Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

La vita “oltre le barriere” di Mauro Bernardi raccontata all’Upt e all’Enaip di Cles

Pubblicato

-

La storia di Mauro Bernardi, quarantenne bergamasco e disabile diventato maestro di sci, ha dell’incredibile. “Quando si cade e si tocca il fondo bisogna rialzarsi e ripartire” dice lui.

Una sorprendente testimonianza che l’assessorato alle politiche sociali della Comunità della Val di Non, guidato da Carmen Noldin, ha voluto portare in valle, favorendo l’incontro con i ragazzi delle Scuole Upt e Enaip nelle giornate di oggi e domani.

Un progetto che desidera favorire l’integrazione e l’aggregazione tra persone normodotate e disabili attraverso l’incontro e il dialogo.

PubblicitàPubblicità

Con Mauro Bernardi sarà un momento di importante formazione umana e sportiva per gli studenti e i ragazzi coinvolti, volto anche a evidenziare i valori dello sport e della vita” commenta l’assessore Noldin.

Già, perché Bernardi, nonostante la disabilità che gli ha precluso l’utilizzo delle gambe, è un maestro di sci. “Mi sento come un granello di sabbia che può coinvolgere altri granelli. Ci sono tante persone disabili che vorrebbero avvicinarsi allo sport, al mondo dello sci e, perché no, diventare maestro di sci come me – conferma Bernardi –. Il primo obiettivo è quello di trasmettere questa voglia lavorativa, questa cultura e questa forza che mi hanno aiutato a rialzarmi e ad affrontare le sfide della vita. Per quanto mi riguarda, la cosa più bella e paradossale è che nella disabilità sono riuscito a fare ciò che non riuscivo a fare nella precedente condizione”.

Ma vediamo un po’ la sua storia: “Era il 31 agosto 2005 ed ero diretto con il mio camion a Padova per una consegna – racconta –. Viaggiavo in prima corsia quando un tir mi si è messo davanti, all’altezza dell’Autogrill di Dalmine. L’impatto è stato violentissimo. Ho capito subito che era successo qualcosa di grave: non sentivo più niente dalla vita in giù. Ma ero contento di essere vivo”.

Dopo l’incidente, Mauro ha iniziato a collaborare con le scuole per sensibilizzare i ragazzi sul tema della disabilità, ma soprattutto per trasmettere la sua esperienza di vita. “Consiglio di aprirsi , di non aver timore – afferma Bernardi –. La paura è giusto che ci sia, ma non deve vincere sulle nostre scelte. E, soprattutto, dobbiamo accettare l’aiuto degli altri, perché ci sono tante persone che sono disposte a darci una mano. Non bisogna mai arrendersi”.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Cambio al vertice del Circolo Pensionati e Anziani 4 Ville di Tassullo: Cirillo Valentini succede a Luigi Pinamonti

Pubblicato

-

Cambio della guardia alla presidenza del Circolo Pensionati e Anziani 4 Ville di Tassullo: Cirillo Valentini (a sinistra) prende il posto di Luigi Pinamonti (a destra)

Lavorando con determinazione, umiltà, comprensione e pazienza riusciremo a raggiungere grandi obiettivi”. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

“Ti racconto la natura!”: una nuova opportunità di servizio civile al Parco Fluviale Novella

Pubblicato

-

Una nuova e interessante opportunità per i giovani della Val di Non, ma non solo. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Tre atleti, tre medaglie: i ragazzi dell’A.S.D. Thai Gym Cles vincitori a Bergamo

Pubblicato

-

Domenica 17 marzo gli atleti dell‘A.S.D. (Associazione Sportiva Dilettantistica) Thai Gym Cles allenati dal Maestro Perica (Pier) Milos portano a casa tre vittorie durante le gare combattute in trasferta a Calvenzano di Bergamo organizzate dal Team Sartori in questa giornata denominata “Kombat Day”. Si tratta di incontri light per le disciplina K1.

Sono saliti sul ring Leonardo Sacultan, 8 anni, Inis Fazlovic, 14 anni, e Sami Zaglou, 16 anni, tutti e tre di Cles.

Entusiasmante esordio per il piccolo Leonardo Sacultan, che al suo primo incontro sconfigge l’avversario Antonio Piazzolla del team Kombat Team Gym Bonanno dopo tre round per la cat. Kids.

PubblicitàPubblicità

Alla sua terza presenza sul ring, prima vittoria per Inis Fazlovic, dopo 3 round di duro combattimento contro l’atleta Massimiliano Tahpu del team Extream Fighters.

Sami Zaglou, al suo 6° match, (dei quali 4 vinti ed 1 pareggiato) ha combattuto nella disciplina K1, e dopo 3 round è uscito vittorioso contro l’atleta Fabio Bariletti del team Fusion Art; un altro incontro vincente per questo giovane campione in ascesa.

La stagione sportiva prosegue benissimo per l’A.S.D. Thai Gym Cles, e per i suoi inarrestabili atleti che anche questa volta tornano a casa con un invidiabile palmarès.

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza