Connect with us
Pubblicità

Trento

Il 17 di dicembre sciopero Generale dei Lavoratori dei settori Elettrico e Gas Acqua

Pubblicato

-

Le segreterie nazionali di Filctem Cgil, Flaei Cisl e Uiltec Uil nei giorni scorsi hanno proclamato lo sciopero generale dei lavoratori dei settori gas acqua e elettrico al fine di contrastare gli effetti dell’applicazione dell’art.177 -comma 1- del cosiddetto ”Codice degli appalti”.

Tale normativa, oltre a non trovare alcun riferimento a livello di U.E., obbliga (a decorrere dal 18/04/2016), i titolari di concessioni con affidamento “senza gara”, ad appaltare mediante procedura di evidenza pubblica, l’80 % dei propri attuali contratti (di importo pari o superiore a 150.000 €.) mentre, per il restante 20 %, potranno ricorrere a Società controllate o collegate.

Queste novità legislative di fatto trasformerebbero molte Società di gestione in strutture appaltatrici, con il conseguente rischio di dequalificare servizi essenziali per la stessa comunità di riferimento.

PubblicitàPubblicità

Inoltre verrebbe limitata la stessa possibilità di pianificare gli investimenti, in particolare quelli strutturali necessari per modernizzare le infrastrutture energetiche.

In buona sostanza, i concessionari sarebbero espropriati delle loro attività “core” per diventare, all’interno di un contesto estremamente frammentato, delle mere “stazioni appaltanti” con ruoli operativi e gestionali molto limitati.

A tutto questo va poi aggiunto il contenuto del disegno di Legge presentato in Parlamento relativo alla riforma del sistema idrico.

Il testo in discussione blocca oltre 2,5 miliardi di euro di investimenti e mette a rischio circa 70.000 posti di lavoro.

Per il Sindacato lo sviluppo delle infrastrutture idriche non deve essere legato alla natura del soggetto gestore bensì all’organizzazione / efficienza delle strutture gestionali a partire dagli interventi / investimenti finalizzati a ridurre in primo luogo il fenomeno della dispersione idrica (in Trentino, il solo perimetro G.D.E. stima una perdita del 15% ma, nel resto del Paese, si arriva anche a punte del 60% con una media nazionale del 40%); infine, frammentando le strutture di “governance”, si possono generare anche pesanti ricadute sull’erogazione del servizio a partire dalla sicurezza degli utenti, dei lavoratori e dell’ambiente. Quindi ragioni per mobilitarsi con lo sciopero di 8 ore del 17 Dicembre p.v. ve ne sono “a iosa” .

A riguardo dell’argomento Mario Cerutti della Filctem CGIL  (foto) ha precisato: «La problematica denunciata è molto delicata e riguarda anche il nostro territorio coinvolgendo, in primo luogo, il contesto operativo riferito allambito del G.D.E.. Chiaramente, oltre alla mobilitazione dei Lavoratori è importante il ruolo della PAT e a tale riguardo diventa indispensabile sapere cosa ne pensa a riguardo il nuovo Assessore».

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Trovato un maiale Thailandese a Povo

Pubblicato

-

A Povo é stato trovato un maiale tailandese.

A darne notizia è Roberto Ober sulla pagina «se sei di Povo».

Si cerca di capire chi possa essere il proprietario dell’animale che in questo momento è in stallo a casa di chi lo ha ritrovato.

PubblicitàPubblicità

Il maialino pancia a tazza, detto anche appunto maialino vietnamita o maialino thailandese, è una varietà di maiale domestico originario del Vietnam con più di quattordici sotto-razze.

Notevolmente più piccolo di un comune suino domestico americano o europeo, il maialino pancia a tazza (Sus scrofa domesticus) raggiunge le dimensioni di un cane di media-grossa taglia.

Tuttavia, essendo tali maiali caratterizzati da un volume assai più elevato di quello un cane, il relativo peso è tra i 40 ed i 90 chili da adulti.

I maialini pancia a tazza sono facilmente distinguibili dalle altre razze di suini per via delle loro dimensioni ridotte, delle orecchie verticali e della coda dritta e non arrotolata come quella di un comune suino europeo.

I maialini pancia a tazza di razza pura hanno colorazioni del mantello bianche, nere o miste tra bianco e nero.

I maialini pancia a tazza vengono allevati come animali da compagnia sia negli USA (fin dagli anni ottanta, circa) che in Europa, anche se la pratica è molto più diffusa nel Nord America.

Allevarli ed insegnare loro ogni genere di trucco, con lo stimolo di un premio sotto forma di cibo, è assai facile visto che si tratta di animali molto intelligenti.

Si è dimostrato che un maiale è intelligente al pari un cane o di un gatto.

Molti padroni di maialini pancia a tazza portano questi animali a spasso con guinzagli per cani, spesso modificati, anche se in genere basta una pettorina particolarmente larga.

Un maialino pancia a tazza può anche usare, per i propri bisogni, una normale lettiera di dimensioni però particolarmente elevate senza bisogno di alcun addestramento addizionale, proprio come avviene per i gatti. ( Info Wikipedia)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Maurizio Fugatti: «Battocletti, una ragazza d’oro. Orgoglio trentino»

Pubblicato

-

Grande avvio per l’Italia agli Europei di corsa campestre a Tilburg, in Olanda.

La 18enne trentina Nadia Battocletti ha vinto l’oro nella gara under 20 con una gara da protagonista e un allungo decisivo dopo l’ultima curva.

Per la 18enne trentina il tempo di 13’46” sui 4,3 km davanti alla svizzera Delia Sclabas (13’47”) e alla turca Inci Kalkan (13’48”), in una gara sotto la pioggia e sul fango di un impegnativo percorso.

PubblicitàPubblicità

E’ la prima volta che un’azzurra conquista il titolo continentale di cross ed è anche il primo podio italiano individuale al femminile nelle 25 edizioni dell’evento.

Anche il governatore della provincia autonoma di Trentino Maurizio Fugatti ha voluto ringraziate l’atleta nonesa: “Una soddisfazione grandissima. Ed anche una grande emozione. Vincere l’oro in competizioni di questo livello, al cospetto dell’intera Europa deve riempire ciascun trentino di quel sano orgoglio che deriva anche dalla consapevolezza che solo tanto impegno, tanta costanza e tanta determinazione permettono di raggiungere certi risultati”.

Queste le parole del presidente a nome dell’intera Giunta ed in particolare dell’assessore allo sport Roberto Failoni.

“Alla nostra atleta e giovanissima concittadina – aggiunge il governatore – dobbiamo un grande applauso ma anche la gratitudine per aver saputo, con la sua impresa, regalare al Trentino ed al nostro Paese una splendida immagine che racconta della voglia di mettersi in gioco ed affrontare le sfide dando il meglio di sè in qualsiasi circostanza. Complimenti e arrivederci a presto a Trento”.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Da lunedì arriva la settimana «Artico Polare»

Pubblicato

-

La settimana che va da Lunedì 10 a Domenica 16 Dicembre sarà caratterizzata dall’irruzione di aria di origine artica e dall’arrivo di due perturbazioni atlantiche che porteranno la neve anche in pianura. Lo riferisce Carlo Testa di ilmeteo.it 

Sul Trentino le temperature si abbasseranno con le giornate che nella prossima settimana rimarranno tutte soleggiate.

Nessuna grande nevicata è comunque prevista fino a Natale.

PubblicitàPubblicità

Da Lunedì 10 correnti via via più fredde di origine polare cominceranno ad affluire sul nostro Paese, cominciando a raffreddare il clima.

Martedì la giornata sarà prevalentemente soleggiata su tutte le regioni con clima piuttosto freddo al Nord, specie al primo mattino con gelate fino in pianura.

Da mercoledì la situazione meteorologica comincerà a mutare, infatti due perturbazioni atlantiche raggiungeranno l’Italia, la prima il Centro-Sud, la seconda anche il Nord.

Tempo in peggioramento nel corso di Mercoledì 12 con precipitazioni via via più diffuse al Centro e poi anche sul Sud peninsulare.

La neve scenderà sugli Appennini a quote collinari, ovvero sopra i 600-900 metri, mentre al Sud apparirà sopra i 1200-1400 metri.

Giovedì 13, la perturbazione sfilerà verso i Balcani con ultime precipitazioni sul Centro-Sud adriatico, ma di gran carriera ecco che un’altro fronte perturbato collegato ad un vortice ciclonico in arrivo sulla Sardegna, comincerà a raggiungere i settori occidentali a partire dal Nordovest e la Sardegna.

Venerdì 14 il fronte perturbato investirà gradualmente tutto il Nord e parte del Centro. Le precipitazioni in questo caso, date le temperature molto basse, risulteranno nevose sulle aree pianeggianti del Nord a partire dal Piemonte verso l’Emilia Romagna e il Veneto in serata; pioverà invece al Centro e poi al Sud con nevicate a quote medio/alte.

La perturbazione sfilerà verso la Grecia nel corso del weekend 15-16 Dicembre.

Sotto il profilo termico le temperature subiranno una sensibile diminuzione a cominciare da Martedì, con il clou del freddo tra Mercoledì 12 e Venerdì 14 Dicembre. Valori notturni ampiamente sotto lo zero al Nord. I valori massimi a stento saliranno sopra i 5°C al Nord, fino a 10°C al Centro e misure un po’ più alte al Sud.

 

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
    Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it