Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Si scaldano i motori a Coredo: sabato apre ufficialmente il crossodromo

Pubblicato

-

A distanza di quasi 4 mesi dalla prima gara, tenutasi il 22 luglio scorso, sabato prossimo, 17 novembre, il crossodromo di Coredo aprirà ufficialmente i battenti.

La struttura, spesso criticata e al centro di diverse discussioni nei mesi scorsi, ha ottenuto infatti l’omologazione della Fmi e si prepara quindi ad accogliere gli allenamenti di atleti e appassionati di motocross, in attesa della prossima stagione sportiva che vedrà il crossodromo coredano teatro di gare ufficiali.

Si è detto soddisfatto il sindaco di Predaia, Paolo Forno, di poter iniziare una nuova e importante pagina dello sport noneso. “Oggi è una giornata storica per Predaia e per tutta la Val di Non – ha esordito il sindaco durante la conferenza stampa tenutasi questa mattina a Coredo –. I giovani sportivi possono essere soddisfatti, sabato ci sarà l’apertura ufficiale della pista e si tratta del coronamento di un sogno, al termine di un iter lungo e impegnativo”.

Pubblicità
Pubblicità

A questo proposito Forno ha voluto ringraziare l’amministrazione dell’ex Comune di Coredo, da cui Predaia ha raccolto il testimone, e tutto l’apparato amministrativo. “Realizzare un’opera di questo tipo richiede grande impegno – ha aggiunto il sindaco –. Per questo vorrei ringraziare anche il Motoclub Valli del Noce e tutta la macchina organizzativa. La cosa più importante è che offriremo l’opportunità di praticare un bellissimo sport come il motocross in completa sicurezza”.

La pista di Coredo

Pubblicità
Pubblicità

L’inaugurazione ufficiale di sabato ha avuto come antipasto un paio di manifestazioni nei mesi scorsi. “Due eventi che, pur senza una grande pubblicità, mi hanno stupito. Ero quasi incredulo nel vedere un’affluenza così massiccia” ha rivelato Forno.

I presupposti per fare bene, dunque, pare ci siano tutti. “Gli elementi per iniziare una bellissima storia non mancano – ha concluso il primo cittadino di Predaia – con impegno e passione si può andare lontano”.

Pubblicità
Pubblicità

Entusiasta di poter dare il via a questa nuova proposta, il presidente del Moto Club Valli del Noce, Marco Carrara, si è detto ottimista riguardo allo sviluppo futuro dell’offerta sportiva. “Prevedo un futuro roseo per questa struttura. Già in occasione delle manifestazioni inaugurali abbiamo ricevuto i complimenti per la pista e per l’organizzazione”.

Aspetto importante sarà anche l’organizzazione di corsi di guida sicura per i più giovani e di mototerapia. “Abbiamo molte idee da sviluppare – ha dichiarato Carrara – e la ferma volontà di continuare a crescere migliorando sempre di più l’offerta. Per l’anno prossimo abbiamo poi allestito una formazione molto forte, di cui farà parte anche Luca Borz, uno dei migliori talenti del panorama crossistico. Predaia si presenta come il paddock ideale, una pista inserita in un panorama stupendo”.

Come spiega Nicola Versini, presidente del Comitato Provinciale FMI di Trento, la storia del crossodromo di Coredo nasce 12 anni fa. Nel frattempo molti aspetti si sono evoluti e sono cambiati, tranne la passione di chi pratica il motocross, che è rimasta invariata. “In questi anni le associazioni sono cresciute e sono diventate sempre più professionali – racconta Versini –. La pista di Coredo è molto veloce e impegnativa dal punto di vista fisico. Porterà inoltre sul territorio ricadute positive a livello economico e sportivo. Se, come credo, sarà gestita in maniera seria e professionale, sono convinto che regalerà belle soddisfazioni”.

Da sinistra Nicola Versini, Lorenzo Rizzardi, Paolo Forno e Marco Carrara

La parola è quindi passata al vicesindaco di Predaia, nonché assessore allo sport, Lorenzo Rizzardi. “L’impegno per portare a termine quest’opera – ha spiegato Rizzardi – è stato grande. Si tratta di un intervento da 1 milione di euro, c’era quindi l’obbligo morale di portare questo progetto a conclusione. Per ottenere l’omologa è stato un percorso ad ostacoli, ma la sicurezza non può essere lasciata in secondo piano”.

L’offerta sportiva di Predaia, ma non solo, si arricchisce quindi di un tassello importante. “In questo modo la proposta sportiva si amplia e si può vantare di un nuovo gioiellino – ha affermato il vicesindaco –. Lo sport è una palestra di vita e questa struttura farà anche da volano turistico per il territorio”.

A partire da sabato, dunque, il crossodromo di Coredo sarà aperto tutti i giorni tranne il martedì e il mercoledì dalle 10 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.

I motori sono accesi e l’adrenalina sta salendo. Manca solo il via.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

A Taio una serata sulla prevenzione dei furti e la tutela del cittadino con i carabinieri di Cles

Pubblicato

-

Considerati gli ultimi spiacevoli episodi, che hanno visto parecchi furti nelle case e negli appartamenti della zona, il Comune di Predaia, in collaborazione con il comando carabinieri di Cles, ha organizzato un incontro sul tema “Prevenzione dei furti e tutela del cittadino”. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Il deposito ex Bentivoglio di Cles come la palude Amazzonica. La Uil trasporti torna all’attacco

Pubblicato

-

A distanza di quasi un anno torna alla carica la Uil Trasporti.

Il contendere è ancora una volta il piazzale del deposito «Bentivoglio» che la Trentino Trasporti ha in affitto a Cles  e per il quale sborsa 65.000 euro all’anno. 

«Troviamo inconcepibile che nonostante tutti questi soldi un’azienda come Trentino Trasporti non riesca ad imporre all’ex ciclista professionista padrone dell’immobile a far asfaltare un deposito» afferma Nicola Petrolli segretario della Uil Trasporti

PubblicitàPubblicità

In realtà la storia va avanti da oltre venti anni.

«Si parla di costruire depositi nuovi,  – aggiunge Petrolli – ma andiamo in pensione tutti, prima di vedere realizzata una struttura degna di questo nome per la Val di Non».

Pubblicità
Pubblicità

Secondo il segretario della Uil pare che gli autisti siano pronti alla protesta ed a non effettuare le corse la mattina quando ci sono avverse condizioni metereologiche in quanto devono parcheggiare le proprie vetture in mezzo al fango, bagnandosi e sporcandosi le scarpe prima di accedere al capannone dove sono ubicate le corriere.

«Siamo nel 2019 abbiamo fatto molte segnalazioni e la trattativa azienda e ciclista è estenuante. Prima era disponibile a defalcare la quota dall’affitto per abbattere i costi dell’asfaltatura che sarebbe stata effettuata dall’azienda ad un costo contenuto; Ciò nonostante pur avendo avuto questa importante possibilità non ha dato ordine di effettuare l’asfaltatura. Se il braccio corto di chi non vuol fare il lavoro prende ancora tempo, addebiteremo i disservizi al titolare della struttura. Se pensano che il sindacato molli la presa su un problema così annoso si sbagliano di grosso. La sicurezza è la linfa e la base quotidiana delle nostre battaglie sindacali»Conclude Petrolli

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Raccolta straordinaria di pneumatici usati nei Crm della Val di Non

Pubblicato

-

In tutti i Centri Raccolta Materiali della Val di Non, a partire da martedì prossimo, 29 ottobre, e fino a sabato 30 novembre, nei giorni e negli orari di apertura sarà possibile conferire da parte delle utenze domestiche gli pneumatici usati. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza