Connect with us
Pubblicità

Trento

Camerino, gli sciacalli del Terremoto: Opera finanziata dalla Provincia di Trento nelle mani della mafia

Pubblicato

-

Malavita, lavoro nero, sfruttamento e caporalato.

Questo il quadro nei cantieri per la costruzione dello studentato di Camerino, finanziati dopo il terremoto dalle province di Trento e Bolzano. (Link articolo)

Il quotidiano Fanpage ricostruisce con il titolo «Gli sciacalli del terremoto» la vicenda che ha dell’incredibile.

Pubblicità
Pubblicità

Stiamo parlando della ricostruzione del paese di Camerino in provincia di Macerata, uno dei punti più colpiti dal terremoto del centro Italia dove alcuni lavori sono stati finanziati dalle provincie di Trento e Bolzano.

I cantieri purtroppo sono però finiti nelle mani della malavita. 

Grazie alle telecamere nascoste gli inviati di Fanpage hanno testimoniato il lavoro nero e il caporalato, come molte persone che operano senza contatto e sono sottoposte a pratiche di sfruttamento.

Pubblicità
Pubblicità

Operai in nero, lavoratori stranieri senza permesso di soggiorno, irregolari e clandestini, caporalato e sfruttamento della manodopera: così in uno dei cantieri più importanti della ricostruzione post terremoto – quello di uno studentato dell’Università di Camerino, un’opera da quasi 10 milioni di euro – alcuni imprenditori senza scrupoli hanno speculato, in un ginepraio di appalti e subappalti, sulla pelle dei lavoratori e sulle donazioni pubbliche.

Intanto, a due anni dal terremoto, sulla ricostruzione si allunga l’ombra delle mafie

Alla fine di settembre i carabinieri avevano sequestrato alcuni lotti, ora si attende l’intervento della provincie di Trento e Bolzano che come finanziatori hanno le competenze e il dovere di controllare tutte le fasi di realizzazione dell’opera che hanno finanziato con oltre 9 milioni di euro dei cittadini trentini.

Ci sono stati anche casi di lavoratori che talvolta si sono infortunati e sono stati abbandonati nei cantieri per 9, 10 ore; senza cure mediche, senza la possibilità di sporgere denuncia né di percepire nessun risarcimento. Operai che, in ogni caso, hanno lavorato sette giorni su sette, per 12/13 ore al giorno, nei cantieri della ricostruzione del terremoto Centro Italia, come schiavi sui quali scaricare responsabilità per i ritardi di istituzioni e imprese.

Il 26 ottobre del 2016 una violentissima scossa di terremoto devasta città e borghi dell’Appennino Maceratese: tra quelle maggiormente colpite anche Camerino, sede di una delle più antiche università italiane, fondata nel 1336.

Quattro giorni dopo, il 30 ottobre, una nuova scossa di magnitudo 6.5 distrugge i pochi edifici rimasti ancora agibili. Come accaduto in precedenza con i terremoti di Amatrice e Arquata del Tronto si mette in moto la macchina della solidarietà, con centinaia di donazioni private e pubbliche per dare un sostegno alle oltre 40 mila persone che nel giro di una manciata di secondi hanno perso tutto.

Tra le donazioni c’è quella della Provincia autonoma di Trento, di Bolzano e del land austriaco del Tirolo, che decidono di costruire uno studentato nelle immediate vicinanze della facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Camerino: la somma improntata è di 9 milioni e 400 mila euro per realizzare 20 moduli abitativi, ciascuno composto da 4 appartamenti di 100 metri quadri, su due piani, per un totale di 457 posti letto per studenti e studentesse.

Un’opera fondamentale per il rilancio dell’Unicam e per tutta la città, che vive anche dell’indotto economico intorno all’ateneo. Malgrado sia ben lungi dall’essere conclusa, l’opera è stata inaugurata il 6 agosto scorso nella speranza di terminare effettivamente i lavori entro novembre e poter già ospitare studenti nel nuovo anno accademico.

I lavori di urbanizzazione dell’area vengono svolti anche dalla Edilasfalti, che se li aggiudica grazie a un’offerta di quasi 780mila euro (su una base di 929.118 euro, ribasso del 15%). Titolare della società è Giulia Lucarelli, sorella di Roberto, vicesindaco di Camerino ed assessore ai lavori pubblici. Socio maggioritario della Edilasfalti è Maurizio Zeppa, marito di Lucarelli e socio anche della Voghera Est, società del Gruppo Caccamo, di Alfio Caccamo, imprenditore di origini siciliane molto attivo nelle Marche e nel 2017 indagato per riciclaggio dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Ancona.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022
    Il programma lotteria degli scontrini che ha accompagnato molti italiani per tutto il 2021, potrebbe subire dei cambiamenti a partire dal 2022. A differenza del cashback, la lotteria degli scontrini infatti, è stata confermata anche... The post Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro
    Dopo l’ok ufficiale da parte dell’Unione Europea, i contributi a fondo perduto per le P.Iva disposti dal Decreto Sostegni Bis vengono sbloccati e arriveranno entro l’anno. I dettagli della misura Il sostegno finanziato con 4,5... The post P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti
    Con l’avvicinarsi delle festività si incomincia a parlare di Bonus Natale, una misura di sostegno al reddito introdotta dalla legge finanziaria del 2001 e rifinanziata nell’ultimo decreto legge. Si tratta quindi di un voucher, erogato... The post Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti appeared first on Benessere Economico.
  • Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa
    Anche nel mese di ottobre il tasso di inflazione ha continuato a salire. In particolare, per il quarto mese consecutivo l’ISTAT ha registrato una crescita più alta di quanto previsto in precedenza. L’aumento del prezzo... The post Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa appeared first on Benessere Economico.

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

di tendenza