Connect with us
Pubblicità

Speciale Festival dello sport 2018

Volley, intramontabile “Picci”: «Bisogna continuare a credere nei propri sogni»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Alte, bionde, campionesse.

Ma guai a definirle “solo belle”.

Perché Francesca Piccinini e Maurizia Cacciatori sono state e sono tutt’ora soprattutto brave.

Pubblicità
Pubblicità

Due talenti indiscutibili della pallavolo italiana, coloro che hanno trascinato il volley di casa nostra nel gotha dello sport mondiale.

Oggi a Trento sono state protagoniste di un simpatico e curioso tête à tête, un’intervista dal sapore di chiacchierata amichevole tra due amiche che si conoscono da una vita e che insieme ne hanno combinate e vinte davvero tante.

Un viaggio alla scoperta di aneddoti curiosi e storie vissute sotto una rete o dentro uno spogliatoio che hanno visto protagoniste loro due, Piccinini e Cacciatori, nate nella stessa provincia e cresciute pallavolisticamemente sotto la guida dello stesso allenatore, Giuseppe Giannetti.

Pubblicità
Pubblicità

Prima del momento conviviale a Palazzo Geremia, un blitz in piazza fiera, dove si stavano esibendo in una partita amichevole le ragazze del Trentino Rosa e dell’Argentario.

“Prima abbiamo visto giocare per strada le bambine – ha esordito la “Picci” incalzata dalla compagna di mille battaglie – ed è proprio così che noi abbiamo iniziato”.

Entrambe hanno cominciato prestissimo a giocare a pallavolo, uno sport che richiede tanti sacrifici. “Ero una bambina quando mi sono dovuta trasferire in un’altra città per cullare il mio sogno” ha rivelato Piccinini.

Il suo, come quelli di tanti atleti che raggiungono certi livelli, è stato un duro percorso di crescita. Anche in nazionale non è stato tutto semplice. Una nazionale in cui pochi credevano, abbagliati dalla luce della generazione di fenomeni del maschile.

“Ricordo ancora quando di noi si diceva ‘sono belle ma non ballano’” ha detto Cacciatori, a cui Piccinini ha subito ribattuto con un: “Di medaglie perché siamo belle non ne abbiamo mai vinte. Quelle che abbiamo conquistato ce le siamo tutte sudate in palestra”.

Fondamentale per acquisire una mentalità vincente è stata la figura di Julio Velasco, un luminare nel mondo della pallavolo. “Da lui abbiamo imparato ad avere gli occhi della tigre”.

Occhi che poi tornano utili anche nella vita di tutti i giorni. “Quando la vita alza un muro, tu gioca mani-fuori – ha detto Piccinini, utilizzando una metafora pallavolistica –. Bisogna saper affrontare le avversità della vita con determinazione e trovare le vie d’uscita.

Determinazione che l’ha portata anche a scegliere di non giocare per sei anni la Coppa dei Campioni. E poi, quando ha deciso di tornare a giocare la massima competizione europea con Casalmaggiore, l’ha vinta di nuovo, da Mvp e a 36 anni. “Il messaggio è che se vuoi, puoi. Con determinazione e voglia di fare si raggiungono gli obiettivi”.

Lodevole anche il fatto che Francesca Piccinini abbia scelto di giocare sempre in Italia, rinunciando spesso a ricchi stipendi. “Giocare solo per i soldi, senza passione, non mi avrebbe permesso di fare ciò che ho fatto. Le scelte che preso le ho fatte col cuore e non mi sono mai pentita”.

Il segreto, oltre all’allenamento e alla tenacia, è “credere sempre nei propri sogni, qualsiasi essi siano – dice Piccinini, che a 39 anni non ha ancora intenzione di smettere –. Mi dà entusiasmo condividere lo spogliatoio e la palestra con ragazze di 16-18 anni, mi rivedo in loro”.

Maurizia Cacciatori, da mamma, ha infine lanciato un messaggio ricco di significato. “Lasciamo che i nostri figli seguano le proprie passioni, solo così si diventa campioni della propria vita”.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Andalo, cambia il sistema di conferimento dei rifiuti da parte delle aziende

Italia ed estero10 ore fa

Addio al bonus 18enni, i fondi a spettacoli ed editoria

Val di Non – Sole – Paganella11 ore fa

L’intera Val di Non imbiancata: Vigili del Fuoco al lavoro

Trento12 ore fa

Ordine Infermieri: «Restituire ai pazienti la vicinanza dei familiari significa restituire un diritto umano»

Trento12 ore fa

La decorazione natalizia della polizia di Stato sul grande abete in piazza Duomo

Trento13 ore fa

Weekend dell’Immacolata, neve in esaurimento. Domenica traffico da bollino nero

Musica14 ore fa

Isera, Palazzo de’ Probizer: Agorart Ensemble in concerto

Fiemme, Fassa e Cembra14 ore fa

Nuovo ospedale di Cavalese: una grande proposta per i bisogni della comunità

Trento14 ore fa

Superato il limite della decenza: ora rubano i vasi di rame dai cimiteri

Trento14 ore fa

Neve in Trentino, la situazione della viabilità alle ore 10.30

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

A Spormaggiore arriva il “Consiglio comunale dei ragazzi”

Trento15 ore fa

5 centimetri di neve a Trento, in azione la macchina comunale. Nel pomeriggio in arrivo la pioggia

L'Editoriale15 ore fa

In Trentino centrodestra ancora favorito. La leadership cambia a favore di Fratelli d’Italia

Trento16 ore fa

Arrivano i turisti: la stagione invernale si apre con successo

Italia ed estero16 ore fa

Dal 12 al 16 dicembre mobilitazioni nazionali contro la manovra di bilancio: le motivazioni

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…1 settimana fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Io la penso così…5 giorni fa

Sono fan dei Maneskin…ma quando si esagera non va bene

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento3 giorni fa

Circonvallazione ferroviaria Trento: pian piano la verità viene a galla

Trento3 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento1 settimana fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web4 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Meteo2 giorni fa

Da giovedì sera sul Trentino torna la neve anche a quote basse

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza