Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Cles diventa la Baviera per una notte: sabato la “Goldenfest”

Pubblicato

-

La Val di Non sta per essere avvolta dal clima festoso dell’Oktoberfest.  Manca poco all’ormai tradizionale appuntamento con la “Goldenfest”, festa di fine raccolta in stile tirolese che si svolgerà sabato prossimo a partire dalle 19 al Centro per lo Sport e per il Tempo Libero di Cles.

La serata, organizzata dal Gruppo Giovani di Tuenno e dalla Pro Loco Tuenno-Tovel, sarà all’insegna della cucina tipica, della buona birra e della musica.

Per chi indossa abbigliamento tirolese e per i bambini sotto i 12 anni l’ingresso è gratuito e all’entrata saranno applicati braccialetti di colore diverso a maggiorenni e minorenni per poter facilitare il riconoscimento al servizio bar e quindi evitare l’erogazione di alcolici ai minori.

Pubblicità
Pubblicità

Solo per la cena si potrà prenotare il proprio tavolo entro venerdì chiamando o mandando un messaggio a Giordano Bruni al numero 348-9638654 o ad Alessio Menapace al 349-4541751.

Pubblicità
Pubblicità

Ampia scelta poi per quanto riguarda il menu, con diversi piatti tipici: tirolese a base di crauti, stinco e polenta; bavarese con würstel Meraner, patatine e crauti; noneso con canederli e gulasch oppure un semplice panino con il würstel.

Sarà garantito il servizio al tavolo che, insieme al servizio bar, è gestito dal Gruppo Giovani, mentre ad occuparsi della cucina saranno alcuni volontari.

Pubblicità
Pubblicità

Per offrire una qualità superiore, la birra (disponibile anche quella senza glutine) sarà spillata direttamente da tank di 1.000 e 500 litri.

Ricca anche l’offerta musicale, con il live dei “Die Schweinhaxen” e a seguire dj Daniele Battan.

Per garantire uno svolgimento della festa il più tranquillo possibile ci saranno otto addetti alla security, il corpo dei Vigili del Fuoco Volontari di Tuenno e la Croce Bianca sempre di Tuenno.

Sarà anche allestita un’ampia area fumatori all’esterno.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Anche quest’anno il Comune di Denno mette a disposizione degli orti in località Pinè

Pubblicato

-

Anche quest’anno l’amministrazione comunale di Denno mette a disposizione dei lotti da coltivare a orto in località Pinè, il cui canone di natura simbolica è confermato in 50 euro annui per ciascun terreno di circa 200 metri quadri e in 30 euro per i lotti da circa 100 metri quadri. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Addio a monsignor Giuseppe Zadra, 86 anni. Fu vicario generale e amministratore diocesano, i funerali a Cis

Pubblicato

-

La Chiesa di Trento piange la scomparsa a 86 anni di monsignor Giuseppe Zadra, per dodici anni vicario generale e in seguito amministratore diocesano a fine anni Novanta, tenendo di fatto le redini della Diocesi nei mesi intercorsi tra la morte dell’arcivescovo Sartori e l’arrivo di monsignor Bressan.

Un ministero segnato da tante tappe, dove la ricca esperienza pastorale fu messa da lui a frutto nei ruoli di responsabilità in Diocesi.

Nato a Cis il 29 giugno del 1933, venne ordinato a Trento il 22 marzo 1958. Fu quindi prefetto al Collegio e in Seminario, viceparroco a Trento in S. Maria (1961-1963), segretario dell’Arcivescovo (1963-1968), assistente di Azione Cattolica e insegnante di religione all’Istituto d’Arte (1968-1975), parroco e decano a Civezzano (1975-1981); parroco, decano e delegato a Pergine (1981-1995), vicario generale dal 1995 al 2007, amministratore diocesano (1998-1999), protonotario apostolico (2004), co-visitatore per la visita pastorale iniziata nel 2006. Dal 2007 canonico onorario della cattedrale e rettore della chiesa di San Francesco Saverio.

Pubblicità
Pubblicità

Ospite nelle ultime settimane alla Casa del clero, le sue già precarie condizioni di salute si sono aggravate nella giornata di martedì 21 gennaio, con il successivo ricovero al S. Chiara; in serata il decesso, poco dopo avere ricevuto l’unzione degli infermi dall’arcivescovo Lauro.

“Con lui – sottolinea monsignor Tisi – scompare un grande, seppur poco appariscente, uomo di Chiesa. Un prete esemplare per dedizione al ministero, vissuto sempre con grande disponibilità all’ascolto e umiltà. In don Giuseppe ho sempre trovato un amico e un consigliere prezioso, che ringrazio per avermi accompagnato con saggezza e affetto negli anni di vicario prima e poi di vescovo. Dio lo accolga nella sua luce”.

Pubblicità
Pubblicità

L’ultimo saluto a monsignor Giuseppe Zadra sarà dato venerdì 24 gennaio in cattedrale a Trento alle ore 11.00  e nel paese natale di Cis alle ore 15.00.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

A Romeno e Salter c’è ancora tempo per prenotare le sorti legna

Pubblicato

-

Sono stati riaperti fino al 14 febbraio prossimo i termini per la prenotazione delle sorti legna in conto anno 2020 per gli aventi diritto di Romeno. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza