Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Si scaldano i motori a Coredo: sabato apre ufficialmente il crossodromo

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

A distanza di quasi 4 mesi dalla prima gara, tenutasi il 22 luglio scorso, sabato prossimo, 17 novembre, il crossodromo di Coredo aprirà ufficialmente i battenti.

La struttura, spesso criticata e al centro di diverse discussioni nei mesi scorsi, ha ottenuto infatti l’omologazione della Fmi e si prepara quindi ad accogliere gli allenamenti di atleti e appassionati di motocross, in attesa della prossima stagione sportiva che vedrà il crossodromo coredano teatro di gare ufficiali.

Si è detto soddisfatto il sindaco di Predaia, Paolo Forno, di poter iniziare una nuova e importante pagina dello sport noneso. “Oggi è una giornata storica per Predaia e per tutta la Val di Non – ha esordito il sindaco durante la conferenza stampa tenutasi questa mattina a Coredo –. I giovani sportivi possono essere soddisfatti, sabato ci sarà l’apertura ufficiale della pista e si tratta del coronamento di un sogno, al termine di un iter lungo e impegnativo”.

A questo proposito Forno ha voluto ringraziare l’amministrazione dell’ex Comune di Coredo, da cui Predaia ha raccolto il testimone, e tutto l’apparato amministrativo. “Realizzare un’opera di questo tipo richiede grande impegno – ha aggiunto il sindaco –. Per questo vorrei ringraziare anche il Motoclub Valli del Noce e tutta la macchina organizzativa. La cosa più importante è che offriremo l’opportunità di praticare un bellissimo sport come il motocross in completa sicurezza”.

La pista di Coredo

L’inaugurazione ufficiale di sabato ha avuto come antipasto un paio di manifestazioni nei mesi scorsi. “Due eventi che, pur senza una grande pubblicità, mi hanno stupito. Ero quasi incredulo nel vedere un’affluenza così massiccia” ha rivelato Forno.

Pubblicità
Pubblicità

I presupposti per fare bene, dunque, pare ci siano tutti. “Gli elementi per iniziare una bellissima storia non mancano – ha concluso il primo cittadino di Predaia – con impegno e passione si può andare lontano”.

Entusiasta di poter dare il via a questa nuova proposta, il presidente del Moto Club Valli del Noce, Marco Carrara, si è detto ottimista riguardo allo sviluppo futuro dell’offerta sportiva. “Prevedo un futuro roseo per questa struttura. Già in occasione delle manifestazioni inaugurali abbiamo ricevuto i complimenti per la pista e per l’organizzazione”.

Aspetto importante sarà anche l’organizzazione di corsi di guida sicura per i più giovani e di mototerapia. “Abbiamo molte idee da sviluppare – ha dichiarato Carrara – e la ferma volontà di continuare a crescere migliorando sempre di più l’offerta. Per l’anno prossimo abbiamo poi allestito una formazione molto forte, di cui farà parte anche Luca Borz, uno dei migliori talenti del panorama crossistico. Predaia si presenta come il paddock ideale, una pista inserita in un panorama stupendo”.

Come spiega Nicola Versini, presidente del Comitato Provinciale FMI di Trento, la storia del crossodromo di Coredo nasce 12 anni fa. Nel frattempo molti aspetti si sono evoluti e sono cambiati, tranne la passione di chi pratica il motocross, che è rimasta invariata. “In questi anni le associazioni sono cresciute e sono diventate sempre più professionali – racconta Versini –. La pista di Coredo è molto veloce e impegnativa dal punto di vista fisico. Porterà inoltre sul territorio ricadute positive a livello economico e sportivo. Se, come credo, sarà gestita in maniera seria e professionale, sono convinto che regalerà belle soddisfazioni”.

Da sinistra Nicola Versini, Lorenzo Rizzardi, Paolo Forno e Marco Carrara

La parola è quindi passata al vicesindaco di Predaia, nonché assessore allo sport, Lorenzo Rizzardi. “L’impegno per portare a termine quest’opera – ha spiegato Rizzardi – è stato grande. Si tratta di un intervento da 1 milione di euro, c’era quindi l’obbligo morale di portare questo progetto a conclusione. Per ottenere l’omologa è stato un percorso ad ostacoli, ma la sicurezza non può essere lasciata in secondo piano”.

L’offerta sportiva di Predaia, ma non solo, si arricchisce quindi di un tassello importante. “In questo modo la proposta sportiva si amplia e si può vantare di un nuovo gioiellino – ha affermato il vicesindaco –. Lo sport è una palestra di vita e questa struttura farà anche da volano turistico per il territorio”.

A partire da sabato, dunque, il crossodromo di Coredo sarà aperto tutti i giorni tranne il martedì e il mercoledì dalle 10 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.

I motori sono accesi e l’adrenalina sta salendo. Manca solo il via.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
rel="nofollow"Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    rel="nofollow"Pubblicità
Politica29 minuti fa

Fedriga presenta la sua lista personale: Salvini e la Lega spariscono dai simboli

Val di Non – Sole – Paganella32 minuti fa

Nuovi orari per il Crm di Fai della Paganella

Val di Non – Sole – Paganella1 ora fa

“Per chi splende questo lume”: a Fondo la storia di Virginia Gattegno

Vita & Famiglia1 ora fa

Sanremo. Pro Vita & Famiglia: «Amadeus e Rai lascino in pace i bambini»

Piana Rotaliana1 ora fa

Mezzolombardo, da giovedì via ai lavori agli uffici postali (che potrebbero durare meno del previsto)

Alto Garda e Ledro3 ore fa

Rolex finisce negli oggetti smarriti del comune, la polizia Locale però scopre che è un falso

Trento3 ore fa

Vigili del fuoco volontari, la nuova sede a Ravina nei pressi dell’uscita A22

Trento4 ore fa

Corte dei Conti, nominato l’ex Commissario del Governo, Gianfranco Bernabei

Italia ed estero4 ore fa

Piccolo miracolo in Siria, neonata trovata viva tra le macerie

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Alla Csen Arena di Cavareno arrivano i campi da padel

Le ultime dal Web4 ore fa

Il web si scatena: chi è e perché nelle ultime ore viene nominato Frank Hoogerbeets?

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

“Predaia Arte & Natura”: aperte le iscrizioni alla quinta edizione del simposio di scultura

Rovereto e Vallagarina5 ore fa

L’eresia della giovinezza: una serata dedicata a Sylvano Bussotti nelle sale della mostra “Eretici. Arte e vita”

Hi Tech e Ricerca5 ore fa

Wired Next Fest Trentino: presentato stamattina il nuovo festival

Trento5 ore fa

Patt in assemblea, Marchiori: «Parleremo con i candidati presidenti»

Trento2 settimane fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento2 giorni fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena6 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Trovato morto in casa un 60 enne di Rovereto

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza