Connect with us
Pubblicità

Socialmente

Dipendenze giovanili, Trento imita il modello islandese

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Nel maggio 2012 l’Amministrazione comunale ha promosso e sottoscritto l’Alleanza per la tutela e la responsabilità condivisa nel contrasto e nella prevenzione del gioco d’azzardo patologico assieme a vari soggetti pubblici, privati e del terzo settore, per promuovere azioni coordinate, strategie e buone prassi finalizzate alla prevenzione delle dipendenze da azzardo.

Ne è nato un percorso di collaborazione e sensibilizzazione che ha prodotto numerose iniziative e un’azione sociale generativa che ha portato allo sviluppo di gruppi sia informali che formali, come, ad esempio, Trento No Slot (che cura tra l’altro gli Slot Mob) e Universi Ludici (che propone il gioco sociale come alternativa positiva all’azzardo).

Si è sviluppata in questi anni una maggiore consapevolezza collettiva della problematica dell’azzardo, che ha coinvolto altri enti e settori della società civile a fare proprie le finalità del patto.

Contemporaneamente si è capito che di fronte alla connessione tra le varie forme di dipendenze è necessario affrontare in modo nuovo e trasversale il problema, in particolare nel mondo giovanile, le cui fragilità sono alla base di fenomeni come l’azzardo online ma anche il binge drinking, l’utilizzo di droghe cosiddette “leggere”, le dipendenze da internet e da relazioni virtuali, il ritiro sociale (sindrome Hikikomori), l’autolesionismo …

È nato così un nuovo gruppo di lavoro, #Daimuoviamoci, composto per il Comune da Servizio attività sociali, Ufficio politiche giovanili, Servizio servizi all’infanzia, istruzione e sport e dall’Azienda provinciale per i servizi sanitari accanto a Associazione Auto mutuo aiuto (A.M.A.), Punto famiglie, Non Profit Network – Centro servizi volontariato Trentino, Associazione Uisp-Comitato del Trentino, Coni-Comitato Provinciale del Trentino e Forum delle associazioni familiari del Trentino, che verrà valorizzato anche nell’ambito di un protocollo di collaborazione tra Comune e Azienda provinciale per i servizi sanitari – Dipartimento Prevenzione.

Il progetto mira a prevenire le dipendenze con azioni mirate che promuovano stili di vita sani e alternative positive come importanti fattori protettivi e di prevenzione.

Un esempio di progettazione efficace in tema di prevenzione al disagio giovanile arriva dall’esperienza islandese, che circa vent’anni fa aveva il tasso più alto di alcolismo giovanile in Europa ed attualmente è tra gli Stati più salutisti rispetto all’utilizzo di alcol e sostanze.

Lunedì 12 novembre dalle 8.15 alle 16.30 nella Sala di rappresentanza di Palazzo Geremia è in programma un momento formativo e di confronto pubblico: Ricostruiamo una comunità educante – La prevenzione del disagio nei giovani: il modello islandese “Planet Youth” si rivolge a responsabili e funzionari pubblici e del terzo settore, assistenti sociali, educatori professionali e operatori di comunità, con l’obiettivo di porre le basi di una rete di lavoro tra i vari attori della comunità e incrementare la consapevolezza del ruolo educativo di ciascuno e la corresponsabilizzazione nei confronti dei ragazzi.

Nell’ambito della giornata di approfondimento, alle 11 è in programma la firma ufficiale del nuovo protocollo #Daimuoviamoci.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento29 secondi fa

Circonvallazione ferroviaria Trento: pian piano la verità viene a galla

Ambiente Abitare17 minuti fa

COP27, la Conferenza ONU sui cambiamenti climatici: Tonina a confronto con la delegazione dei giovani trentini

Valsugana e Primiero42 minuti fa

Frontale tra due vetture, una abbatte un palo telefonico: feriti i due conducenti

Val di Non – Sole – Paganella54 minuti fa

La Fondazione Ivo de Carneri raccoglie fondi per due nuovi progetti con regali solidali

Riflessioni fra Cronaca e Storia1 ora fa

Un appello al papa, per una tregua di Natale, come fece De Gasperi

Trento2 ore fa

Firmato il protocollo di intesa con il comparto Sanità – area della categorie

Trento12 ore fa

100 anni di Itea: concluso il concorso “Scuole in copertina”

Trento12 ore fa

A22, finanza di progetto: via libera del Ministero per 7,5 miliardi di euro di investimenti

Trento13 ore fa

Gruppo italiano interparlamentare, Ambrosi: «Mia elezione a vicepresidente grande onore e responsabilità»

Ambiente Abitare14 ore fa

Gli studenti, grazie a un fumetto, insegnano agli adulti come difendersi dalle alluvioni

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Attraversamento dell’abitato di Romallo, aggiudicati i lavori per la messa in sicurezza

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Mobilità sicura e scorrevole sulla statale 42 del Tonale: una rotatoria per lo svincolo Ossana-Peio

Giudicarie e Rendena15 ore fa

Giudicarie: fermato 3 volte in pochi giorni sprovvisto di patente

Rovereto e Vallagarina15 ore fa

“Giotto e il Novecento”: a cavallo tra passato e futuro, una mostra sorprendente

Val di Non – Sole – Paganella16 ore fa

La magia del Natale avvolge Ville d’Anaunia: ecco tutti gli appuntamenti

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…5 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento4 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento7 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza