Connect with us
Pubblicità

Speciale Festival dello sport 2018

Stefano Baldini, oltre i trionfi olimpici nella maratona per una nuova visione dell’atletica italiana

Pubblicato

-

Negli occhi di milioni di italiani sono rimaste scolpite le immagini del suo trionfo nella maratona delle Olimpiadi di Atene.

Era il 29 agosto del 2004 quando Stefano Baldini conquistava il primo posto con il tempo di 2 ore 10 minuti e 55 secondi nel mitico stadio Panathinaiko della capitale ellenica.

Un sigillo storico per l’atletica tricolore di cui Baldini è diventato uno dei campioni più celebri di sempre.

Pubblicità
Pubblicità

Il campioni di Castelnovo di Sotto è stato protagonista dell’incontro di questa mattina a Palazzo Geremia per il Festival dello Sport che è stato anche una bella occasione per guardare al futuro dell’atletica italiana in un momento davvero difficile per i colori azzurri.

Intervistato, in una sala gremita, da Fausto Narducci, giornalista de La Gazzetta dello Sport, Stefano Baldini ha raccontato al pubblico del Festival da dove è nata la sua passione per l’atletica attraverso i momenti salienti del suo percorso di campione dalle piste al ruolo di responsabile tecnico Nazionale delle giovanili d’atletica.

I ricordi più belli, quelli che hanno portato proprio la Gazzetta dello Sport ad un titolo epico come quello di “Dio di Maratona”, sono quelli legati al trionfo Olimpico: “Ho corso gli ultimi 5000 in 14 netti – ha raccontato Stefano Baldini e ci ho sempre creduto nonostante un tracciato davvero impegnativo fatto di salite e discese”.

Pubblicità
Pubblicità

Una passione coltivata fin da giovanissimo, la prima corsa fu a dieci anni, in quelle strade d’Emilia che nel suo immaginario erano come quelle del Kenya, con tanti sacrifici e quella perseveranza che lo hanno portato a diventare un simbolo per il mondo podistico italiano.

Un movimento quello della corsa nel nostro Paese che si muove fra luci ed ombre: “In Italia oggi si corre molto – ha sottolineato Baldini – ma non c’è quello spirito agonistico che caratterizza invece altre nazioni. Diciamo che molti corrono ma pochi concorrono e a questo aspetto vanno aggiunte anche le difficoltà organizzative sempre dietro l’angolo”.

Negli ultimi anni Stefano Baldini si è dedicato al movimento giovanile dell’atletica, favorendone una vera e propria rinascita con ottimi risultati.

Una posizione che Baldini ha abbandonato lo scorso agosto dopo il flop ai Mondiali di atletica che si sono svolti l’estate scorsa a Berlino. “Le mie dimissioni, fatte anche in modo roboante – ha raccontato il campione emiliano – vogliono essere uno sprone a fare di più: a Berlino non abbiamo messo in campo una mentalità vincente e sono emerse le lacune complessive del nostro movimento. Per guardare oltre, per far crescere la nostra atletica ci vuole anche una forte capacità di critica e autocritica: solo in questo con una programmazione ancora maggiore ed idee chiare il futuro potrà essere migliore e far cresce di più i ragazzi e le ragazze che credono in questo sport”.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Il futuro abbraccia l’ecologia e la natura: anche in Italia spopola la moda delle Tiny House
    Sono conosciute come le” Students Tiny house talk”, ovvero 10 metri quadrati di vivere ecosostenibile. Si tratta di tipiche casette svedesi completamente costruite in legno dal design moderno e pensate inizialmente per ospitare universitari. L’efficienza energetica e l’impronta ecologia sono l’aspetto fondamentale di queste abitazioni che puntano a minimizzare al massimo le emissioni di carbonio […]
  • La Nasa lo conferma: sulla Luna c’è acqua ed è accessibile
    Sulla Luna c’è acqua, un annuncio clamoroso ma vero. L’incredibile notizia arriva da due studi della Nasa pubblicati su Nature. Il primo studio coordianato dalla Nasa dimostra la scoperta rilevata dal telescopio volante Sofia della molecola dell’acqua sulla Luna. Grazie al telescopio Sofia, montato a bordo di un boeing 747 ha infatti risolto il mistero […]
  • A Trento è arrivato l’innovativo franchise di SkinMedic Beauty Clinic
    SkinMedic è un nuovo modo di concepire il mercato dell’estetica, in cui la realtà in franchising diventa un’opportunità di crescita condivisa. Da qualche mese, il noto marchio ha aperto anche una Beauty Clinic a Trento, presso il quartiere Le Albere. “Operiamo sul campo nel settore medicale-estetico da oltre 20 anni, inizialmente come produttori di attrezzatura […]
  • Casa Sebastiano: ogni giorno la qualità di una vita migliore
    In Trentino, a Coredo nel Comune di Predaia, tra boschi e il profumo dei frutteti, si apre un grande edificio in cui ogni giorno si costruisce la qualità di una vita migliore, Casa Sebastiano. Struttura dedicata alle persone con disturbi dello spettro autistico, è stata costruita dalla Fondazione Trentina per l’Autismo presieduta da Giovanni Coletti, […]
  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]

Categorie

di tendenza