Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Strage Corinaldo: Sono 8 le persone indagate, le nuove teorie degli investigatori

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Procedono le indagini degli inquirenti sui fatti successi presso la discoteca della «morte» di Corinaldo.

Sono otto persone sono indagate nell’inchiesta sulla tragedia avvenuta in discoteca a Corinaldo, nell’Anconetano.

Tra loro il minore fermato, i dei tre titolari della società che gestisce la discoteca e i quattro proprietari dell’immobile.

Fra le ipotesi spunta anche la pista della banda organizzata che avrebbe pianificato il tutto per poter rubare cellulari, zainetti e collanine ai malcapitati presi dal panico.

Ma c’è qualcosa che non torna anche nell’attesa presenza di Sfera Ebbasta alla discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo la sera della tragedia e ora gli inquirenti hanno deciso di vederci chiaro.

È certo che il trapper si stesse effettivamente dirigendo a Corinaldo quando è stato informato della tragedia? È altrettanto sicuro, tuttavia, che alle 22 del 7 dicembre (orario stampato sui biglietti venduti dalla Lanterna Azzurra), il trapper fosse impegnato in un altro contemporaneo evento a un’ora d’auto da lì, all’Altromondo Studios di Rimini?

Pubblicità
Pubblicità

Una circostanza anomala ma tutt’altro che inspiegabile, sulla quale gli investigatori stanno effettuando approfondimenti anche dopo le numerose teorie che spuntano sui social

Dopo l’individuazione e il fermo del ragazzo accusato di avere spruzzato lo spray al peperoncino  nella discoteca Lanterna azzurra di Corinaldo, che ha innescato il fuggi fuggi generale che ha portato alla morte di 6 persone emergono i tratti del ragazzo che si è scoperto essere di origini sud americane.

Il ragazzo ha diciassette anni e mezzo e un soprannome da narcotrafficante.

Il 17 enne per ora nega comunque di aver spruzzato lo spray e quindi di aver causato la calca che portato alla tragedia.

Il ragazzo è stato rintracciato presso un residence a Senigallia: “Ve lo giuro, io non c’ero venerdì notte a Corinaldo, non sono io l’incappucciato che cercate…“, avrebbe detto agli inquirenti.

Il ragazzo è stato trovato in una stanza al primo piano di un residence ospite di due fidanzati maggiorenni.

Come riporta il Corriere, nella stanza sono state trovate sostanze stupefacenti. “Mi sono trovato nel luogo sbagliato, al momento sbagliato e con le persone sbagliate, questa è la verità”, avrebbe ribadito il ragazzo.

Lui si difende dicendo che non era in quella discoteca la sera della strage:  “Quella notte l’ha passata con la sua ragazza, non è andato a ballare a Corinaldo – dice la nonna dell’accusato – Alcuni ragazzi puntano il dito contro di lui? Si sbagliano, semplicemente. Lui non c’era, grazie a Dio, per questo adesso non sono minimamente preoccupata e dormo tranquilla”.

Sul video che è subito circolato nel web dove viene confermata la sua presenza il ragazzo afferma: “Come fanno a dire che ero io, sotto quella mascherina? — si lamenta P.B. guardando dritto negli occhi chi non ha mai dubitato di lui —. Poteva essere chiunque, in mezzo a quella calca, al buio, a quelle luci, come si fa ad accusare una persona così liberamente? Dovrebbero mettersi tutti una mano sulla coscienza”.

Le parole della sua ragazza finora sono il suo alibi. Avrebbe detto che si trovava insieme a lui, non in discoteca, quando si è consumata la tragedia. Intanto dai profili social del ragazzo emerge una personalità spavalda. Farebbe uso di droghe: “Le sigarette le fumavo a due anni, ora fumo altro”, si legge sul suo profilo social, secondo quanto riporta Repubblica. La spavalderia sarebbe dunque alla base della sua personalità al punto da dire: “Tanto prima o poi mi arrestano…“.

Ora dovrà spiegare proprio agli inquirenti dove si trovava esattamente la notte della tragedia per evitare che quella frase da bullo si trasformi in realtà.

Ma le numerose testimonianze lo collocherebbero proprio all’interno della discoteca della strage.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento1 ora fa

Basta catene ai cani, multe fino a 800 euro. Claudio Cia: «Disegno di legge di civiltà»

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Messa in sicurezza della SS421, la soddisfazione di Denis Paoli: «Appalto del secondo lotto previsto a inizio 2023»

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Vigili del Fuoco Val di Sole: quest’anno 1.500 interventi per 380 pompieri effettivi

Fiemme, Fassa e Cembra3 ore fa

Ospedale Cavalese: la Giunta dichiara l’interesse pubblico

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Bentornato sci: a Pontedilegno-Tonale aprono gli impianti, via a una nuova stagione invernale

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Melinda vince il premio «Vivere a spreco zero 2022» nella categoria ortofrutta

Sport4 ore fa

Morto il ciclista Davide Rebellin: è stato travolto da un camion

Piana Rotaliana6 ore fa

Living LAB alla FEM «Vite e clima: quali scenari futuri?»

Trento6 ore fa

Trento terza nella classifica italiana delle città più digitalizzate ICity Rank ‘22

Bolzano6 ore fa

Rubano i vestiti ad un anziano in ospedale: l’azienda sanitaria chiede lo scontrino per risarcire

economia e finanza6 ore fa

L’indice di fiducia dei consumatori trentini rimane negativo. Cala anche il potere d’acquisto dei consumatori

Ambiente Abitare7 ore fa

Lupi, Enpa: «un’altra conferma che l’allarme-lupo è strumentale»

Trento7 ore fa

APT: Pinè e Cembra cambiano casa e si uniscono con Trento

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

Caso Iob: David Dallago rimane in carcere

Trento7 ore fa

Manifesti contro il gender all’Università di Trento, Coordinamento DAria: «Propaganda gender business sulla pelle delle persone»

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento1 settimana fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

Trento3 settimane fa

Paura in Trentino per una scossa di Terremoto

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Via libera per la costruzione della mega stalla a Terragnolo. La polemica però continua

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza