Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

Disabilità, questo è il pensiero unico neo liberista, fare sempre più soldi con i poveri e risolvere tutti i problemi a livello economico e pragmatico. – di Mauro Baldo

Pubblicato

-

Partendo da un intervento di Paolo Toniolli del movimento Autonomia Dinamica, il cui capolista è Mauro Ottobre, coglierò la “piacevole” opportunità di parlare di neo liberismo e finanza. Ma non lo farò dal punto di vista socio-economico, perché lo fanno già in molti; forse troppi. Voglio farlo invece dal lato socio-filosofico ed esprimere il mio pensiero.

In questi tempi in cui viviamo, il neo liberismo è strisciante e subdolo e permea le nostre vite anche senza la nostra consapevolezza. Paolo Toniolli è laureato in economia e giurisprudenza. Ho avuto modo di sentire il suo sgradevole intervento nella sede dell’Anffas durante l’incontro dei politici candidati alle provinciali del 21 ottobre ed era come sentire la nota stridula di una tromba che faceva male alle orecchie ed al cuore. Ha preso la parola presentandosi e dicendo che stava per fare un discorso pragmatico – e aggiungo io – di sinistra neo liberista.

Dal punto di vista di Toniolli i disabili dovrebbero contrarre delle polizze assicurative per accantonare liquidità per gli anni a venire. Ma come si fa a dire queste offensive sciocchezze quando si sa benissimo che la pensione d’invalidità civile è una cifra irrisoria, appena sufficiente a coprire le spese vive per arrivare a fine mese? Forse stava pensando di usare le tasse di altri cittadini trentini?

Per quanto riguarda il lavoro, auspicava l’inserimento degli stessi disabili nelle piccole imprese. Ma dove? Ma quando? Ma dov’è vissuto sinora il signor Toniolli?! È vero, esiste la legge 68 sull’assunzione nelle imprese dei disabili che prevede delle sanzioni alle stesse imprese se non assumono un certo numero di disabili al loro interno, ma le aziende a loro volta preferiscono pagare le sanzioni pur di non avere disabili tra il personale. Dove sono tenuti questi soldi? In tutti questi anni dovremmo essere arrivati ad un bel tesoretto. Qualcuno sa darci una risposta?

La chicca è arrivata alla fine del suo intervento, quando Toniolli ha detto espressamente che in provincia ci sono risorse economiche per costruire dei quartieri dove possono prendere posto e convivere tra di loro anziani, giovani coppie con bambini del ceto disagiato assieme ai disabili. Così, “tutti insieme appassionatamente”, possono fare coesione sociale ed aiutarsi a vicenda. Sembra dunque auspicare l’autonomia dinamica nelle riserve trentine, come per gli indiani in America, dove gli abitanti della riserva sono in violento conflitto per la concentrazione di disagio sociale. Ma state tranquilli. È un po’ come la spazzatura; la metti in discarica per non vederla. Come a dire, “Che cosa mi interessa. L’importante è non vederli, se poi ci sono tensioni sociali tra di loro, che me ne frega, non mi tocca”.

Questo è il pensiero unico neo liberista, fare sempre più soldi con i poveri e risolvere tutti i problemi a livello economico e pragmatico. Vi piace questa politica fredda, senza cuore e sentimenti? Allora votate a sinistra.

Come dite? Non vi piace questo modo di fare politica? Pensate che i sentimenti contino? Allora votate a destra: Agire Per il Trentino con la preferenza a Gian Piero Robbi. È vero, sembra un paradosso dover votare a destra per avere delle politiche sociali, ma nell’Italia di oggi, e dopo dieci anni di politiche neo liberiste, non lo è più.

Possiamo ringraziare Paolo Toniolli per averci fatto capire che dagli economisti non ci si possono aspettare politiche sociali, perché chi si occupa di soldi, finanza ed economia difficilmente ha il cuore tenero, ma indurito piuttosto dalla stessa materia di cui si occupa, incapace ormai di capire appieno la “galassia” sociale.

Soprattutto chi si occupa della disabilità in politica, e non solo, dovrebbe a sua volta essere disabile. Perché soltanto chi vive la disabilità in prima persona, sulla propria pelle e nella propria vita, può capire al meglio la disabilità dell’altro e nell’altro e per questo se ne può prendere carico al meglio anche politicamente.

Ecco un altro motivo per votare a favore di Gian Piero Robbi, anch’egli disabile.

Mauro Baldo – Sarche

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • “Glamping”: la nuova alternativa glamour e chic al campeggio
    La natura con la sua bellezza ha la straordinaria capacità di avere una forte reazione ed un effetto diretto sulle nostre emozioni invitando ogni anno molti viaggiatori a viverla appieno per migliorare i propri momenti di pausa dalla vita frenetica, attraverso una semplice passeggiata all ombra delle fronde di un bosco o meglio, trascorrendo un’intera […]
  • Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
    I ricordi e le emozioni sono unite da un profondo e stretto legame con l‘olfatto che lo rendono come il gusto, uno dei sensi più potenti e straordinari arrivando ad influenzare molte volte anche i nostri comportamenti. L’olfatto è quel senso che non solo riesce a collegare i ricordi, gli attimi e addirittura i sapori […]
  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]
  • Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
    Perdere oggetti e non riuscire più a ritrovarli è diventato un fenomeno talmente comune e frequente dall’essere d’ispirazione a numerose ricerche scientifiche per riuscire a determinarne le cause e i motivi. Secondo alcuni ricercatori, oltre allo stress e la fretta, sarebbero le attività inconsce ad allargare le possibilità di perdita. Infatti, senza volerlo spostiamo gli […]

Categorie

di tendenza