Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Strage Corinaldo: Sono 8 le persone indagate, le nuove teorie degli investigatori

Pubblicato

-

Procedono le indagini degli inquirenti sui fatti successi presso la discoteca della «morte» di Corinaldo.

Sono otto persone sono indagate nell’inchiesta sulla tragedia avvenuta in discoteca a Corinaldo, nell’Anconetano.

Tra loro il minore fermato, i dei tre titolari della società che gestisce la discoteca e i quattro proprietari dell’immobile.

Pubblicità
Pubblicità

Fra le ipotesi spunta anche la pista della banda organizzata che avrebbe pianificato il tutto per poter rubare cellulari, zainetti e collanine ai malcapitati presi dal panico.

Ma c’è qualcosa che non torna anche nell’attesa presenza di Sfera Ebbasta alla discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo la sera della tragedia e ora gli inquirenti hanno deciso di vederci chiaro.

È certo che il trapper si stesse effettivamente dirigendo a Corinaldo quando è stato informato della tragedia? È altrettanto sicuro, tuttavia, che alle 22 del 7 dicembre (orario stampato sui biglietti venduti dalla Lanterna Azzurra), il trapper fosse impegnato in un altro contemporaneo evento a un’ora d’auto da lì, all’Altromondo Studios di Rimini?

Pubblicità
Pubblicità

Una circostanza anomala ma tutt’altro che inspiegabile, sulla quale gli investigatori stanno effettuando approfondimenti anche dopo le numerose teorie che spuntano sui social

Dopo l’individuazione e il fermo del ragazzo accusato di avere spruzzato lo spray al peperoncino  nella discoteca Lanterna azzurra di Corinaldo, che ha innescato il fuggi fuggi generale che ha portato alla morte di 6 persone emergono i tratti del ragazzo che si è scoperto essere di origini sud americane.

Il ragazzo ha diciassette anni e mezzo e un soprannome da narcotrafficante.

Il 17 enne per ora nega comunque di aver spruzzato lo spray e quindi di aver causato la calca che portato alla tragedia.

Il ragazzo è stato rintracciato presso un residence a Senigallia: “Ve lo giuro, io non c’ero venerdì notte a Corinaldo, non sono io l’incappucciato che cercate…“, avrebbe detto agli inquirenti.

Il ragazzo è stato trovato in una stanza al primo piano di un residence ospite di due fidanzati maggiorenni.

Come riporta il Corriere, nella stanza sono state trovate sostanze stupefacenti. “Mi sono trovato nel luogo sbagliato, al momento sbagliato e con le persone sbagliate, questa è la verità”, avrebbe ribadito il ragazzo.

Lui si difende dicendo che non era in quella discoteca la sera della strage:  “Quella notte l’ha passata con la sua ragazza, non è andato a ballare a Corinaldo – dice la nonna dell’accusato – Alcuni ragazzi puntano il dito contro di lui? Si sbagliano, semplicemente. Lui non c’era, grazie a Dio, per questo adesso non sono minimamente preoccupata e dormo tranquilla”.

Sul video che è subito circolato nel web dove viene confermata la sua presenza il ragazzo afferma: “Come fanno a dire che ero io, sotto quella mascherina? — si lamenta P.B. guardando dritto negli occhi chi non ha mai dubitato di lui —. Poteva essere chiunque, in mezzo a quella calca, al buio, a quelle luci, come si fa ad accusare una persona così liberamente? Dovrebbero mettersi tutti una mano sulla coscienza”.

Le parole della sua ragazza finora sono il suo alibi. Avrebbe detto che si trovava insieme a lui, non in discoteca, quando si è consumata la tragedia. Intanto dai profili social del ragazzo emerge una personalità spavalda. Farebbe uso di droghe: “Le sigarette le fumavo a due anni, ora fumo altro”, si legge sul suo profilo social, secondo quanto riporta Repubblica. La spavalderia sarebbe dunque alla base della sua personalità al punto da dire: “Tanto prima o poi mi arrestano…“.

Ora dovrà spiegare proprio agli inquirenti dove si trovava esattamente la notte della tragedia per evitare che quella frase da bullo si trasformi in realtà.

Ma le numerose testimonianze lo collocherebbero proprio all’interno della discoteca della strage.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]
  • Il paese più felice del mondo? La Finlandia!
    La classifica del World Happiness Report parla chiaro: per il terzo anno di fila il posto più felice del mondo sarebbe la Finlandia. Il World Happiness Report è una classifica redatta dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. Mentre il primo posto vede i colori della bandiera […]
  • Il posto perfetto per staccare dal mondo? Le Isole Lofoten!
    Se pensi che i fiordi norvegesi siano belli, potrebbe interessarti fare una bella vacanza alle Isole Lofoten. Un luogo da sogno, un arcipelago simile a un’appendice di montagne frastagliate incredibilmente belle che si protendono nel Mare di Norvegia a ovest di Narvik. Le varie isole sono unite dalla E10, un’impresa di ingegneria altrettanto impressionante come […]
  • X-Bionic Sphere: in Slovacchia un vero paradiso per gli amanti del lusso e dello sport
    Non tutti sanno che a Samorin, in Slovacchia, esiste un vero e proprio paradiso per atleti e per appassionati di lusso e sport. X-Bionic® Sphere è un complesso di hotel e strutture sportive dove il lusso ed il comfort vanno a braccetto con tutte le esigenze di atleti, famiglie e visitatori. L’Hotel offre un servizio di […]
  • Boscareto Resort and Spa: ritrovate la giusta quiete tra vini, buon cibo e paesaggi mozzafiato
    Immerso tra le colline, il Boscareto Resort & Spa rivela la sua bellezza nell’incantevole panorama su cui si affaccia, nei colori dei vigneti e nel meraviglioso territorio delle Langhe, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Alba è punto di partenza e di arrivo per chi viaggia nella zona, con i suoi caffè, le chiese, la storia romana […]

Categorie

di tendenza