Connect with us
Pubblicità

Sport

Aquila Basket allo sbando: imbarazzo, scuse e tutti in discussione. Perfino Buscaglia?

Pubblicato

-

Il presidente Longhi con la squadra e Steve Nash al recente Festival dello Sport

Se perfino coach Maurizio Buscaglia, l’uomo del miracolo Aquila Basket dalle serie minori alle finali scudetto, viene messo in discussione allora la situazione è fuori controllo.

Le voci di mercato su diversi giocatori da sostituire sono concrete, ma le illazioni sono arrivate fino a mettere in dubbio la panchina del tecnico umbro.

Probabilmente questo pensiero non ha toccato ancora le menti del presidente Longhi e della dirigenza che stanno pensando a come sostituire almeno 2 o 3 pezzi del roster.

Pubblicità
Pubblicità

I primi a fare le valigie saranno i serbi Radicevic e Jovanovic, forse già dopo martedì o a fine mese, naturalmente quando si sarà trovato il giusto rimpiazzo.

Pubblicità
Pubblicità

Per il playmaker è già stato ingaggiato Aaron Craft, ennesimo cavallo di ritorno, che probabilmente sostituirà Radicevic mentre il nome di un nuovo lungo che possa fare meglio di Jovanovic è ancora allo studio del gm Trainotti.

C’è anche Marble che ha molto deluso, dimostrando che non è più il giocatore del 2017 quando a sopresa i bianconeri raggiunsero la prima finale in serie A guidati anche da quel Craft che sta per rimettere piede sul parquet dell’ex PalaTrento.

Radicevic

Sicuramente la situazione è difficile e di grave imbarazzo.

Sia Buscaglia che il presidente Longhi hanno dichiarato di non trovare le parole per commentare il meno 38 di Avellino, arrivato dopo una serie di sconfitte sui 20 punti di media, praticamente segno di resa di una squadra che ha perso identità.

10 sconfitte su 11 partite parlano da sole, ma mettere in dubbio Buscaglia significa solo speculare poiché il suo marchio di fabbrica, la difesa, non viene minimamente messa in campo né dai nuovi né dalla vecchia guardia.

Jovanovic

Per farla breve non c’è squadra.

Capitan Toto Forray ha chiesto pubblicamente scusa ai tifosi e detto per l’ennesima volta che bisogna lavorare, ma la dirigenza sa che bisogna anche cambiare qualche pedina.

Radicevic e Jovanovic sono arrivati con credenziali di grande prestigio, scuola slava, trascorsi importanti, ma non hanno dimostrato grande intesa col coach (il primo) né abbastanza potenza e grinta (il secondo).

Radicevic ha spesso mostrato insofferenza rispondendo male al coach già nelle prime partite, quindi è stato autore di qualche buona prestazione episodica, ma in difesa è stato quasi sempre passivo, idem per il connazionale, un 2 metri e 11 che a stento prende qualche rimbalzo, che ha buoni movimenti ma non sa cosa sia l’agonismo.

Marble

Troppo facile rimpiangere la grinta e l’atletismo di Sutton oppure gridare alla sfortuna per l’infortunio di Beto.

Marble è arrivato con un serio problema al ginocchio, al pari di Pascolo.

L’americano non ha più assolutamente esplosività nelle gambe, ha paura ad attaccare il ferro, resta passivo sulla linea dei tre punti, in difesa non fa mai uno scivolamento.

Il pick and roll è diventato una festa per gli avversari. Basta portare un blocco o attaccare in palleggio un esterno dell’Aquila che salta subito la difesa.

Il risultato sono tre punti con tiri aperti o punti facili sotto canestro.

Inaccettabile passività difensiva come mancanza di idee e di collaborazione in attacco.

Craft

Sicuramente non è questa la pallacanestro di coach Buscaglia che troverà in Craft per lo meno un miglior gestore del ritmo e soprattutto il primo difensore che rende difficile la vita al palleggiatore avversario.

Anche qualche punto da palla recuperata servirebbe come ossigeno, tutto contribuisce al morale e a sua volta ad alzare la difesa per, banalmente, segnare di più e subire meno che è quello che serve a vincere partite.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pacchetti “antistress “ in hotel di lusso: giornate alla ricerca del benessere
    Alternare il lavoro con il riposo, mettendo in pausa la routine quotidiana aggiunge una diversione alla vita e permette la splendida occasione di fare esperienze insolite, conoscere luoghi, persone e sopratutto non avere un’agenda giornaliera. In una società iperattiva è quindi indispensabile la ricerca dell’equilibrio perduto anche solo attraverso esclusivi pacchetti antistress in hotel di […]
  • Un solo tavolo al ristorante stellato, l’elegante genialità della ristorazione
    Il meglio delle esperienze che Venezia possa offrire è racchiuso in un luogo dove la declinazione dell’esperienza sarà il miglior servizio. Un posto non convenzionale che può essere scelto solo da coloro che accettano di non porre condizioni. Con geniale eleganza, Il Ristorante “Oro” dell’hotel Cipriani a Venezia rinasce mettendo in luce un dettaglio unico […]
  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]

Categorie

di tendenza