Connect with us
Pubblicità

Trento

Trento, Fibrosi cistica: desiderio di Natale, il bellissimo video…. per poter respirare

Pubblicato

-

Si chiama «Desiderio di Natale», il video realizzato da Andrea Amplatz insieme al coro «Insieme cantando» diretto da Giovanna Gasperotti e donato all’associazione Trentina Fibrosi Cistica

Un desiderio comune di Natale per poter finalmente respirare che ha coinvolto molti bambini che si sono molto divertiti nella realizzazione del bellissimo e commovente video.

In Trentino opera l’Associazione  Trentina  Fibrosi  Cistica  Onlus che  è  una  organizzazione  senza  fini  di lucro che nasce  nell’anno  2005  su iniziativa di  alcuni  genitori e  sostenitori per essere un punto di riferimento per i pazienti e loro  famigliari , sostegno e supporto nei confronti della Istituzioni attivandosi per garantire i diritti del malato.

Pubblicità
Pubblicità

L’Associazione Trentina, iscritta all’Albo Provinciale con Decreto n. 05 dd. 1.02.2006, opera sul territorio provinciale con varie iniziative per sensibilizzare l’opinione pubblica verso la fibrosi cistica.

Dal mese di maggio 2013 l’Associazione fa parte della Consulta provinciale per la salute.

All’oggi l’Associazione conta oltre 420 soci, 8 membri del Consiglio Direttivo e due revisori dei conti, si riunisce di regola una volta al mese. Un sito internet e una sede in via Soprasasso 1 a Trento, aperta  tutti i giorni su appuntamento telefonando al 340 522 8888 .

La fibrosi cistica è la più comune fra le malattie genetiche gravi.

È una malattia presente dalla nascita in quanto dovuta a un’alterazione genetica. Chi nasce malato ha ereditato un gene difettoso sia dal padre sia dalla madre che sono, senza saperlo, portatori sani del gene CFTR mutato. In Italia c’è un portatore sano ogni 25 persone circa. La coppia di portatori sani, a ogni gravidanza, ha una probabilità su quattro di avere un figlio malato.

La fibrosi cistica altera le secrezioni di molti organi che, risultando più dense, disidratate e poco fluide, contribuiscono al loro danneggiamento.

A subire la maggiore compromissione sono i bronchi e i polmoni: al loro interno il muco tende a ristagnare, generando infezione e infiammazione ingravescenti. Queste, nel tempo, tendono a portare all’insufficienza respiratoria.

Oltre che respiratori, i sintomi sono a carico del pancreas, che non svolge l’azione normale di riversare nell’intestino gli enzimi: ne deriva un difetto di digestione dei cibi, diarrea, malassorbimento, ritardo di crescita nel bambino e scadente stato nutrizionale nell’adulto.

Il progredire del danno pancreatico porta spesso con l’età a una forma di diabete. Altre manifestazioni possono riguardare l’intestino, il fegato, le cavità nasali e nel maschio i dotti deferenti.

Ad oggi, le cure sono dirette ai sintomi e alla prevenzione delle complicanze. Esistono protocolli terapeutici condivisi a livello internazionale che, presso centri specializzati, vengono adattati all’età e ai sintomi del singolo malato. In linea generale prevedono antibiotici per le infezioni polmonari, aerosol di antibiotici e farmaci fluidificanti le secrezioni, fisioterapia respiratoria, enzimi digestivi, nutrizione ipercalorica, trattamento delle complicanze. Il trapianto polmonare è una prospettiva terapeutica per i pazienti con insufficienza respiratoria irreversibile.

La fibrosi cistica è una malattia complessa; severità e tipo di sintomi possono variare anche molto da persona a persona. Fattori differenti, come l’età alla diagnosi e il tipo di mutazioni del gene CFTR, possono influenzarne l’andamento e l’evoluzione. L’organizzazione delle cure e il miglioramento delle terapie, che segue l’evoluzione della ricerca, ha portato un progresso drammatico rispetto agli anni 50, quando un bambino con questa malattia raramente arrivava all’età della scuola. Oggi ci sono più adulti che bambini con fibrosi cistica e studiano, hanno un lavoro, costruiscono una famiglia.

Ma sulla durata e sulla qualità della loro vita la malattia incide in maniera significativa. Le statistiche suggeriscono un’aspettativa mediana di vita intorno ai 40 anni: queste previsioni sono in continuo miglioramento grazie ai progressi della ricerca, che di recente ha scoperto farmaci in grado di intervenire su alcuni tipi di mutazione del gene CFTR. Questa nuova via e altre promettenti hanno la prospettiva di bloccare sul nascere la malattia e rendere sempre più efficaci le cure di cui già disponiamo. La ricerca si sta muovendo per far sì che quello che è possibile oggi per un ristretto numero di malati sia un domani una realtà per tutti.

Pubblicità
Pubblicità

Trento

La Giunta provinciale presenta alle categorie economiche il progetto degli Stati Generali della Montagna

Pubblicato

-

E’ una sfida decisiva per l’Autonomia trentina. Far rimanere la gente e le attività economiche in montagna, farla vivere. Lo ha detto chiaramente il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, incontrando oggi pomeriggio, insieme alla Giunta provinciale, i rappresentanti delle categorie economiche del Trentino ai quali ha illustrato il progetto degli Stati Generali della Montagna.

Un percorso sul territorio che intende coinvolgere tutti gli attori che lo vivono e che culminerà in una convention plenaria in programma a metà giugno a Comano Terme, nella quale si proverà a fare sintesi delle istanze emerse per elaborarle in un piano di proposte strategiche per la valorizzazione della montagna.

Un progetto che ha registrato l’apprezzamento dei rappresentanti del mondo economico e produttivo, presenti con Marina Mattarei per la Federazione della Cooperazione, Roberto Pallanch per gli albergatori, Roberto Busato per Confindustria, insieme a Marco Giglioli responsabile della piccola industria, Aldi Cekrezi per Confesercenti, Marco Segatta per l’Associazione Artigiani e Giorgio Buratti per Confcommercio.

Pubblicità
Pubblicità

“Abbiamo iniziato un percorso – ha spiegato Fugatti – e vogliamo condividerlo con voi. Si tratta di un progetto aperto che vogliamo costruire insieme. Vi chiediamo quindi di partecipare con i vostri referenti sui territori, perché se è vero che ci sono temi trasversali e vero anche che molte questioni riguardano le diverse aree. Fare l’artigiano a Sagron Mis – ha evidenziato Fugatti – non è come farlo a Rovereto. Sappiamo che non potremo risolvere tutti i problemi e sappiamo anche che ci saranno tante richieste economiche, ma abbiamo bisogno di capire dove sia meglio indirizzare, per il futuro sviluppo del Trentino, le risorse che l’Autonomia ci mette a disposizione.

I rappresentanti delle categorie economiche hanno evidenziato la positività del progetto, garantendo la massima disponibilità a condividerlo.

Fra i temi posti in questo primo giro di tavolo, quello della viabilità, del sostegno al turismo, delle infrastrutture e degli effetti del maltempo. “E’ importante far emergere dal basso le esigenze dei territori – ha detto il direttore di Confindustria Busato. Mentre per Giorgio Buratti di Confcommercio è fondamentale che gli Stati Generali della Montagna non portino ad una lista della spesa, ma a mettere insieme una lista di idee strategiche. “Per gli artigiani – ha detto Segatta – far vivere la montagna è fondamentale. Dunque massima collaborazione per costruire insieme una proposta che possa guardare al futuro sviluppo del Trentino.

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

D2T AdventureX. Torna il contest che premia le buone idee d’impresa

Pubblicato

-

Cosa serve per vincere il Premio D2T AdventureX? Una buona idea, innovativa, sostenibile e con possibilità di business. Il contest, giunto alla sua dodicesima edizione, ha coinvolto negli anni quasi 600 startupper con 280 diverse idee di impresa. Sono 31 i premiati dal 2007 ad oggi e 20 le startup nate grazie al concorso, attive sul territorio.

L’edizione di quest’anno prevede un’unica classifica e premi speciali per le prime tre classificate, con un montepremi di 45 mila euro suddiviso in 30 mila euro per la prima classificata, 10 mila euro per la seconda, 5 mila euro per la terza, oltre alla partecipazione alla finale di AdventureX con i colleghi di Alto Adige e Tirolo e al Premio Nazionale per l’Innovazione.

L’iniziativa è promossa da Trentino Sviluppo e in collaborazione con HIT-Hub Innovazione Trentino, nell’ambito del progetto europeo Startup Euregio, finanziato dal Programma Interreg V-A Italia-Austria, del quale Trentino Sviluppo è partner, insieme a IDM Südtirol – Alto Adige e Standortagentur Tirol.

Pubblicità
Pubblicità

L’iniziativa gode del patrocinio di Provincia autonoma di Trento, PNICube-Associazione italiana degli incubatori universitari e delle business plan competition e APSTI-Associazione dei Parchi Scientifici e Tecnologici Italiani. Tutte le informazioni sono disponibili su premiod2t.it. La scadenza è il 29 aprile.

Ormai una tradizione del Trentino che innova, il Premio D2T AdventureX promuove la cultura di impresa ed è dedicato agli aspiranti o nuovi imprenditori con una proposta in fase ancora embrionale (pre-seed) e relativo business plan. In palio ci sono premi in denaro, ma anche opportunità di formazione e di visibilità nazionali e internazionali.

Nello specifico, il contest si rivolge a gruppi di almeno due persone fisiche o imprese costituite dopo il primo gennaio 2019. Possono presentare domanda tutti i cittadini europei e i cittadini extracomunitari con regolare permesso di soggiorno.

Nel caso di partecipazione come persone fisiche, chi ricopre la carica di amministratore di una o più società, è titolare di una o più società o è una ditta individuale, può partecipare come membro dei team solo a titolo personale o con progetti di impresa slegati all’attività dell’azienda in cui è coinvolto.

Attraverso il sito premiod2t.it sarà possibile ricevere informazioni e accedere alla piattaforma “Agorà” attraverso la quale registrarsi ed effettuare l’iscrizione. La scadenza è il 29 aprile 2019 alle ore 12.30.

I promotori del contest organizzano per tutti gli interessati due giornate di formazione e coaching gratuite il 5 e il 12 aprile a Progetto Manifattura (Rovereto), dedicate allo sviluppo del modello di business. La partecipazione non è obbligatoria, ma consigliata.

Una volta chiusa la call, una apposita commissione verificherà le proposte pervenute e selezionerà i dieci finalisti dell’edizione 2019.

I selezionati saranno coinvolti in una giornata di formazione d’aula il 21 maggio dedicata alla tecnica dell’elevator’s pitch, utile in vista della finale. Il 31 maggio, infatti, si terrà la giornata conclusiva dell’edizione con la sfida tra i team attraverso l’esposizione accattivante e concisa della propria proposta, di fronte a una giuria di esperti.

A differenza degli anni scorsi, la graduatoria quest’anno è unica e prevede la premiazione dei primi tre classificati assoluti con rispettivamente 30 mila euro al primo classificato, 10 mila euro al secondo e 5 mila euro al terzo. Per beneficiare del premio i team dovranno costituire l’impresa entro il 31 maggio 2020 con sede principale in Trentino.

Accanto ai premi in denaro i vincitori avranno diritto ad un contratto di host gratuito della durata di 12 mesi nella Greenhouse di Trentino Sviluppo (presso Progetto Manifattura) o in altre strutture dell’ente e dei partner del premio, con tutti i pro di essere parte di un sistema come quello di Trentino Sviluppo, inserito in reti internazionali e in contatto con investitori italiani ed esteri.

Per i premiati si apriranno inoltre due ulteriori occasioni con l’accesso alla finale del Premio Nazionale dell’Innovazione di PNICube e alla finale Euregio di AdventureX in programma il 12 giugno a Bolzano. (f.r.)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Asta pubblica per il Libercafè: sette offerte pervenute

Pubblicato

-

Sono scaduti ieri a mezzogiorno i termini per la presentazione delle offerte per l’affidamento in concessione dell’unità immobiliare al piano terra della Palazzina Liberty in piazza Dante, da destinare all’attività di somministrazione di alimenti e bevande aperta al pubblico.

Sette le offerte pervenute e ora al vaglio della commissione di gara.

Nei prossimi giorni verrà data notizia degli esiti della procedura.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Metti un Like alla pagina

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

di tendenza