Connect with us
Pubblicità

Sport

Cev Cup: stasera in Svizzera Trentino Volley comincia l’avventura europea

Pubblicato

-

Per Trentino Volley inizia ufficialmente la 2019 CEV Cup. Oggi si gioca infatti la gara d’andata dei sedicesimi di finale della seconda più importante competizione continentale per club.

Dopo l’ottava partecipazione alla CEV Champions League della scorsa stagione, la Trentino Itas inaugurerà il suo torneo affrontando a domicilio gli svizzeri del Lausanne Uc. Fischio d’inizio previsto per le ore 20 italiane.

QUI TRENTINO ITAS A sette mesi e dieci giorni di distanza dall’ultima volta, la formazione gialloblù torna a disputare un match in campo europeo, facendo il proprio debutto nella competizione che in passato le ha garantito due secondi posti. Reduci da tre vittorie consecutive in campionato, che li hanno riportati a stretto contatto col secondo posto, Giannelli e compagni si affacciano sulla manifestazione determinati ad ottenere un risultato importante già in questa prima occasione, in modo da poter affrontare con maggiore serenità il return match del 6 dicembre (che arriverà subito dopo la partecipazione al Mondiale per Club in un periodo del calendario molto intenso).

Pubblicità
Pubblicità

Teniamo tanto a questa competizione, con cui personalmente io ed un altro paio di giocatori che hanno disputato la Finale dell’edizione 2017 abbiamo un conto in sospeso – spiega l’allenatore di Trentino Volley Angelo Lorenzetti – . Si tratta di un torneo lungo, difficile ma anche affascinante e di livello; vogliamo andare il più avanti possibile ed è per questo che già mercoledì sera in Svizzera daremo il massimo anche per sfruttare bene l’occasione di poter giocare una partita internazionale in una settimana in cui non ci sarà tempo per lavorare. Conosciamo obiettivamente poco i nostri avversari, ma sappiamo che il Lausanne UC è una squadra ben allenata, carica di entusiasmo e che dispone di un cambiopalla molto veloce, specialmente se innescato in posto 4“.

Il tecnico marchigiano potrà contare sull’intera rosa di tredici giocatori a disposizione, che si alleneranno alla University Sport Hall di Dorigny già nella serata odierna, dopo aver sostenuto il viaggio in mattinata il viaggio (in treno). Nelle precedenti undici partecipazioni alle Coppe Europee, Trentino Volley ha sempre bagnato il proprio esordio con una vittoria. In quattro circostanze il debutto è avvenuto in trasferta, come accadrà mercoledì: due di queste sono proprio riferite a precedenti esperienze in CEV Cup: edizione 2015, quando Trento si impose per 3-1 a Novi Sad (4 novembre 2014) ed edizione 2017, quando i gialloblù vinsero 3-0 a Loimaa (Finlandia, 5 gennaio 2017).

Pubblicità
Pubblicità

QUARTA PARTECIPAZIONE GIALLOBLU’ ALLA COPPA CEV E’ la quarta partecipazione assoluta in Coppa CEV della storia di Trentino Volley, la tredicesima di sempre in Europa tenendo conto anche delle otto presenze in CEV Champions League (sei consecutive fra il 2008 e 2014 e poi le più recenti del 2016 e 2018). I tre precedenti nella competizione sono riferiti alle stagioni 2004/05, 2014/15 e 2016/17: nella prima circostanza, la Società gialloblù iniziò la sua corsa in Top Teams Cup, ospitando al PalaTrento il girone a quattro della prima fase di qualificazione che comprendeva anche Famagusta (Cipro), Strassen (Lussemburgo) e Rotterdam (Olanda) da cui venne sconfitta e quindi eliminata passando, grazie al secondo posto conseguito nella Pool, in Coppa CEV. La formazione allora allenata da Prandi si qualificò agli ottavi di finale vincendo ad Odense (Danimarca) un nuovo girone di qualificazione a quattro che comprendeva i padroni di casa, ma anche il Pribram (Repubblica Ceca) e Patrasso Grecia. L’avventura terminò nel turno successivo, per mano del Halkbank Ankara, vittorioso due volte per 3-1 il 7 e 15 dicembre 2004. Molto più lungo il cammino riferito all’annata 2014/15, concluso al secondo posto dietro la Dinamo Mosca, che si assicurò il trofeo solo al golden set dopo due gare molto differenti fra loro (vittoria russa al PalaTrento, successo trentino nella capitale sovietica). Per arrivare sin lì, la squadra allora allenata da Stoytchev superò in successione Novi Sad nei sedicesimi, Tel Aviv negli ottavi, Craiova nei quarti, Roeselare nel Challenge Round e Kedzierzyn-Kozle in semifinale. Stesso epilogo anche per la partecipazione nell’edizione 2016/17 della CEV Cup, conclusa al secondo posto dopo aver perso al golden set la Finale contro i francesi del Tours, sconfitti in casa per 3-0 nella gara d’andata e poi vincitori al ritorno di fronte al loro pubblico per 1-3 e poi anche nel set di spareggio. Per arrivare alla medaglia d’argento in quel caso il cammino si articolò con doppie sfide con Loimaa nel sedicesimi, Sastamala negli ottavi, Piacenza nei quarti ed Istanbul (Fenerbahce) in semifinale.

SECONDA TRASFERTA DI SEMPRE IN SVIZZERA Quella che ha preso il via stamattina e si concluderà nel primo pomeriggio di giovedì col rientro in Italia è la seconda trasferta di sempre in Svizzera per Trentino Volley, che in terra elvetica aveva già disputato una partita della fase a gironi della Champions League 2014, vinta per 3-0 a Lugano il 10 dicembre 2013. In totale la Società di via Trener ha affrontato già sessantasei trasferte europee (di cui quindici solo in CEV Cup), cogliendo in ben quarantasei casi la vittoria, l’ultima a Izmir (Turchia, 1 febbraio 2018). La gara a Losanna sarà la 148^ internazionale della storia gialloblù; il bilancio: 119 vittorie, 28 sconfitte.

GLI AVVERSARI Trentino Volley visita i Campioni di Svizzera in carica. Il Lausanne UC, partecipa infatti alla 2019 CEV Cup grazie alla vittoria del campionato elvetico, conquistato per l’ottava volta nella sua ultra quarantennale storia. Il successo per 2-1 nella serie di Finale contro il Näfels ha interrotto un digiuno che durava da dieci anni; l’ultimo scudetto era infatti riferito alla stagione 2007/08. Il Club che fa riferimento alla città di Losanna (città sul Lago di Lemano, nel cantone di lingua francese del Vaud e sede del Comitato Olimpico Internazionale e della Fivb) è fra i più importanti dell’intero paese, potendo contare nel suo palmares anche su quattro Coppe di Svizzera e due Supercoppe. Per questo motivo vanta svariate presenze nelle coppe europee; quella in corso è addirittura la sua tredicesima partecipazione alla CEV Cup, in cui il miglior risultato è riferito all’approdo agli ottavi di finale nell’edizione 2016. In Challenge Cup, invece, durante la stagione 2011/12 arrivò fino ai quarti di finale.

La squadra allenata dall’italiano Massimiliano Giaccardi (già sulla panchina di Forlì e Cuneo), può contare sul bomber norvegese Kvalen (in A2 a Lagonegro), utilizzato in diagonale all’altro braccio pesante Prevel (francese) e sul centrale serbo Stevanovic, tutti e tre già decisivi nel doppio confronto dei trentaduesimi di finale con il Lviv (sconfitta al tie break in trasferta e vittoria per 3-0 in casa). Nel campionato nazionale il Lausanne UC attualmente è al quarto posto, forte di nove punti ottenuti in sei gare grazie a tre vittorie – l’ultima conquistata sabato sera di fronte al proprio pubblico per 3-1 contro Berna. La rosa del Lausanne UC: 2. Jonathan Kaeser (o), 3. Arthur Sueur (c), 5. Radisa Stefanovic (c), 6. Bjorn Hoene (s), 7. Dennis Jose Del Valle Villalobos (l), 8. Sebastien Chevallier (p), 9. Jonas Kvalen (s), 10. Reto Pfund (p), 11. Damien Sommer (c), 12. Karim Zerika (c), 15. Mathias Montavon (s), 16. Tim Ineichen (l), 17. David Feughouo (o), 20. Adrien Prevel (s). Allenatore Massimiliano Giaccardi.

LA FORMULA La 2019 CEV Cup prevede la disputa di sei doppi turni (andata e ritorno) di gare (Trentaduesimi – già disputati – , Sedicesimi, Ottavi, Quarti di finale, Semifinali e Finale) ad eliminazione diretta: supera il turno la squadra che nell’arco delle due partite ottiene il maggior numero di punti, assegnati come in campionato: 3 per la vittoria per 3-0 o 3-1, 2 per il successo al tie break, 1 per la sconfitta al tie break (golden set a 15 in caso di parità di punti – stesso sistema dei Playoffs 12 di CEV Champions League). Chi passa il turno affronterà negli Ottavi di Finale la vincente del confronto fra Hypo Tirol AlpenVolleys Haching (Ger) e Vojvodina Ns Seme Novi Sad (Srb) (gara d’andata fra otto giorni).

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bonus Tv, fino a 100 euro senza limiti di Isee: come funziona
    Dal Ministero dello Sviluppo economico e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze debutterà un nuovo decreto che prevede 100 euro, senza limiti di Isee per la rottamazione della vecchia “tv” Il cambio del digitale terrestre... The post Bonus Tv, fino a 100 euro senza limiti di Isee: come funziona appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative
    Con una dotazione totale di 9,5 milioni di euro, a partire dal 24 giugno potranno essere presentate le domande di agevolazione per Startup innovative dal Programma Smart Money. Smart Money, Cos’è Smart Money è una... The post Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative appeared first on Benessere Economico.
  • Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60
    Il caos generato intorno al siero anti-covid, Astrazeneca che ha gettato nel panico, nell’incertezza e nella cattiva informazione migliaia di italiani ha spinto Codacons a lanciare un’azione collettiva per il risarcimento. Il caso Astrazeneca Uno... The post Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60 appeared first on Benessere Economico.
  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza