Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Ala: scoppia una bomba nella sede della lega in attesa del ministro dell’interno Matteo Salvini

Pubblicato

-

Attentato alla sede della Lega Trentino ad Ala nella notte.

Erano circa le due del mattino quando un boato ha svegliato i cittadini del paese.

Le vetrine della sede, che oggi avrebbe dovuto ospitare il ministro dell’interno Matteo Salvini, sono andate in mille pezzi.

PubblicitàPubblicità

Molta la paura per i residenti che stavano dormendo nello stesso palazzo dove è ubicata la sede della Lega Trentino.

Proprio sopra alla sede ci sono due famiglie con bambini piccoli.

Sul posto sono subito intervenuti i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza la zona e le forze dell’ordine che dopo i rilievi hanno subito cominciato le indagini.

Si tratterebbe, secondo le prime indiscrezioni, di un oggetto artigianale.

Le caratteristiche dell’attentato eseguito in concomitanza con l’arrivo oggi di Matteo Salvini che parlerà stasera alle 20.45 in un comizio pubblico nella piazza di Ala, e l’avvicinarsi delle elezioni provinciali del 21 ottobre, dove la lega è favorita, potrebbero far pensare da un attentato dei soliti «noti» 

Un apporto alle indagini potrebbe comunque arrivare dalle numerose telecamere di  videosorveglianza presenti nell’abitato.  Non si registra, per fortuna, nessun ferito.

Molta invece l’indignazione per quanto successo, da parte dei militanti del partito e dei cittadini di Ala. 

«Ero di sopra ho visto un lampo e un gran botto poi mi sono affacciata e ho visto tanto fumo e una scritta per  terra (foto) poi – dichiara una testimone – poi ho telefonato al 112 e sono arrivati poliziotti in borghese e vigili del fuoco».

Durante le indagini pare che alcuni ragazzini siano arrivati sul posto dicendo che hanno fatto bene a mettere la bomba.

Rimproverati dalle famiglie che sono scese in strada hanno però poi chiesto scusa.

Le indagini sul posto sono andate avanti fino alle 5 del mattino. Pare che gli investigatori siano vicino alla soluzione del caso.

Ci sono già delle persone fermate ed identificate e denunciate ( qui articolo) ( foto e Video di Lorenzo Monaco)

Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Vivere in hospice: un successo la tavola rotonda sulla fragilità a Rovereto

Pubblicato

-

La tavola rotonda della settimana scorsa all’Urban center di Rovereto, organizzata per parlare di cure palliative e di come avvicinarsi a esse senza timore riconoscendone l’importanza e le opportunità, ha richiamato quasi 80 persone.

La serata era intitolata “Fragili, cioè esseri umani, abitare lo spazio della fragilità e del morire. La proposta delle cure palliative”. L’associazione Vivere in hospice, che ha organizzato l’appuntamento in collaborazione col Comune di Rovereto e l’Apsp Cesare Benedetti di Mori, ringrazia tutti gli intervenuti e tutti i relatori. Ricorda, inoltre, che il prossimo 31 gennaio comincia il nuovo corso per i volontari in cure palliative.

 

PubblicitàPubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Terza edizione del” memorial Agostino Soardi” domenica scorsa a Polsa di Brentonico

Pubblicato

-

Si è svolta domenica 20 gennaio 2019 la gara di slalom gigante a Polsa di Brentonico il terzo” memorial Agostino Soardi” (sito web: http://www.anamori.org/sport/garadiscipolsa2/) organizzata dal Gruppo Alpini Remo Rizzardi di Mori.

La giornata prometteva bene, infatti il sole e il cielo terso hanno accompagnato i nostri sportivi tutto il tempo: ben 75 gli iscritti provenienti da 21 gruppi ANA.

Con l’entusiasmo di tutti i partecipanti il gruppo vincente è stato quello di Levico mentre il gruppo moriano con i suoi atleti è arrivato secondo.

PubblicitàPubblicità

Gli Alpini di Mori ringraziano sentitamente la figlia di Soardi , Michela e i suoi figli che con la loro partecipazione hanno reso più sentita la gara.

Ricordare chi ci ha lasciato in modo prematuro, anche con una gara è un po’ come far rivivere chi ci ha lasciato.

Grazie dunque alla famiglia Soardi e a tutti i partecipanti, con l’augurio di trovarci ancor più numerosi nelle prossime edizioni.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Ubriaco devasta due auto in Via Don Bosco

Pubblicato

-

Era il tardo pomeriggio di ieri quando un residente di via Don Bosco a Rovereto, in corrispondenza ai giardini Perlasca, affacciandosi alla finestra, dopo aver sentito un rumore che faceva pensare a cristalli infranti, si è trovato davanti una scena raccapricciante.

Una persona girovagava tra le vetture parcheggiate con un’andatura poco stabile, probabilmente in stato di ebbrezza, per poi dirigersi,  imprecando,  verso i giardini.

Osservando meglio le vetture parcheggiate si poteva vedere che due di esse, per la precisione una Nissan Micra ed una Renault Megane, erano state pesantemente danneggiate:  il parabrezza della prima era stato distrutto, probabilmente da sassi scagliati con violenza ed entrambe le auto avevano il lunotto posteriore  e finestrini sfondati, danni ingenti che ammonterebbero a centinaia di euro.

PubblicitàPubblicità

E’stata poi la proprietaria di entrambe le auto devastate ad avvisare i carabinieri che, dopo un sopralluogo hanno avviato le indagini al fine di identificare il responsabile del fatto.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
    Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

di tendenza