Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

Una copia del prestigioso Aermacchi 205 dal 19 dicembre sul prato del Muse

Pubblicato

-

Sarà un volo inusuale, quello della riproduzione dello storico caccia Aermacchi 205 che, nel primo pomeriggio di mercoledì 19 dicembre, verrà trasportato con l’elicottero sui cieli di Trento.

Il tragitto sarà breve ma comunque bizzarro e interessante da osservare.

Il dettagliatissimo mock-up in scala 1:1 sarà infatti trasportato dal Museo dell’Aeronautica Gianni Caproni per arrivare al MUSE di Trento dove sarà ospitato nel prato fino a marzo 2019 quando verrà riconsegnato al museo aeronautico di Volandia accanto all’aeroporto di Malpensa.

Pubblicità
Pubblicità

L’inedito spettacolo del trasporto in elicottero di un aereo è un modo di mantenere sempre vivace e interessante la dimensione espositiva del Muse e del suo parco.

E’ inoltre un modo di segnalare ai numerosissimi visitatori l’interessante Museo dell’Aeronautica Gianni Caproni che si trova a pochissimi minuti di tragitto dal Muse e accanto al Casello Autostradale di Trento Sud.

Si tratta inoltre di una bella occasione per rinsaldare i rapporti del MUSE con Festivolare, il primo air show del Trentino, grazie alla cui collaborazione è stato realizzato il prestito e l’operazione di trasferimento “aereo” dall’aeroporto di Mattarello ai prati del Muse.

La replica fedele dell’Aermacchi 205 è stata realizzata presso dal Museo aeronautico Volandia ed è particolarmente fedele all’originale per forma, livrea e dettagli.

Il Macchi C.205 Veltro volò per la prima volta il 19 aprile 1942 entrando in servizio dal 1943 al 1947.

Con una lunghezza di 8,85 m e del peso di 2.581 kg fu un velivolo da caccia che per l’epoca presentava caratteristiche eccellenti.

Monoplano e monoposto ad ala bassa e dalla struttura interamente metallica era dotato di un motore Daimler-Benz DB 605 che spingeva lo spingeva a ben 640 km/h.

Tra le sue qualità più citate vi era proprio la ‘velocità superiore’ rispetto agli aerei del tempo e la capacità di prendere rapidamente in quota.

I suoi nemici erano i Mustang e gli Spitfire con i quali riusciva a competere per velocità e per la grande agilità di manovra.

Pubblicità
Pubblicità

Musica

Film e musica sotto le stelle: Peppe Vessicchio a Trento

Pubblicato

-

Cinema e musica sotto le stelle. Tornano due eventi culturali, in programma a luglio e ad agosto, tipici dell’estate trentina. Si tratta di Cinema in Cortile, organizzato dal Comune di Trento in collaborazione con Trentino Film Commission e di Contrada Larga, che proporrà una serie di concerti, a cominciare da quello del maestro Peppe Vessicchio. Tutte e due le manifestazioni si terranno presso il cortile delle Scuole Crispi-Bonporti in via S. Giovanni Bosco a Trento.

Qui tutte le info per Contrada Larga Qui tutte le info per Cinema in Cortile

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Arte e Cultura

Successo a Pergine per festival dell’arte al Parco della Pace

Pubblicato

-

L’appuntamento del Parco della Pace dove si sono ritrovati artisti e non solo di Pergine e dintorni, è stato un successo.

Come prima edizione non ci si poteva di certo aspettare la folla, però è stato un regolare susseguirsi di visitatori che hanno potuto apprezzare le opere di artisti locali, dialogare con loro.

Quello che ha più incuriosito è il modo attraverso il quale questi artisti arrivano alla realizzazione della loro opera: dall’idea, la prima bozza, il prototipo e poi l’opera definitiva.

Pubblicità
Pubblicità

Sono tutte produzioni autofinanziate, perché nessuno degli artisti in esposizione riceve dei contributi a qualsiasi titolo ed è quindi passione pura col desiderio di condividerla con gli altri e specialmente nel caso dello scrittore di libri gialli e di spionaggio Albert Pillowsky è stato frequente il confronto con i lettori dei suoi primi libri.

Insomma una domenica diversa dalle altre che ha offerto la possibilità agli artisti presenti di farsi conoscere, vendendo anche qualche pezzo della loro produzione.

Susi Andreatta, l’ideatrice di questo evento: “Un ringraziamento di cuore agli artisti che mi hanno dato la loro fiducia nel partecipare alla prima edizione del Festival dell’Arte di Primavera. Nella speranza di rivederli anche all’edizione del mese di settembre gli auguro ogni bene per le loro attività”.

Per settembre ci saranno delle sorprese.

Ma anche nuove partecipazioni come quella del fotografo e del fumettista che non hanno potuto partecipare alla prima edizione.

Nelle intenzioni di Susi Andreatta, il Festival dell’Arte oggi di primavera, ma che sarà d’autunno, è una manifestazione destinata a crescere ed affermarsi sempre più.

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Arte e Cultura

Al parco della Pace di Pergine spazio all’arte e alla cultura con «Un salto al parco»

Pubblicato

-

Nella foto Albert Pillowsky

Susi Andreatta oltre a gestire il bocciodromo di Pergine è anche una scrittrice che come molti suoi colleghi, si auto produce e auto promuove i propri libri.

L’idea che ha avuto per questa domenica di giugno, è quella di abbinare la promozione del Parco della Pace, dove si trova il bocciodromo, ad una serie di artisti locali dei quali pubblicheremo la gallery completa, che avranno così occasione di farsi conoscere, pubblicizzare le proprie opere, passando una giornata tra loro ed insieme ai visitatori che si preannunciano numerosi.

L’evento fa parte della più ampia manifestazione promossa dal Comune di Pergine “ Un salto al parco”.

Pubblicità
Pubblicità

Ma tra le tante proposte, quella di Susi Andreatta è certamente la più originale.

Al momento hanno garantito la loro presenza i seguenti artisti: le pittrici Mariarosa Chistè e Fani Ioratti.

La creatrice di libri artistici Elisa Pagano, l’ormai affermato scultore Leonardo Lebnicnick.

Il romanziere Albert Pillowsky che presenterà la sua ultima opera “ 047261Codice Rozin”, ci sarà anche la Fata Matilde, scrittrice per bambini.

Tutti ospiti della scrittrice Andreatta che a sua volta presenterà l’ultimo nato della sua serie di romanzi “Il mondo di ghiaccio“.

Ci sono ancora alcuni spazi liberi e le adesioni si raccolgono anche questa mattina, fino ad esaurimento.

Sarà questa l’occasione per da vicino questi artisti che non vivono d’arte, ma che nel quotidiano, fanno tutt’altro, ma hanno trovato la loro forma espressiva grazie alla passione.

Dialogando con loro si potranno conoscere i segreti di una pubblicazione auto prodotta, i loro sogni e come sono riusciti a ritagliarsi uno spazio partendo da Pergine e dalle sue frazioni.

Insomma oggi, un salto al parco lo si deve proprio fare.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza