Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Di acqua e di pietra: uno spettacolo teatrale racconta l’epopea delle dighe in Val di Peio

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Appuntamento da non perdere sabato prossimo, 17 novembre, alle 20.30 nella chiesa nuova di Cogolo, con lo spettacolo “Le donne della diga”.

Uno sguardo nel vissuto straordinario di donne e uomini che silenziosamente, con orgoglio, tenacia e coraggio hanno contribuito con il loro sacrificio alla realizzazione delle imponenti opere idroelettriche della Val di Peio, sostenendo lo sviluppo industriale italiano, per poi essere tristemente dimenticati”.

Con questo spirito la Compagnia-Laboratorio “Un Paese nelle Nuvole”, con la regia di Maria Teresa Dalla Torre, propone al pubblico trentino e della Valletta una narrazione partecipata e struggente, che recupera un pezzo eroico e doloroso della nostra storia.

Pubblicità
Pubblicità

Essa prende le mosse negli anni Trenta, quando i lavori dei cantieri della Val di Peio sono in parte già eseguiti, i tralicci e fili per portare l’energia fino a Mezzocorona sono già stati installati, le centrali di Malga Mare e Pont sono in funzione e il bacino del Careser è ultimato.

Le acque limpide e fredde da togliere il fiato delle tre grandi culle lago Nero, lago Lungo e lago delle Marmotte sono già costrette a finire contro il muro di cemento della diga del Careser.

Maria è la protagonista femminile, è lei la “macchina” del racconto, ci accompagna nel mondo del torrente Noce, nel ventre della montagna, nel mondo maschile dei cantieri e delle dighe.

Pubblicità
Pubblicità

Ci parla anche di riti e di quella speciale trascendenza del mondo femminile che si trova, spesso, in coda ai percorsi umani, a riflettere sul sapore o la saggezza dell’uomo, ma soprattutto sulla vita vissuta, che è materia da cui nascono le storie. Il mondo del lavoro maschile è visto con la sensibilità dello sguardo femminile.

Lo spettacolo e la mostra “Paesaggio/Passaggio d’acqua”, che sarà inaugurata e Peio Paese il prossimo 15 dicembre, contano sul sostegno di: Fondazione Caritro, Bim Adige, Comune di Vermiglio, Comune di Ossana, Comunità Valle di Sole, Arci del Trentino, Parrocchia di Cogolo, Hydro Dolomiti Energia, Pacella Real Estate, Alpinist Expert Val di Sole, Cassa Rurale Val di Sole, Fondazione Museo Storico del Trentino, Provincia autonoma di Trento.

Lavoratori sul cantiere del Careser

DIGHE IN VAL DI PEIO: LA STORIA – La Val di Peio, come tante altre vallate delle Alpi, nel secolo scorso è stata teatro, a più riprese, di grandi cantieri idroelettrici. Imponenti opere idrauliche sono sorte nel territorio coinvolgendo, durante la loro realizzazione, tutta la popolazione.

Vi fu un’intensa immigrazione dalle regioni vicine e anche dal sud Italia: attirati dal fermento dei cantieri arrivarono Trentini, Bellunesi, Camuni, Friulani, Calabresi, Siciliani, Napoletani; uomini che volevano riscattare la loro povertà e miseria con il lavoro.

Alla fine degli anni Venti la crisi è spaventosa e in un’Italia poverissima serve energia per alimentare l’industria e le infrastrutture come le ferrovie.

Il regime fascista attua interventi a favore dell’industria sostituendosi alle banche e privilegiando pochi potenti gruppi industriali. Il comparto elettrico non sfugge a questa logica, unificato in cinque grandi gruppi e in pochi altri minori: Edison con Sade (quella tristemente nota per la tragedia del Vajont), Sip, Meridionale. L’energia idroelettrica diventa così il fiore all’occhiello del regime.

Fra le “controllate “di Edison c’è la Sget, la Società Generale di Elettricità Trentina, che nel 1930 ottiene la concessione allo sfruttamento dell’intero bacino del torrente Noce.

In Trentino sono molte le aziende elettriche municipali e privati produttori ma hanno vita difficile e senz’altro non possono competere con una concorrenza così potente. Fino al 1930 le società idroelettriche sono lasciate completamente libere di fissare il prezzo dell’energia, anche se operano in regime di monopolio.

Nel 1933 tutte le concessioni già accordate in precedenza sono prorogate gratuitamente per altri trentacinque anni: bisognerà aspettare lo statuto di autonomia del 1972 perché i trentini recuperino un parziale controllo sulle loro acque.

LO SPETTACOLO – Lo spettacolo “Le donne della diga” va in scena grazie a: attrici e attori della Compagnia-Laboratorio “Un Paese nelle Nuvole” (Sara Delpero, Graziella Chiesa, Fabio Bezzi, Lina Magnoni, Margit Brida Kova’cs, Anna Bezzi, Valentino Camillo, Emanuela Gentilini, Tiziana De Oliva, Cecilia Andreis e Sonia Valentini), soprano Serena Saccardi, coro Armonici Cantori Solandri, Mauro Brusaferri al pianoforte, Marco Alberghini che si è occupato del progetto sonoro, Maria Teresa Dalla Torre e Serena Vicenzi dei testi, Maria Teresa Dalla Torre della regia e Iiriti del service.

LA COMPAGNIA – La Compagnia-Laboratorio Un Paese Nelle Nuvole, con sede a Fucine di Ossana, è stata costituita nel 2007. Promuove il teatro come ricerca storica di memoria collettiva in cui la comunità possa riconoscersi.

Teatro che si fa arte attraverso il lavoro dell’attore alla ricerca della verità interiore per condurre lo spettatore nel mondo delle emozioni, dei personaggi, della storia. Offre percorsi formativi in cui il teatro diventa strumento umano indispensabile nello sviluppo della creatività e la crescita personale.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Italia ed estero5 ore fa

Auto si schianta contro il muro, si ribalta e prende fuoco: due morti e due feriti gravi

economia e finanza6 ore fa

Pensplan: oltre 280 mila posizioni presso i fondi pensione istituiti in Regione

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

Studenti qualificati e diplomati all’UPT di Cles: ecco l’elenco

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

Pellizzano vince il Bando borghi del Pnrr puntando sulla frazione di Termenago

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

Carenza idrica, Andalo fa la sua parte

Giudicarie e Rendena8 ore fa

Ponte dei Servi: finisce a terra con la moto, 56 enne finisce in ospedale

Vita & Famiglia8 ore fa

Usa. Storica decisione contro sentenza sull’aborto. Pro Vita: «ora tocca all’Italia»

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Sorpasso suicida nella galleria di Taio – IL VIDEO

Telescopio Universitario9 ore fa

UniTrento – Pnrr, 50 milioni all’Università di Trento

Bolzano9 ore fa

Alto Adige, ritrovato il corpo senza vita dell’escursionista disperso a Racines: precipitato a Malga Calice a 1.500 m slm

Trento9 ore fa

Coronavirus: nessun decesso oggi in Trentino, 33 i pazienti ricoverati

Spettacolo10 ore fa

Con Jurassic World – Il dominio si chiude una saga durata quasi 30 anni

Trento11 ore fa

Plateatici dei locali, la procedura semplificata estesa per tutto il 2022

Trento11 ore fa

Arresti per terrorismo a Rovereto: il ringraziamento di Fugatti e Bisesti ai Carabinieri del ROS

Valsugana e Primiero11 ore fa

Tragedia a Caldonazzo: perde la vita mentre fa il bagno nel lago

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 83 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Frana il terreno vicino a Malga Andalo – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

I 12 giorni di Vasco Rossi all’Hotel Solea di Fai della Paganella: «Persona di livello umano altissimo»

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 121 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

Telescopio Universitario4 settimane fa

In 440 oggi alla cerimonia di laurea, il rettore: «Scommetto su di voi»

Telescopio Universitario4 settimane fa

All’Università di Trento il fondo Feierabend sull’arte italiana del ‘900

Arte e Cultura4 settimane fa

Mario Giordano in Trentino con i «Tromboni. Tutte le bugie di chi ha sempre la verità in tasca»

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro2 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Trento2 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Società3 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza