Connect with us
Pubblicità

Trento

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: Comune e Università di Trento con tante iniziative

Pubblicato

-

La città di Trento partecipa attivamente alle tante iniziative organizzate in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

L’Amministrazione comunale è impegnata sia con gesti piccoli ma simbolici, sia nel sostegno concreto a proposte esterne.

Pubblicità
Pubblicità

Presso la targa in memoria delle vittime di femminicidio nell’atrio di  Palazzo Thun è stata posizionata una composizione con piante e fiori rossi, mentre negli uffici del Servizio Cultura, turismo e politiche giovanili e presso l’entrata di Palazzo Thun Posto occupato offre un momento di riflessione perché la frenetica quotidianità non sommerga la percezione e l’attenzione sul gravissimo problema sociale della violenza sulle donne.

In segno di vicinanza a questa ricorrenza domenica 25 novembre verranno esposte a mezz’asta le bandiere della sede istituzionale di Palazzo Thun.

Pubblicità
Pubblicità

Presso l’Ufficio relazioni con il pubblico è disponibile il materiale promozionale dell’Osservatorio sulla violenza di genere e il materiale del Centro antiviolenza.

Sabato 24 e domenica 25 novembre in piazza D’Arogno la sezione di Trento dell’Associazione Fidapa (Federazione italiana donne arte professioni affari) propone Realta’ virtuale e esperienza vera… una realtà immersiva contro la violenza.

In collaborazione con il Comune di Trento, la Provincia autonoma di Trento e l’Università di Trento,  e promossa anche nel palinsesto di “Trento, città del Natale”, domenica 25 novembre torna WIRun Trento, una corsa non competitiva di 5 chilometri per dire no alla violenza, che si snoderà nel centro di Trento. La partenza, alle 10, e l’arrivo sono previste in piazza delle Donne Lavoratrici al parco delle Albere.

Sono oltre mille le iscrizioni raccolte (12 euro la quota che dà diritto al pacco gara), di cui almeno 238 di under 16, che possono iscriversi gratuitamente ritirando il solo pettorale. Adulti e bambini, donne e uomini, ma anche sempre più gruppi organizzati, tutti insieme per un obiettivo: sensibilizzare contro la violenza domestica e sulle donne e sostenere l’attività del fondo “La violenza non è un destino”, che aiuta le donne nel riprendere in mano la propria vita, finanziando i piccoli bisogni concreti necessari ad iniziare un percorso individuale di uscita dalla violenza. II fondo è gestito direttamente da Famiglia Materna e da Punto d’Approdo, strutture con una lunga esperienza di accoglienza di donne e minori in situazioni di disagio.

Possono accedervi donne di tutto il territorio trentino segnalate dalle strutture e dalle associazioni che in provincia assistono le vittime di violenza.

La lotta alla violenza di genere del resto è un tema sentito e trasversale, su cui in tanti hanno voglia di ritrovarsi. A testimonianza di questo, anche quest’anno al posto dei numeri di gara i pettorali dei partecipanti riporteranno parole di incitamento alla libertà e al coraggio: messaggi di vicinanza indirizzati alle vittime di violenza.

Visto l’alto numero di partecipanti già registrati, le iscrizioni sono ancora possibili solo presso il WIRun point in viale Olivetti, 9 (già sede dell’Adunata degli Alpini e gentilmente messo a disposizione dalla sezione di Trento dell’Associazione nazionale alpini), dove è possibile anche ritirare i pacchi gara ogni giorno dalle 17 alle 20 (sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.30). Ci si potrà iscrivere anche il 25 novembre in loco (entro le 9.30).

Durante la WIRun 2018, come già l’anno scorso, sarà data visibilità alle associazioni presenti sul territorio trentino che si occupano di supportare le persone vittime di violenza, creando un punto di aggregazione informale nel quale i/le partecipanti alla manifestazione, gli enti e le istituzioni coinvolte possano incontrarsi e conoscersi.

La nuova sede del Rettorato c/o Palazzo Sardagna in via Calepina 14 a Trento

Numerose le iniziative organizzate e sostenute dall’Università in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

La mostra “What were you wearing?” (fino a giovedì 29 novembre)
Da ieri al Palazzo di Sociologia (Trento – Via Verdi, 26) è allestita l’esposizione “What were you wearing?”: una mostra che parte da un progetto ideato e realizzato nel 2013 da Jen Brockman, direttore del “Ku’s Sexual Assault Prevention and Education Center”, e da Mary A. Wyandt-Hiebert.

L’installazione si compone di 17 brevi racconti di donne, vittime di violenza sessuale, tradotti in quattro lingue (italiano, inglese, francese e spagnolo). Trascritti su pannelli, sono esposti accanto agli indumenti che le donne indossavano al momento della violenza. Gli scopi della mostra sono molteplici. Innanzitutto sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema. In secondo luogo far prendere coscienza, tramite l’evocazione di forti reazioni, del fatto che l’abbigliamento non ha nulla a che fare con un atto come lo stupro, ma concerne solamente la libertà d’espressione. Mentre c’è chi pensa ancora che basterebbe cambiarsi d’abito per eliminare la violenza.

Il suggerimento di allestirla è giunto da Ion Foltea, rappresentante degli studenti con delega per le politiche di equità e diversità, e dall’associazione Mind the gap. L’Ufficio Equità&Diversità di Ateneo partecipa all’iniziativa dando supporto nella progettazione e realizzazione.

WIRun – Women in RUN (domenica 25 novembre)
Si tratta di un evento aperto a tutti/e per sensibilizzare le persone sul tema della violenza contro le donne, partecipando a una corsa di 5 km per le vie del centro di Trento.
Saranno presenti al Parco delle Albere – luogo da cui alle 10 di domenica partirà la corsa – le associazioni che, sul territorio trentino, si occupano di aiutare e supportare le donne vittime di violenza. Il ricavato della manifestazione sarà devoluto al fondo di sostegno alle vittime di violenza “La violenza non è un destino”.
L’Università di Trento, assieme alla Provincia autonoma di Trento e al Comune di Trento, ha concesso il proprio patrocinio e sostiene la manifestazione, anche attraverso il supporto dell’Ufficio Equità&Diversità.

L’evento “A voce alta” (martedì 27 novembre)
In occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, martedì 27 novembre l’Ufficio Equità&Diversità dell’Università di Trento promuove un pomeriggio di sensibilizzazione e informazione sul tema. La attività si terranno dalle 16.30 nel Foyer di Giurisprudenza (Trento – Via Rosmini, 27).

Il programma prevede (dalle 16.30 alle 18) letture a tema, individuate dalla BUC – Biblioteca universitaria centrale e trasmesse in diretta da Sanbaradio e (dalle 18 alle 19) interventi di dottorandi/e di vari dipartimenti che analizzano l’argomento. Ci sarà anche un aperitivo (dalle 18.30) con la presenza di associazioni studentesche universitarie e punti informativi sulle tematiche di genere.

La campagna “Posto occupato” (durante tutto l’anno)
L’Università di Trento aderisce da tempo alla campagna “Posto occupato” dedicata alle donne vittime di violenza. Un modo per ricordare che, prima di essere uccise, le donne occupavano un posto nella società.

Nelle strutture di Ateneo è stata perciò collocata una sedia vuota, simbolicamente riservata a una donna vittima di violenza, con il cartello della campagna che invita a riflettere su questo problema.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]
  • Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
    Perdere oggetti e non riuscire più a ritrovarli è diventato un fenomeno talmente comune e frequente dall’essere d’ispirazione a numerose ricerche scientifiche per riuscire a determinarne le cause e i motivi. Secondo alcuni ricercatori, oltre allo stress e la fretta, sarebbero le attività inconsce ad allargare le possibilità di perdita. Infatti, senza volerlo spostiamo gli […]
  • Parco giochi per anziani: l’incredibile idea per che unisce il gioco alla salute
    All’arrivo della terza età troppo spesso si tende ad uscire e socializzare meno, con risultati non completamente positivi sulla salute. Una delle soluzioni insieme alle tante attività può essere lo sport: una perfetta occasione di interazione e socializzazione che permette di mantenersi attivi non solo nel corpo ma anche nello spirito. Per aiutare gli anziani […]
  • Il dipinto ritrovato: torna a casa il “ritratto di signora” di Klimt
    22 febbraio 1997: presso la Galleria Ricci Oddi di Piacenza scompare il “Ritratto di Signora”, una delle opere dell’artista austriaco Gustav Klimt risalente al 1916/17. La cornice abbandonata sul tetto dopo il furto era tutto ciò che restava di una delle splendide e più discusse opere di Gustav Klimt. La tela originale, si suppone infatti […]
  • Regno Unito: dal 2035 vietata la vendita di auto diesel e benzina
    Il settore delle auto elettriche è nella sua piena espansione, sebbene le quote di mercato rimangono ancora a livelli inconsistenti. Infatti, i principali costruttori stanno investendo cifre immense per crescere ulteriormente ed accompagnare la produzione verso uno sviluppo ed un acquisto di massa. Il problema delle emissioni derivanti dalle automobili, è stato preso di petto […]

Categorie

di tendenza