Connect with us
Pubblicità

fashion

Moda, la gonna lunga invernale che fa tendenza

Pubblicato

-

Una delle tendenze moda più viste sulle passerelle delle collezioni autunno inverno 2018 2019 è certamente la gonna lunga invernale.

Capo immancabile nel guardaroba della stagione, per il giorno o per la sera, le proposte dei designer sono davvero per tutte le occasioni: dalla versione in maglia multicolor di Missoni, abbinata a cardigan e sciarpe lunghissime, a quelle in stile plaid firmate Max Mara, da portare con top stampati e cappotti oversize.

Calvin Klein ha presentato in passerella una versione inedita della gonna lunga invernale realizzata con tessuti rigati da camiceria, da indossare con maxi golf jacquard, Giorgio Armani invece la propone in silhouette fluide a tulipano o anforetta, stampata, ricamata o pieghettata.

PubblicitàPubblicità
Pubblicità
Pubblicità

fashion

Fashion renting: esplode la moda del vestito a noleggio

Pubblicato

-

Fashion renting o fashion sharing sono i nuovi metodi mediante i quali non si acquista più un abito firmato, ma lo si noleggia o si scambia.

Molte volte il vestito serve solo per un’occasione e poi magari non si usa più ed allora al posto di spendere qualche centinaio di euro, con 50 si ha la possibilità di fare bella figura.

Negli Stati Uniti, Gran Bretagna e Cina il fenomeno è esploso diventando un business che ha in internet un esclusivo canale di vendita e da una stima di settore, nel 2023 sarà un mercato del valore di 1,9 miliardi di dollari.

PubblicitàPubblicità

Anche perché la prospettiva è quella di un allargamento dell’offerta non solo a capi di lusso, ma anche a quelli medi.

In più il noleggio o lo scambio risponde ai canoni voluti dal rispetto dell’ambiente e dall’ecosostenibilità ed è in linea con l’economia della condivisione.

A favorire questa scelta anche la minor qualità dei tessuti, tanto che in 15 anni la durata dei capi d’abbigliamento è diminuita del 36% e la vita media stimata dei vestiti, arriva ai 160 utilizzi, il che vuol dire una produzione di 16 milioni di rifiuti tessili nella sola Europa.

Secondo The Guardian da oggi al 2050 l’industria tessile sarà responsabile di un quarto del consumo del carbon budget, contribuendo all’aumento della temperatura globale di 2°C.

Insomma se si riesce a modificare questa tendenza, potrebbe davvero essere un’ottima cosa ed allora ben venga un noleggio di un abito che per quattro giorni ha un costo medio di 50 euro comprensivo dell’assicurazione per eventuali danni e servizio di lavanderia.

I siti a cui rivolgersi? Eccoli. Rent the Runway, Chic By Choice attivo in tutta Europa, Girl Meets Dress in Inghilterra.

Front Row Tribe in Italia.

Sul sito I Share My Bag è possibile condividere borse e accessori. Passando da un sito all’altro è possibile trovare abiti ricamati di Rochas a 50 euro per 4 giorni, oppure degli stilisti Giovanbattista Valli o Emilio Pucci, capi che in boutique hanno un costo che supera i 2 mila euro.

Il nuovo fronte dello shopping targato fashion renting o fashion sharing, è appena stato aperto.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

fashion

Oggi è la giornata mondiale del bacio. Mandateci le vostre foto

Pubblicato

-

Il 6 luglio 2019 è la giornata mondiale del bacio, l’International Kissing Day.

Questa festa è nata in Inghilterra nel 1990 e dunque quest’anno raggiunge la ventinovesima edizione.

La scelta del 6 luglio è anche legata al fatto che il 6 luglio 2005 fu stabilito il primo Guinness World record del bacio piu lungo, ovvero ben 31 ore e mezza.

PubblicitàPubblicità

Un record battuto successivamente nel 2013 con 58 ore da una coppia thailandese.

Il bacio è il primo contatto in una relazione d’amore, e rappresenta un momento istintuale che ci spinge a unirci all’altro quando c’è un trasporto, un innamoramento, ma anche come manifestazione di affetto tra persone che si vogliono bene.

Esistono tanti tipi di baci, e tanti modi di baciare, e ognuno di loro mette in evidenza sentimenti diversi.

Il bacio alla francese, french kiss, è il bacio per antonomasia delle coppie innamorate e solide nella relazione.

Qui la passionalità è molto elevata come tutto il legame di coppia e la sensazione gustativa del bacio è molto definita, perché molto voluta e necessaria per testimoniare il legame d’amore.

In questo trasporto, tutti i sensi vengono coinvolti e la percezione delle emozioni condivise dal vissuto del bacio è attivata in modo potente.

Il contatto da un gusto molto piacevole, umori e feeling attraggono e permettono alla coppia un’esperienza di fusione molto accesa.

E’ questo il tipo di bacio in cui lo scambio di ferormoni raggiunge uno dei livelli più alti attivando molto velocemente il meccanismo dell’attrazione sessuale.

Inoltre c’è una stimolazione di ossitocina che ha un effetto generalmente riequilibrante del panorama emotivo, stimolando l’emozionalità nei due baciatori.

L’unione intima di questo bacio non ha eguali.

Quando l’amore viene trasmesso in baci a labbra aperte, significa che l’attrazione sta venendo meno, o forse qualcosa nel modo di fare del partner ha portato ad una forma inconscia di rifiuto o di disagio nel livello di accettazione dell’altro.

Il ridurre la presenza della lingue, significa che la coppia sta passando ad un livello di affettività che sostituisce la passionalità accentuata dell’inizio.

Il legame si può trasformare in sodalizio d’amore. Per poi arrivare ad involuzioni precise che possono portare al rifiuto del bacio o al non bisogno di baciare. I baci sono ottimi indicatori per verificare la salute della coppia.

Il panorama dei possibili baci è infinito…., il bacio veloce, con le labbra chiuse, sono una modalità di saluto e tipici delle coppie che sono insieme da tanto tempo.

Il bacio sulla guancia, in alcuni paesi significa solo ciao. E’ simbolo della tenerezza, come il bacio d’angelo, quando è il partner ai baciarti delicatamente sulla guancia. E’ una testimonianza di presenza nella relazione, come dire “Io ci sono, traquilla/o.”

Il bacio soffiato, un modo originale di condividere un trasporto d’amore veloce.

Il bacio sul naso, quando c’è bisogno di alzare l’umore al partner, è proprio delle relazioni giocose, per stemperare momenti di incomprensione nella coppia e ritrovare il sorriso. Il bacio sulla fronte, è un momento in cui il partner ti trasmette sicurezza nella relazione.

Il bacio sul lobo dell’orecchio, ha un significato molto erotico e diretto al partner. Dà il senso di essere in una relazione molto vissuta dal punto di vista erotico. Anche il bacio sul collo, che rappresenta una zona erogena, ha questi connotati.

Il bacio eschimese, quando i due partner si baciano con i nasi uno contro l’altro. Baciare la mano, è un gesto di grande ammirazione, di devozione, e dice che il partner è affascinato dal tuo modo di essere. E’ un gesto molto antico, fa parte della tradizione.

Questo gesto istintuale e tanto cercato da chi si ama, ha molti benefici non solo per il benessere della relazione ma anche per la salute ed è una buona cosa non rinunciarci mai.

Ci sono molti studi scientifici sulla relazione tra bacio e salute.

Innanzitutto è noto che baciarsi rinforza il sistema immunitario.

L’effetto del bacio a livello fisico è una riduzione dell’ansia, ci si sente meno stressati, diminuendo il cortisolo, l’ormone dello stress.

L’unione delle labbra nel bacio fa aumentare la dilatazione dei vasi sanguigni che porta ad un maggiore flusso di sangue e quindi maggiore vitalità.

Il bacio e’ dunque anche una pratica di salute, visto che almeno 5 baci al giorno, magari uniti ad un “ti amo”, sono la medicina più efficace del benessere giornaliero.

Se la vita ci ha fatto dimenticare questo, ce sempre modo per recuperare il tempo perduto.

Si puo’ partire anche subito oggi, il 6 luglio 2019, proprio festeggiando l’International Kissing Day.

Il bacio è sinonimo di amore, di tenerezza e costituisce l’archetipo di quello che il mondo può darci di buono. Il bacio è potente ed è l’incantesimo più bello per la nostra vita.

Pertanto in questo giorno di baci in tutto il mondo potete inviare al nostro numero whatsApp (3922640625) o all’indirizzo e-mail della redazione (redazione@lavocedeltrentino.it) i vostri baci, non importa se con il vostro partner, vostro figlio, con un amico, oppure con il vostro animale preferito.

Le foto dei vostri baci saranno pubblicate. Tanti baci a tutti.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

fashion

Dalla segretaria all’Executive Assistant, una figura importante e sempre di tendenza

Pubblicato

-

Riabilitata in termini di responsabilità, competenze e retribuzione, la segretaria è diventata di fatto la coordinatrice delle attività dell’ambito in cui opera.

Un lavoro non più tappabuchi in attesa di trovare qualcosa di meglio, dove le preferite erano le classiche “ bellone”, ma un ruolo che oggi richiede laureate, la conoscenza di lingue straniere per un lavoro che è diventato manageriale con uno stipendio medio che va dai 1800 ai 2 mila euro con tanto di comunity dedicataVania Secretary.it”

Novemila iscritte – 98% donne – che trovano supporto, spunti, possibilità di aggiornamento, consulenza legale e visibilità.

PubblicitàPubblicità

Le caratteristiche che possono fare la differenza?

Laurea umanistica e la capacità di anticipare più che risolvere un problema.

Chiaro che la carriera dipende anche dalle prospettive che offre la realtà nella quale si lavora che deve essere sempre vissuta come un’occasione per migliorarsi.

Quello della segretaria è un ruolo che può dare anche potere: possono essere le uniche in grado di garantire un semplice appuntamento.

Sono loro a decidere le sedi di meeting, i menù, gli alloggi che sembrano aspetti marginali, ma che invece sono alla base del successo di un convegno.

La frase che meglio sintetizza il loro ruolo?

Dal film “ Tutte pazze per Rosy: La chiave per essere una buona segretaria è la discrezione. Bisogna rendersi indispensabili, ma senza imporsi”.

Di certo anni fa, quello della segretaria rappresentava il classico Piano B ( Bette Devis e Marilyn Monroe, dicevano che se non fossero riuscite a fare le attrici, sarebbero diventate le migliori segretarie al mondo ).

Oggi è diventato un Piano A.

L’obiettivo è quello della Segretaria di Direzione, con tanto di premio annuale “Assistente dell’anno”.

Per il 2019 il riconoscimento è andato a Stefania Andriolo, (foto) braccio destro di Nicola Foschini tycoon del gruppo alberghiero Accor.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza