Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Attentato a Strasburgo: 3 morti e 12 feriti, terrorista in fuga. Tra i feriti anche un italiano

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Attentato terroristico a Strasburgo ieri sera alle 20 nel centro storico di Strasburgo dentro il tradizionale mercatino di Natale dove un uomo si è messo a sparare sulla folla.

Per ora il bilancio accertato è di tre morti e dodici feriti, alcuni dei quali in condizioni molto gravi.  Ma altre fonti parlano di 4 morti.

Fra i feriti c’è anche un giovane giornalista radiofonico italiano, Antonio  Megalizzi

Pubblicità
Pubblicità

Il ministro ha parlato di «Francia in emergenza attentato» di «controllo rafforzato dei confini» e di 35o uomini impegnati nella caccia al killer che sarebbe ferito e si sarebbe dileguato in taxi .

Ferito alla mano anche un militare dell’operazione Sentinelle (che garantisce la sicurezza nei punti più a rischio, dagli aeroporti ai centri storici)

Il mercatino in questione è il più antico di Francia ed era già stato al centro di un piano fallito degli jihadisti nel dicembre 2000, prima ancora dell’attacco alle Torri Gemelle

Pubblicità
Pubblicità

L’attentatore è stato identificato in Chérif, 29 anni, nato a Strasburgo, passaporto francese, con origini nordafricane, era stato schedato per radicalizzazione, e condannato a due anni di carcere nel 2011 per aver aggredito un ragazzo durante una rissa.

Chérif era stato schedato come “fiche S”, la classificazione che le autorità francesi utilizzano per gli individui considerati potenzialmente pericolosi per la sicurezza dello Stato. La polizia indaga per terrorismo. Secondo Le Figaro e la Afp gli agenti erano andati a casa sua per arrestarlo questa mattina, ma non era in casa.

Nella casa del quartiere Neudorf, non lontano dal centro, gli agenti hanno trovato degli esplosivi.

Dopo l’attentato la polizia francese ha ferito l’attentatore che però è riuscito per ben 3 volte nel giro di un’ora a sfuggire alle maglie, in questo caso piuttosto larghe, dei poliziotti. Uno smacco per la polizia francese.

Chérif prima è fuggito su un taxi, poi ha proseguito la sua fuga a piedi anche se ferito, con un fucile automatico. I testimoni parlano di un uomo solo in azione, le autorità non escludono però che abbia dei complici che lo aiutino nella fuga. Per questo nella notte sono state avviate delle perquisizioni in altre case abitate da potenziali terroristi.

L’autore della sparatoia “sarebbe in questo momento barricato e circondato” dalla polizia, dice il quotidiano Le Figaro.

l presidente francese, Emmanuel Macron, ha espresso “la solidarietà di tutta la nazione a Strasburgo, alle vittime e alle loro famiglie“.

Il ministro Castaner, inviato immediatamente a Strasburgo per seguire da vicino gli eventi, ha annunciato di aver elevato il livello di allerta, ha spiegato che sono stati rafforzati i controlli alle frontiere e ai mercatini di Natale di tutto il Paese.

E’ stato Castaner a definire il killer un “criminale comune” con precedenti penali, che aveva già scontato alcuni periodi di detenzione sia in Francia che in Germania. Sull’attacco indaga la procura generale antiterrorismo. Il premier Philippe ha anche attivato la cellula interministeriale di crisi.

“Per anni, da europarlamentare, questa città è stata casa mia e quei mercatini erano un momento di gioia per tutti. Una preghiera per le vittime, ma le preghiere non bastano più. Il mio impegno, da uomo e da ministro, è e sarà totale perchè i terroristi vengano trovati, bloccati, eliminati, in Europa e nel mondo, con ogni mezzo lecito necessario“. Così il ministro dell’Interno Matteo Salvini in una nota.

Marine Le Pen, leader di Rassemblement national, definisce i fatti di Strasburgo “un massacro islamista”. Per Le Pen serve “un cambiamento radicale” nelle politiche di sicurezza che sono “vacillanti”

ATTENZIONE: IMMAGINI MOLTO FORTI 

Ore 21.30 – Le autorità confermano che per ora c’è un solo morto e 9 fer

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento28 minuti fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Fiemme, Fassa e Cembra2 ore fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

Trento3 ore fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

La Fondazione Ivo de Carneri di Cles è orgogliosa della nomina a Cavaliere di Gran Croce della Repubblica Italiana del collaboratore Dott. Donato Greco

Trento7 ore fa

Opere strategiche: inserite anche il tratto Castelnuovo – Grigno e la Ciclovia del Garda

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

Arianna Ferrari in concerto a Tuenno insieme a Giorgio Vanni

Trento7 ore fa

Studentato, via al progetto con 55 alloggi per 200 posti letto

Trento8 ore fa

Anche da Trento l’addio a Piero Angela, il suo ultimo messaggio: «Io ho fatto la mia parte ora tocca a voi»

Trento9 ore fa

Formazione professionale, aggiornato il programma pluriennale

Valsugana e Primiero10 ore fa

Sicurezza sulla SS 50. Aggiudicati i lavori contro il rischio valanghe

Trento10 ore fa

Programma FSE+ della Provincia autonoma di Trento: incremento delle risorse

Trento11 ore fa

Contributi per investimenti nei processi produttivi per le piccole e medie imprese: prosegue la raccolta delle domande

Rovereto e Vallagarina19 ore fa

Ancora auto danneggiate a Rovereto: ingenti i danni

Giudicarie e Rendena19 ore fa

Due minori in difficoltà su Cima Cop a 3.000 metri. Salvati dal Soccorso Alpino

Rovereto e Vallagarina21 ore fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza