Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

Le Pro Loco trentine in Senato per il convegno “Pro Loco: patrimoni intangibili, turismo e funzione sociale”

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il ruolo delle Pro Loco è insostituibile: sono la più grande ‘vetrina’ sulla cultura italiana con oltre 30mila eventi organizzati ogni anno. Valorizzarle è indispensabile. Serve una legge che regoli le manifestazioni temporanee, capace di assicurare adeguati standard di sicurezza ai partecipanti e di tutelare l’operato degli oltre 600.000 volontari in tutta Italia”. Lo ha dichiarato il senatore Questore Antonio De Poli (Udc) intervenendo ieri mattina al convegno “Pro Loco: custodi di cultura e tradizioni” che si è svolto in sala Zuccari, a Palazzo Giustiniani, in Senato, ed organizzato dall’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia (UNPLI).

Per il Trentino erano presenti i consiglieri della Federazione Trentina Pro Loco e loro Consorzi (UNPLI Trentino) Diego Coletti e Luca Concini, insieme al direttore della Federazione, Ivo Povinelli.

Per Fernando Tomasello, responsabile dei dipartimenti Patrimonio Culturale, Ambiente e Paesaggio dell’Unpli, “l’incontro di ieri, risultato dell’intenso lavoro di stipula di protocolli d’intesa con vari Ministeri, quello con il Mibac in primis, rafforza ancora una volta il riconoscimento del ruolo in ambito culturale e sociale delle massime istituzioni del nostro Paese verso il mondo Unpli”.

Pubblicità
Pubblicità

Il presidente dell’Unpli (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia), Antonino La Spina, ha ricordato come le Pro Loco “garantiscano in tutta Italia servizi di accoglienza turistica, promozione dei territori, valorizzazione dei prodotti tipici e, soprattutto, la salvaguardia dell’immenso patrimonio culturale immateriale per il quale l’Unpli anche ottenuto un riconoscimento dall’Unesco”.

Un fenomeno allo studio della Cgia di Mestre, presente ieri all’incontro in Senato, che su incarico dell’Unpli sta svolgendo un’analisi a livello nazionale così da poter stimare l’impatto socio-economico delle Pro Loco; i lavori sono in corso ma nel suo intervento, il dottor Andrea Favaretto  (Cgia di Mestre) ha evidenziato i principali elementi caratterizzanti l’attività e il ruolo delle associazioni. “La specificità di un territorio è l’elemento fondante per le Pro Loco – ha detto Favaretto – ma è forte anche la valenza sociale e identitaria di queste associazioni. In molti luoghi le Pro Loco sono rimaste gli unici presìdi del territorio; lì, più che altrove, la Pro Loco assume un valore sociale di aggregazione della comunità, ne diventa il collante. Proprio dove i soggetti istituzionali faticano a svolgere attività di promozione sociale del territorio, le Pro Loco riescono a dare un po’ di respiro alle comunità locali”.

Pubblicità
Pubblicità

Nel corso del convegno è intervenuto il docente universitario Salvatore Trovato,  presidente  della giuria del premio letterario nazionale “Salva la tua lingua locale”, iniziativa indetta dall’Unpli insieme a Legautonomie in collaborazione con il Centro “Eugenio Montale” e l’Ong “Eip-Scuola Strumento di Pace”; nelle cinque precedenti edizioni del premio per le cinque categorie sono pervenute oltre mille opere a conferma della vivacità dei dialetti e delle lingue locali.

  • Pubblicità
    Pubblicità
Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Trento2 giorni fa

Trovate dai cani antidroga centinaia di dosi nascoste nelle piazze di Trento: 30 denunce nello scorso week end

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento18 ore fa

«Via da Trento per la paura»: la storia di Patrizio e Ivana emigrati felici in Slovenia

Trento5 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Trento1 settimana fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Trento1 settimana fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi1 settimana fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento4 giorni fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Fiemme, Fassa e Cembra5 giorni fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

Trento1 settimana fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Rovereto e Vallagarina1 settimana fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

fashion7 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza