni di esame nonché di concorsi interni e negli anni 2004/2005  componente della Commissione PON (Progetto Operativo Nazionale) Sicurezza Mezzogiorno progetto “POLIZIA INTEGRATA” e ” APPROCCIO ED INTERRELAZIONE” e componente della Commissione Paritetica nell’ambito dell’Accordo di collaborazione per attività formative e ricerca stipulato fra Università “CATTOLICA” di Milano e Dipartimento della P.S.

È stato Nominato Prefetto il 2 novembre 2017 e destinato a svolgere le relative funzioni presso la Prefettura di Mantova con decorrenza 20 novembre. Ora è arrivato a Trento scelto personalmente dal ministro dell’interno Matteo Salvini

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • A Trento è arrivato l’innovativo franchise di SkinMedic Beauty Clinic
    SkinMedic è un nuovo modo di concepire il mercato dell’estetica, in cui la realtà in franchising diventa un’opportunità di crescita condivisa. Da qualche mese, il noto marchio ha aperto anche una Beauty Clinic a Trento, presso il quartiere Le Albere. “Operiamo sul campo nel settore medicale-estetico da oltre 20 anni, inizialmente come produttori di attrezzatura […]
  • Casa Sebastiano: ogni giorno la qualità di una vita migliore
    In Trentino, a Coredo nel Comune di Predaia, tra boschi e il profumo dei frutteti, si apre un grande edificio in cui ogni giorno si costruisce la qualità di una vita migliore, Casa Sebastiano. Struttura dedicata alle persone con disturbi dello spettro autistico, è stata costruita dalla Fondazione Trentina per l’Autismo presieduta da Giovanni Coletti, […]
  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]

Categorie

di tendenza