Connect with us
Pubblicità

Piana Rotaliana

Lavis, siringa davanti alle scuole segnalata dalla consigliera Ceccato

Pubblicato

-

Una siringa usata è stata ritrovata davanti alle scuole medie di Lavis.

La denuncia arriva attraverso un post della consigliera della Lega, Monica Ceccato.

Impossibile stabilire come e perché quell’oggetto si trovi in quel posto.

PubblicitàPubblicità

Il fatto è stato segnalato alle forze dell’ordine che indagheranno sul caso anche se non si tratta del primo episodio del genere.

Nella zona sono installate delle telecamere dalle quali si spera di trarre elementi utili alle indagini.

Pubblicità
Pubblicità

Piana Rotaliana

Mezzolombardo, un percorso fotografico dedicato a Oscar Romero in chiesa parrocchiale

Pubblicato

-

Oscar Romero, proclamato santo da Papa Francesco il 14 ottobre 2018

Domani sera, venerdì 22 marzo alle 20, la Via Crucis nella chiesa dei frati francescani a Mezzolombardo sarà dedicata alla memoria dei missionari martiri. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Piana Rotaliana

“Diversi ma uguali”: domani al Martino Martini tutti con scarpe e calzini spaiati

Pubblicato

-

“Siamo tutti diversi ma uguali”: è questo lo slogan dell’iniziativa a cui prenderà parte l’Istituto d’Istruzione Martino Martini di Mezzolombardo. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Piana Rotaliana

Discarica abusiva Mezzocorona, Paoli (Lega): «Fatto grave per il nostro territorio»

Pubblicato

-

I Carabinieri del NOE di Trento e gli ispettori ambientali dell’APPA, con il supporto di personale della Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica di Trento hanno sequestrato stamane una discarica abusiva sui terreni estrattivi di Mezzocorona di proprietà dell’Adige Bitumi.

Le complesse attività ispettive hanno permesso di accertare che a partire dagli inizi degli anni 2000 sono state accumulate circa 200 mila tonnellate (circa 130.000 mc) di rifiuti, sino a formare una collina di circa 23 metri di altezza, che ora dovranno essere gestiti al fine della rimessa in pristino dell’area.

Le ipotesi di reato, al vaglio della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Trento, riguardano le attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti, reato recentemente introdotto nel codice penale.

PubblicitàPubblicità

Su quanto successo è intervenuto anche il consigliere provinciale della Lega Denis Paoli: «È di fondamentale importanza fare chiarezza su quanto successo e, qualora il tutto fosse confermato, mi auguro si procederà con pene giuste, decise e severe. Sull’ambiente, così come su qualsiasi altro tipo di reato, non ci sono scusanti»

Paoli ha voluto ringraziare i Carabinieri del Noe di Trento per la loro attività di tutela dell’ambiente sottolineando che «Chi offende, inquinando, il Trentino e i trentini non è degno di vivere e lavorare nella nostra terra autonoma»

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Metti un Like alla pagina

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

di tendenza