Connect with us
Pubblicità

Sport

Calcio, il Trento blocca sull’1-1 il Montebelluna

Pubblicato

-

Il Trento pareggia 1 a 1 contro il Montebelluna nell’anticipo della quattordicesima giornata del girone d’andata.

I gialloblù giocano un’ottima partita ma devono accontentarsi del pareggio nonostante un deciso predominio territoriale.

Subito in campo i neoacquisti Frulla, Roveretto e Petrilli, mentre il centravanti Cristofoli ha fatto il proprio esordio nella ripresa.

Pubblicità
Pubblicità

Del classe 2000 Trevisan la rete aquilotta. Con il pareggio conquistato il Trento sale a quota 9 in classifica. Mercoledì trasferta sul campo del Tamai, terzultimo della fila a tre lunghezze di distanza.

Live match

 

Mister De Paola deve fare a meno del lungodegente Scaglione e dell’esterno sinistro Mureno e propone il “3-4-3” con Barosi a protezione dei pali, Carella, Panariello e Sabato in difesa, mentre la coppia di mediani è formata da Trevisan e Frulla. Sulle corsie esterne agiscono Paoli e Badjan, mentre il tridente avanzato è guidato da Bosio con Petrilli e Roveretto a supporto.

Inizio volitivo del Trento che spinge subito sull’acceleratore: al 4′ Frulla chiama Milan all’intervento con un tiro da fuori area e, due minuti dopo, Paoli controlla e batte a rete ma il pallone si perde alto sopra la traversa. Al minuto 17 Trevisan recupera palla sulla trequarti e serve Roveretto, che entra in area e conclude ma non trova lo specchio della porta. Petrilli sfonda sulla sinistra al 24′ e, dopo un doppio dribbling, viene contrato dalla difesa al momento della conclusione.

Il Montebelluna mette fuori la testa per la prima volta al 32′ e trova il vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Nchama tocca quasi involontariamente la sfera in mischia e insacca da pochi passi.

Mister De Paola passa al “4-3-3” e, nel finale di frazione, i gialloblù si fanno vedere con alcuni interessanti traversoni, allontanati non senza difficoltà dalla difesa del Montebelluna.

Nella ripresa il tecnico di casa getta subito nella mischia l’altro neoacquisto Cristofoli. Dopo tre minuti traversone dalla sinistra di Petrilli, sponda di Cristofoli e Bosio viene anticipato al momento di battere a rete, mentre al 54′ il centravanti supera il portiere Milan con un colpo di testa, ma l’arbitro annulla su segnalazione del proprio assistente per la posizione di offside del numero 28 gialloblù. Il forcing del Trento è continuo e al 56′ la squadra di casa sfiora nuovamente il gol: sponda di Paoli per Cristofoli che gira verso la porta venete ma il portiere Milan, in collaborazione con Del Colle, sventa la minaccia nei pressi della linea di porta.

Le squadre si allungano il Montebelluna agisce di rimessa, creando qualche apprensione a Barosi, attento sul piazzato di Fasan, sul rasoterra centrale di Barbon e, soprattutto, sull’incursione di Fasan.

Il Trento preme forte e al 70′ trova il meritato pareggio: splendida azione manovrata dei gialloblù, sponda di Cristofoli per Trevisan che, dal limite dell’area, batte Milan con un perfetto rasoterra che s’insacca a fil di palo.

Il Montebelluna si arrocca nella propria metà campo, resta in dieci all’86’ (espulso Guzzo per doppia ammonizione) e, a due minuti dalla fine, Panariello sceglie perfettamente il tempo dello stacco ma la sua incornata si perde alta.

Finisce 1 a 1: mercoledì sarà già tempo di tornare in campo per il turno infrasettimanale sul campo del Tamai.

Il tabellino.

TRENTO – MONTEBELLUNA 1-1

TRENTO (3-4-3): Barosi; Carella, Panariello, Sabato; Paoli, Trevisan, Frullan, Badjan; Petrilli (43’st Ferraglia), Bosio (20’st Baronio), Roveretto (1’st Cristofoli).

A disposizione: Russo, Zucchini, Bertaso, Romagna, Furlan, Islami.

Allenatore: Luciano De Paola

MONTEBELLUNA (4-3-1-2): Milan; Spagnol (35’st Antonello), Guzzo, Fabbian, Pettinà; Abrefah, Del Colle, Nchama (38’st De Vido); Fasan (47’st Gallina); Bonaldi (16’st Zago), Barbon (33’st Franceschini).

