Connect with us
Pubblicità

Politica

Dorfmann: “Le minoranze linguistiche devono poter guardare la TV nella loro lingua”

Pubblicato

-

“I confini nazionali non devono diventare confini d’informazione”, ha dichiarato ieri Herbert Dorfmann in Parlamento europeo.

“Se le minoranze che vivono nelle zone di confine fossero private della possibilità di accedere alle informazioni nella loro lingua madre, per il semplice fatto che vivono dalla parte sbagliata del confine, questo comporterebbe un deficit democratico”, ha sottolineato l’eurodeputato sudtirolese.

Dorfmann ha esortato la Commissione europea a creare le condizioni necessarie per consentire alle minoranze linguistiche in tutta Europa di ricevere contenuti audiovisivi nella loro lingua madre, anche quando questo significa che il contenuto deve attraversare la frontiera. La sua proposta è stata accettata.

Pubblicità
Pubblicità

“I media hanno una funzione fondamentale nella diffusione di informazioni e contenuti oltre i confini”, ha dichiarato ieri Dorfmann a Strasburgo. Non dovrebbe esserci alcun blocco transfrontaliero in grado di impedire alle minoranze di accedere ai contenuti trasmessi dall’altra parte del confine. Purtroppo, però, questo blocco esiste. Il termine tecnico con cui viene definito è “geoblocking” e indica un sistema che limita l’accesso ai media a seconda del territorio in cui ci si trova. Questo può impedire che audio e video vengano visualizzati al di fuori di una regione specifica.

Herbert Dorfmann nel suo intervento ha menzionato l’iniziativa dei cittadini europei “Minority SafePack”, che ha raccolto oltre un milione di firme per promuovere e tutelare la diversità in Europa e che chiede la creazione di un quadro legislativo europeo per la protezione delle minoranze. Ora è il momento di rendere il Minority SafePack realtà.

Durante la sessione plenaria di ottobre, il Parlamento europeo a Strasburgo ha votato una relazione relativa agli standard minimi per le minoranze nell’Unione europea, il cui relatore è il deputato slovacco József Nagy. Al fine di preparare la sua relazione, Nagy è stato anche in Sudtirolo, dove ha avuto l’occasione di studiare in particolare il sistema scolastico locale e la scuola trilingue nelle località ladine. Nella relazione dell’eurodeputato slovacco il Parlamento ha chiesto che i criteri di Copenaghen, definiti venticinque anni fa, siano rispettati in tutta l’Unione. Questi prevedono che gli stati membri e i paesi candidati debbano rispettare determinati criteri politici e economici. Uno di questi sancisce che “una condizione per l’adesione è che il paese candidato abbia raggiunto una stabilità istituzionale in grado di garantire la democrazia, lo stato di diritto, la tutela dei diritti umani e il rispetto e la protezione delle minoranze”.

Pubblicità
Pubblicità

Istituiti nel 1993, i criteri di Copenaghen erano stati concepiti per impedire l’adesione all’Ue di paesi politicamente ed economicamente instabili. Ma József Nagy ha posto l’accento sul fatto che al momento non vi è alcuna garanzia che lega i paesi già membri a rispettare i suddetti criteri. Nagy ha fatto appello quindi all’introduzione di standard minimi europei, che dovrebbero essere tutelati con un’apposita direttiva. La sua relazione è stata adottata a larga maggioranza dal Parlamento europeo.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]
  • Pumpkin Spice Latte: le varianti più golose della ricetta più apprezzata durante l’autunno!
    Ideata da Starbucks nel 2003 e definitamente rivisitata nel 2015, la ricetta del Pumpkin Spice Latte è diventata negli anni uno dei must stagionali per quanto riguarda l’autunno. La bevanda, a base di zucca, caffè, latte e cannella, è particolarmente apprezzata negli Stati Uniti ma sta iniziando a farsi conoscere anche nel resto del mondo. […]
  • Botticelli va all’asta: raro dipinto, valore stimato 80 milioni di dollari
    La straordinaria stagione del Rinascimento italiano ammirato da tutto il mondo grazie al domino culturale, economico e sopratutto artistico di quegli anni, attira nuovamente l’attenzione a causa del recente annuncio d’asta di un capolavoro del Botticelli. La nota casa d’Aste Sotheby’s ha infatti comunicato che nel gennaio 2021 verrà messo all’asta un magnifico dipinto del […]
  • Domus Aventino: a Roma un museo archeologico all’interno del nuovo condominio, da novembre aperto a tutti
    L’Italia come sempre è una meravigliosa sorpresa. Durante dei lavori per la riconversione di alcuni uffici della Bnl in appartamenti di lusso nel centro di Roma, sono affiorati dei mosaici e una sontuosa residenza romana. La bellezza della scoperta ha spinto l’idea di valorizzazione del ritrovamento che convivesse sinergicamente con il complesso residenziale. Si parla […]

Categorie

di tendenza