Connect with us
Pubblicità

Trento

Ispat: nel terzo trimestre 2018 disoccupazione al 3%

Pubblicato

-

L’Istat ha diffuso oggi i dati sull’occupazione e sulla disoccupazione relativi al 3° trimestre 2018 (da luglio a settembre 2018).

La rilevazione, in provincia di Trento, è coordinata dall’ISPAT (Istituto di statistica della provincia di Trento) che a sua volta ha pubblicato i dati della nostra provincia.

“Ci sono dei valori che possono essere commentati positivamente – dice l’assessore provinciale allo sviluppo economico e lavoro Achille Spinelli– come il tasso di disoccupazione che si mostra in contrazione e fa ben sperare in un’ottica futura, ma anche quello sull’occupazione che seppur in calo rispetto ad un 2017 molto buono, con il suo 69 per cento rappresenta il miglior risultato del 2018. Quello che vediamo con un po’ di preoccupazione piuttosto è il tasso di inattività. Un segnale che conferma la necessità di spingere con decisione sulle azioni capaci di stimolare la ricerca di un’occupazione passando attraverso un mix che vede nell’offerta, nella formazione e nella qualità i suoi capisaldi” “Resta comunque il fatto – conclude Spinelli – che i nostri territori offrono un quadro nettamente migliore rispetto al resto del Paese, ad esempio con ben 10 punti percentuali in più su quel tasso di occupazione che ci vedrà in ogni caso convintamente impegnati per raggiungere l’obiettivo del 70 per cento”

PubblicitàPubblicità

I risultati della rilevazione mostrano un mercato del lavoro nello specifico positivo per la disoccupazione, in marcato calo; negativo per l’occupazione, in leggera contrazione, per le forze di lavoro, in calo per il secondo trimestre consecutivo e, di conseguenza, per gli inattivi in età lavorativa in crescita.

E’ un mercato del lavoro che sta stabilizzandosi ma evidenzia una riduzione alla partecipazione al lavoro, interrompendo il trend degli ultimi anni che potrebbe far intravedere un rallentamento della fase positiva del ciclo economico.

Le forze di lavoro, cioè occupati più disoccupati, sono circa 252 mila unità e mostrano un calo di circa 6 mila unità, equamente ripartito fra uomini e donne, rispetto allo stesso trimestre del 2017, riportandosi sui valori medi di quell’anno.

In termini percentuali la perdita si attesta sul 2%.

Gli occupati sono poco sopra le 244 mila unità, suddivisi fra 136 mila uomini e 108 mila donne.

Pubblicità
Pubblicità

Risultano in riduzione di 2 mila unità, con una conferma per l’occupazione maschile e un calo per quella femminile rispetto allo stesso trimestre del 2017.

In termini percentuali la riduzione è dello 0,7%.

Nel 3° trimestre 2018, su base annua, i lavoratori dipendenti sono aumentati dell’1,2%, superando le 198 mila unità, mentre i lavoratori indipendenti sono calati dell’8% circa, attestandosi a 45 mila unità.

Per settori produttivi, l’analisi mostra che sono le costruzioni e la manifattura a rilevare i maggiori incrementi occupazionali nel trimestre, in parte dovuti ad effetti stagionali.

I lavoratori delle costruzioni, infatti, crescono dell’8,5%.

La manifattura aumenta l’occupazione del 4,3%.

Anche l’agricoltura e gli altri servizi forniscono riscontri positivi.

La riduzione dell’occupazione complessiva del trimestre è imputabile al comparto del commercio, alberghi e ristoranti, nel quale i lavoratori arretrano dell’11,3%.

Questo calo può essere spiegato dal confronto con gli eccellenti risultati della stagione turistica estiva del 2017 che si riflette anche sull’andamento dell’occupazione del comparto.

I disoccupati sono poco meno di 8 mila unità e riscontrano per il terzo trimestre consecutivo diminuzioni marcate, sia per la componente maschile che femminile, rispetto allo stesso trimestre del 2017, quando erano circa 12 mila.

Tutte le componenti della disoccupazione registrano cali significativi: maggiori quelli degli ex-occupati e dei senza esperienza lavorativa.

I dati del 3° trimestre 2018 mostrano un incremento degli inattivi in età lavorativa pari al 5,6%.

Si rileva un aumento più marcato per la componente maschile (7,1%) anche se numericamente le donne inattive in età lavorativa sono circa il doppio degli uomini. Per il 3° trimestre 2018 i tassi caratteristici del mercato del lavoro evidenziano che: il tasso di occupazione (15-64 anni) è pari al 69,5% (76,7% gli uomini, 62,2% le donne) con un andamento su base annua contrapposto fra uomini (+0,2 punti percentuali) e donne (-0,8 punti percentuali).

Questo tasso è in leggero calo rispetto allo stesso trimestre del 2017 (69,8%) anche se risulta essere il miglior risultato del 2018 e il secondo miglior risultato trimestrale dall’inizio del 2015;  il tasso di disoccupazione (15 anni e più) è sceso al 3,1% dal 5,0% del 2° trimestre 2017 e dal 4,6% del 3° trimestre 2017.

Questo tasso per gli uomini è pari al 2,5% e per le donne al 3,9%.

Il risultato trimestrale evidenzia un tasso di disoccupazione frizionale e simile a quelli registrati prima del lungo periodo di crisi;  il tasso di inattività (15-64 anni) è pari al 28,2%, in aumento dell’1,5% rispetto allo stesso trimestre 2017, con un contributo pressoché uguale per gli uomini (1,4 punti percentuali) e per le donne (1,6 punti percentuali).

Rispetto all’Italia questi tassi notoriamente presentano una situazione migliore, con differenze positive evidenti per il mercato del lavoro trentino. A livello nazionale nel 3° trimestre 2018:  Il tasso di occupazione è pari al 58,9%; il tasso di disoccupazione è pari al 9,3%;  il tasso di inattività è pari al 34,9%.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: molto richiesti i saturimetri, a qualcuno servono davvero
    Dall’inizio dell’allarme coronavirus la corsa ai principali dispositivi di protezione individuale sembrava inizialmente limitarsi alle mascherine ed ai gel disinfettanti per le mani, diventati poi introvabili sia nelle farmacie che sui portali online, ma ultimamente il fenomeno parrebbe essersi allargato anche a strumenti prettamente sanitari come il saturimetro. Infatti, il particolare dispositivo a pinzetta facilmente […]
  • Coronavirus: L’Italia spegne i motori e i delfini tornano nei porti italiani
    La recente emergenza sanitaria ha reso l’Italia, Paese noto per la sua vivacità e il suo calore una penisola pressoché deserta obbligando negozi, centri commerciali e molte aziende a bloccarsi per intere settimane e costringendo milioni di italiani a guardare l’arrivo della primavera unicamente dalla finestra della propria abitazione. All’ombra di tutto questo, Madre Natura […]
  • Coronavirus: dalla Cina arrivano i caschi termoscanner per la polizia
    Da qualche mese, partendo dalla Cina e allargandosi come una macchia d’olio fino all’Italia, il mondo intero si è trovato improvvisamente a combattere una guerra contro un nemico veloce ed invisibile che non sta risparmiando niente e nessuno, colpendo non solo persone ma l’economia di interi Paesi, costringendo l’unione e l’impegno di tutte le forze […]
  • Coronavirus: 3 fasi per sanificare correttamente casa
    Candeggina, gel disinfettanti, alcol e spray si stanno rivelando i migliori alleati, nonché le armi più utilizzate in questo periodo per riuscire a combattere l’invisibile nemico che da settimane sta costringendo a casa milioni di italiani. Oltre alle ormai note raccomandazione di igiene emanate dal Governo, ai dispositivi di protezione individuale come le introvabili mascherine […]
  • Cascata “rosso sangue” in Antartide, uno spettacolo della natura
    Sono passato 109 anni dal primo avvistamento di questo macabro fenomeno situato nei pressi del lago (ovviamente ghiacciato) di Bonney, in Antartide. Nonostante questa cascata dal colore ramato fosse stata avvistata per la prima volta nel 1911 dal geologo Griffith Taylor durante una spedizione, soltanto qualche anno fa alcuni studiosi sono riusciti a risalire all’origine […]
  • Cenare sotto il mare: “Under” il primo ristorante sott’acqua d’Europa
    Attraversando i quattro angoli del mondo, sono molte sono le eccentricità dal punto di vista architettonico che si incontrano, ma pochi hanno lo stile e l’originalità del primo ristorante subacqueo di Baly, lungo le coste della Norvegia, candidato a diventare uno dei più spettacolari progetti architettonici mai concepiti in fondo al mare. “Under”si presenta come […]
  • Viaggiare rimanendo a casa: dall’arte ai paesaggi, vedere il mondo con i tour virtuali
    La veloce diffusione del Coronavirus in Italia e in Europa ha costretto milioni di persone a casa, obbligandoli ad annullare progetti e piani precedentemente programmati o a posticipare prenotazioni di viaggi a data da destinarsi. Ad oggi, la fine della quarantena sembra un giorno troppo lontano e la voglia di lasciare i confini della propria […]
  • Coronavirus: sanificare le mascherine per riutilizzarle in mancanza di nuove
    Da molti giorni l’Italia sta vivendo l’ormai nota emergenza Coronavirus che, oltre al periodo di quarantena forzata richiede l’utilizzo in caso di spostamenti, di particolari presidi di protezione individuale come il disinfettante per le mani o le tipiche mascherine. Mascherine che, dall’inizio dell’allarme hanno subito un aumento vertiginoso della domanda rendendole non solo introvabili, ma […]
  • Italia: Paese “green” e leader delle rinnovabili
    Troppo spesso, l’Italia è abituata ad occupare gli ultimi posti nelle classifiche europee, alimentando i pregiudizi sul Bel Paese che in alcuni settori, quando vuole, sembra essere incredibilmente ed indubbiamente qualificato. Infatti, secondo il rapporto condotto dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale ( ISPRA) seguito poi da un’analisi dell’Agenzia Nazionale per l’Energia, […]

Categorie

di tendenza