A disposizione: Secco, Antonello, Gasparini, Bettiol, Mortaro.

Allenatore: Francesco Feltrin.

ARBITRO: Baronti di Pistoia (Concari di Parma e Grande di Bologna).

RETI: 32’pt Nchama (M), 25’st Trevisan (T).

Pubblicità
Pubblicità

Sport Trentino

Dolomiti Basket Altitude – amici di Luca Lechthaler: basket e allegria a Fai della Paganella

Pubblicato

-

Si è svolta ieri, domenica 18 agosto, la terza edizione del torneo di basket Dolomiti Basket Altitude – amici di Luca Lechthaler.

Il torneo, con formula 3×3, era dedicato ai giovani cestisti nati tra il 2003 e il 2011 e suddivisi per tre categorie di età.

In collaborazione con il consorzio Fai Vacanze, BainDrain, Luca Lachthaler e commentato in diretta dai ragazzi della pagina Instagram @ilLonzone, l’evento si è rivelato essere un vero successo.

Pubblicità
Pubblicità

Nella splendida cornice di Fai della Paganella, sotto un caldo sole estivo, la giornata è letteralmente volata.

I ragazzi si sono divertiti ed i genitori hanno avuto occasione di tifare i propri piccoli, sfidarsi nella gara ai tiri liberi che ha visto in palio alcune grappe messe a disposizione dalla Distilleria Bertagnolli e di rilassarsi nell’area riservata al cibo, dove era anche possibile assaggiare il buonissimo yogurt prodotto dalla Malga di Fai della Paganella.

Abbiamo partecipato al torneo sia lo scorso anno che a giugno, in occasione del torneo in alta quota. E’ sempre una bella esperienza, in un ambiente rilassato e in una location davvero bellissima.

Tra i numerosi giocatori iscritti nelle varie squadre, alcuni provenivano dal Veneto e dalla Lombardia, a dimostrazione di quanto questi tornei stiano iniziando a farsi conoscere in tutta Italia e non solo in Trentino.

Per organizzare questo torneo, Dolomiti Basket Altitude ha rivisto l’estetica del campo, inserendo anche al centro il proprio logo autografato poi dallo stesso Luca Lechthaler poco prima dell’inizio del torneo.

Durante tutta la giornata di ieri è stata fatta una raccolta di firme per una petizione volta alla ristrutturazione del fondo del campetto: alla fine, tra le varie firme spiccavano anche quelle di alcuni compagni di squadra di Luca Lechthaler quali Fabio Mian e Andrea Mezzanotte oltre che dello stesso Sindaco di Fai della Paganella.

Oltre ai tre giocatori già citati, per la gioia dei piccoli fan, nel pomeriggio è arrivato anche il capitano della squadra trentina, Toto Forray, che insieme agli altri è stato disponibile per foto e autografi.

In attesa di scoprire la futura location del secondo torneo in alta quota prevista per la prossima estate, sui canali social dell’evento verranno diffuse foto e video di questa bellissima e incredibile giornata.

WEBSITE – YOUTUBEINSTAGRAMFACEBOOK

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Una giornata pazzesca in un posto speciale. Un anno fa nasceva sul playground di Fai della Paganella il simbolo @dolomitibasketaltitude uno stemma e un progetto di @mountain_attitude che vuole dire amore e passione per la #montagna e lo #streetbasket . Oggi abbiamo avuto la conferma che la strada è avviata e che l’idea che, all’inizio sembrava folle, ha solide radici e molti amici. Ora è doveroso ringraziare. Prima di tutto tutti voi che avete partecipato numerosissimi a questo evento. Agli amici de @illonzone che hanno condotto magistralmente l’evento. Agli amici di @fai_vacanze per l’aiuto e il sostegno logistico. Ad @andre_mezza_ , @fabiomian e al capitano dell’ @aquilabaskettrento Toto Forray che hanno condiviso con noi il torneo. Agli sponsor @grappabertagnolli @acqua_pejo @legealecco @sportlifee_shop @c.o.s.m.a._srl @bottegaottica @forstbeer @cornettoit @nardelli_sport Infine un grazie ai genitori senza! Senza il vostro aiuto e sostengo non saremmo arrivati fino a qui. @dolomitibasketaltitude #unconventionalbasketball !🏀 #staytuned per aggiornamenti e location del torneo !

Un post condiviso da Dolomiti Basket Altitude (@dolomitibasketaltitude) in data:

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport Trentino

Dolomiti Energia Trentino, oggi riprende la campagna abbonamenti

Pubblicato

-

Quasi 2.000 le tessere già sottoscritte nella prima fase della campagna abbonamenti: da domani al 30 agosto prezzi fissi, dal 2 settembre incremento del 10%.  Nel frattempo squadra al lavoro: sabato 24 agosto primo scrimmage contro Cremona a Carisolo (18.30, ingresso libero).

La stagione 2019-20 della Dolomiti Energia Trentino si avvicina a grandi passi: i tifosi dei bianconeri dopo aver risposto presente nella prima fase dedicata in particolare alla prelazione degli abbonati della passata stagione (sono ben 1.952 le tessere già sottoscritte) hanno ancora tempo per vivere tutte le emozioni e le sfide che attendono Forray e compagni in Italia ed Europa.

Nel frattempo prosegue a ritmi incessanti il lavoro in palestra del gruppo guidato da coach Nicola Brienza e dal preparatore atletico Andrea Baldi: il primo appuntamento con un’amichevole (lo scrimmage di Carisolo contro Cremona di sabato 24 agosto, palla a due alle 18.30) chiuderà la seconda settimana di allenamenti in cui i bianconeri (orfani solo di Davide Pascolo e dell’assistente Lele Molin) stanno costruendo chimica in campo e mettendo benzina nei serbatoi in vista di una lunghissima stagione in Serie A e 7DAYS EuroCup.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

La Sfera e lo Spillo

Verso Fiorentina-Monza: il compianto Davide Astori e la prima gioia al Brianteo

Pubblicato

-

Sarà la notte del ricordo ma anche di amarcord.

Questa sera allo stadio Artemio Franchi di Firenze va in scena per il terzo turno di Coppa Italia (lega Serie A) il match FiorentinaMonza (ore 18.15 diretta su Rai Sport).

Il pensiero va all’ex capitano della Fiorentina Davide Astori deceduto il 4 marzo del 2018 in un albergo di Udine alla vigilia dell’incontro tra Udinese e Fiorentina.

Pubblicità
Pubblicità

Scoviamo in archivio che vi è un filo sottile che lega l’indimenticato difensore bergamasco e la sfida in terra toscana.

La memoria corre al pomeriggio del 13 maggio del 2007. Al Brianteo si gioca Monza-Pizzighettone (2-1) per la 34° giornata di Serie C (girone A).

Il ventenne Davide Astori segna il suo primo goal da giocatore professionista. Il numero 3 dei biancazzurri insacca di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

E’ la sua prima stagione nel calcio che conta dopo le esperienze giovanili nell’US Calcio San Pellegrino, Ponte San Pietro e Milan.

Il Milan (proprietaria del cartellino) gira in prestito Astori al Pizzighettone nella stagione 2006-2007, club in provincia di Cremona.

In seguito la “scalata” indossando le maglie della Cremonese, Cagliari, Roma e Fiorentina. A Firenze, Davide si consacra diventando il simbolo e capitano della Viola.

Sarà la notte del ricordo ma anche di amarcord.

Per la cronaca Vincenzo Montella incontra sulla sua strada, per la seconda volta, Cristian Brocchi.

I due ex rossoneri si sono sfidati da allenatori nella stagione 2015-2016 nel match Sampdoria-Milan (0-1). Cristian Brocchi al debutto sulla panchina del Milan espugna il catino di Marassi con la rete del colombiano Carlos Bacca.

Ecco le probabili formazioni:

FIORENTINA (4-3-3): Dragowski, Lirola, Milenkovic, Ranieri, Terzic: Benassi, Badelj, Pulgar; Chiesa, Boateng, Sottil.

MONZA (4-3-1-2): Lamanna, Lepore, Scaglia, Bellusci, Sampirisi; Armellino, Rigoni, Iocolano; Chiricò; Brighenti, Finotto.

Il fischietto dell’incontro è affidato a Fabrizio Pasqua della sezione AIA di Tivoli. Gli assistenti sono Ranghetti e Di Iorio. Il quarto ufficiale è Fourneau.

Verso Fiorentina-Monza: il compianto Davide Astori e la prima gioia al Brianteo.

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it              www.perego1963.it

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza