Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Alle pendici del Monte Penegal con la guida alpina

Pubblicato

-

Continua la serie di escursioni in compagnia della guida alpina nei luoghi panoramici della Val di Non.

Questa volta l’uscita, in programma domenica 9 dicembre, è organizzata sul Monte Penegal, un giro di circa 3 ore con partenza e arrivo alle Regole di Malosco (1320 metri).

Da qui si prende il segnavia SAT 508 che raggiunge in poco tempo la malga di Malosco (m. 1546) e si prosegue quindi sullo stesso sentiero fino a raggiungere il Monte Penegal (m. 1735), che rappresenta un ampio punto panoramico sulla Val di Non e sull’Alto Adige.

Pubblicità
Pubblicità

Si scende poi dalla cima lungo lo stesso itinerario fino a raggiungere la località di partenza.

Il ritrovo, come detto, sarà in località Regole di Malosco, raggiungibile in auto da Ronzone, alle 9. La fine dell’escursione è prevista per le 13.

La guida alpina potrà comunque decidere di modificare o accorciare l’escursione per venire incontro alle condizioni dei partecipanti. C’è la possibilità di noleggiare l’attrezzatura.

Prenotazione obbligatoria all’Apt Val di Non chiamando il numero 0463-830133 oppure scrivendo un’e-mail all’indirizzo info@visitvaldinon.it entro le 12 del giorno precedente l’escursione.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Una scuola tutta nuova per gli alunni di Denno e Sporminore

Pubblicato

-

Una scuola tutta nuova, luminosa, funzionale. Il luogo ideale dove crescere e imparare. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Ville d’Anaunia: le caserme dei Vigili del Fuoco saranno ammodernate

Pubblicato

-

Le tre caserme dei Vigili del Fuoco volontari di Nanno, Tassullo e Tuenno saranno interessate da lavori di ammodernamento. Il Consiglio comunale ha approvato anche l’assestamento di bilancio, mentre sono state bocciate le due opposizioni alla bonifica del Comitato bosco. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Sequestrati in Val di Non ben 133 kg di funghi porcini

Pubblicato

-

Nella giornata di ieri il personale forestale e di custodia della stazione di Fondo, coadiuvato dai colleghi della stazione di Rumo e dell’Ufficio distrettuale delle foreste di Cles, hanno provveduto ad un controllo della raccolta dei funghi nei comuni di Castelfondo e Brez.

L’operazione di vigilanza ha portato alla redazione di 28 verbali di contravvenzione per violazioni in materia di raccolta di funghi (quasi tutte per raccolta oltre i limiti consentiti) e di 3 verbali per transito non autorizzato su strade forestali.

Si è proceduto inoltre alla confisca di 133 kg di funghi, quasi tutti porcini. 

PubblicitàPubblicità

I funghi sono stati devoluti in beneficenza presso strutture locali ad eccezione di un limitato quantitativo che è stato distrutto per dubbia commestibilità, a causa del cattivo stato di conservazione.

In virtù del particolare periodo climatico, che ha favorito una copiosa produzione di funghi nel bosco, molti raccoglitori non si sono accontentati dei 2 kg per persona per giorno previsti dalla legge, superando in molti casi il limite consentito.

Eclatante il caso in cui sono stati contestati 29.5 kg a carico di un singolo raccoglitore che aveva provveduto a nascondere i porcini nel vano della ruota di scorta della propria autovettura.

Nei prossimi giorni è prevista un’intensificazione dei controlli sul territorio provinciale.

Si ricorda che la raccolta è consentita solo dalle ore 7 alle ore 19 nel limite tassativo di 2 kg a testa.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza