Connect with us
Pubblicità

Speciale elezioni 2018

Tiziano Berti (Autonomisti Popolari): «Riportiamo agricoltura, turismo ed ecosostenibilità al centro della politica provinciale»

Pubblicato

-

Tiziano Berti, noneso doc, è nato a Cles 29 anni fa e vive a Sanzeno.

Laureato in Marketing e Comunicazione d’impresa, lavora in ambito assicurativo da più di 10 anni e dall’anno scorso gestisce una propria agenzia di assicurazioni, la 4A, che ha sede a Cles in uno splendido ufficio affacciato sulla piazza del capoluogo.

La sua attività assicurativa si concentra per la maggior parte sulla stipula delle polizze grandine agevolate. Il contatto diretto con gli agricoltori è dunque praticamente giornaliero, ed è proprio nel mondo agricolo che Tiziano si è formato ed è cresciuto.

PubblicitàPubblicità

La sua più grande passione, oltre al calcio e alla moutain bike, è la musica. È infatti laureato in pianoforte al Conservatorio Bonporti di Trento.

Tiziano Berti si è avvicinato alla politica grazie a Walter Kaswalder ed è sempre grazie a lui se ha deciso di candidarsi alle provinciali con il movimento “Autonomisti popolari”, partito del centrodestra autonomista che sostiene il candidato presidente Maurizio Fugatti.

Manca sempre meno alla data fatidica del 21 ottobre 2018. Secondo lei per quale motivo gli elettori dovrebbero votarla?

Pubblicità
Pubblicità

Perché sono un giovane ben inserito nell’ambito lavorativo, presente sul territorio, che ha a cuore i problemi e le tematiche delicate della gente, in particolar modo per quanto riguarda il settore agricolo della Val di Non e di tutto il Trentino nella sua complessità.

Qual è il suo punto di forza, quale il suo punto di debolezza?

Credo che i miei punti di forza siano la credibilità, la presenza sul territorio e l’assistenza continua anche in orari “fuori ufficio” o in giornate non lavorative. Il mio punto di debolezza penso possa essere il fatto che spesso mi prendo troppo a cuore i problemi degli altri e li faccio miei.

Nella precedente intervista al nostro giornale ha parlato di fitosanitari. Quali sono, secondo lei, gli interventi che andrebbero attuati per migliorare la situazione sul territorio della Val di Non e in Trentino in generale?

Dal mio punto di vista l’assessorato all’agricoltura dovrebbe prendere e mantenere una posizione dominante, e non subire l’iniziativa di comitati e associazioni varie. Anche perché nell’ambito agricolo devono coesistere più idee, l’agricoltura deve essere sostenibile e essere in grado di far fronte alle esigenze del mercato.

Per quanto riguarda il miglioramento della viabilità dal Sabino fino a Dermulo, invece, che tipo di soluzioni si potrebbero adottare?

La strada che dal Sabino porta in Val di Non allo stato attuale è piuttosto pericolosa. Bisognerebbe metterla in sicurezza, auspicando nella migliore delle ipotesi un’altra corsia per chi scende e l’installazione di uno spartitraffico. Per quanto riguarda Dermulo, ritengo invece che non si possa prescindere dalla realizzazione della rotatoria. Esisteva già un progetto, che era stato presentato e poi bocciato, non si sa bene il perché.

Un tema su cui lei è particolarmente sensibile è quello dell’acqua, risorsa preziosa per il nostro territorio. Come andrebbe gestita?

La mia idea sarebbe quella di partire dal rinnovo della concessione dell’energia elettrica, scaduto nel 2009. Su questa concessione c’è scritto che la ditta che prende in gestione la struttura dovrebbe fare degli investimenti sul territorio. Mi spiego meglio: la popolazione ha sacrificato parte del territorio per dar la possibilità di costruire la diga, quindi chi ne usufruisce dovrebbe “ripagarla” con degli investimenti. Anche perché la gestione della diga garantisce un fatturato di 40 milioni di euro.

Lei conosce molto bene il mondo agricolo, di cui fa anche parte. In che modo si può salvaguardare e quali sono le operazioni da portare a termine per fare un ulteriore salto di qualità?

Secondo me dobbiamo avere più coesione e mirare a vendere il marchio Trentino al di fuori della nostra Provincia. In questo senso bisognerebbe valorizzare tutte le piccole cantine private, le aziende agricole, le cooperazioni, creando un marchio forte, riconoscibile, sul modello dell’Alto Adige. Mi piacerebbe girare l’Italia e trovare dappertutto del buon vino trentino, le nostre mele e i diversi prodotti che caratterizzano il nostro territorio.

Per quanto riguarda il turismo, invece, cosa si potrebbe fare per aumentare l’attrattività del territorio noneso?

Sicuramente il territorio noneso, dal punto di vista naturalistico, ha tutte le carte in regola per attrarre i turisti: abbiamo montagne, laghi, tantissime bellezze naturali. Il focus dovrebbe spostarsi su come ospitare la gente e cosa offrire loro in termini di accoglienza e di organizzazione. Credo sia necessario sviluppare il Lago di Santa Giustina dal punto di vista turistico e creare collegamenti tra i punti d’interesse della valle, come i vari castelli. In Val di Non organizziamo visite, manifestazioni e percorsi guidati solo quando c’è una festa, tipo Pomaria. La vera sfida è migliorare l’offerta turistica durante l’anno, con una sinergia che preveda il coinvolgimento di tutti gli attori che operano sul territorio. Un altro aspetto fondamentale, dal mio punto di vista, è lo sviluppo della mobilità elettrica, in particolare per quanto riguarda le e-bike. La maggior parte dei turisti che visitano la Val di Non provengono dal nord Europa, sono tedeschi, olandesi, svedesi, e da loro ormai la mobilità elettrica ha conquistato una grande fetta di mercato.

Si descriva in tre parole.

Affidabile, esperto, nonostante la giovane età, e competente.

Per quale motivo ha scelto di candidarsi alle elezioni provinciali?

Perché voglio dare il mio contributo per risolvere determinate tematiche a livello provinciale, in particolar modo nel mondo agricolo, settore che conosco bene e del quale ho notato tante criticità e alcuni problemi che devono essere superati. Per il bene del Trentino e dei trentini.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • La ferrovia panoramica tra i colori dell’autunno: in viaggio con il Treno del Foliage
    Come ogni anno la natura in autunno torna a proiettare uno dei suoi migliori film, riempiendo e infiammando scorci panoramici con i caldi colori tipici di questa affascinante stagione. Uno dei modi migliori per riscoprire e vivere l’autunno e i suoi colori è la magica esperienza del viaggio lento regalato dai finestrini dell’incredibile Treno del […]
  • Il mega – yacht a forma di cigno: la straordinaria opera futurista dell’industria navale italiana
    La sintesi tra i confini della tecnologia e i massimi livelli di design applicati alla nautica è stata svelata e prende il nome decisamente caratteristico di “Avanguardia”, il nuovo yacht che nei prossimi mesi si farà sicuramente notare nei mari di tutto il mondo. Quest’opera avveniristica dell’industria navale salta agli occhi per la sua inconfondibile forma […]
  • Pacchetti “antistress “ in hotel di lusso: giornate alla ricerca del benessere
    Alternare il lavoro con il riposo, mettendo in pausa la routine quotidiana aggiunge una diversione alla vita e permette la splendida occasione di fare esperienze insolite, conoscere luoghi, persone e sopratutto non avere un’agenda giornaliera. In una società iperattiva è quindi indispensabile la ricerca dell’equilibrio perduto anche solo attraverso esclusivi pacchetti antistress in hotel di […]
  • Un solo tavolo al ristorante stellato, l’elegante genialità della ristorazione
    Il meglio delle esperienze che Venezia possa offrire è racchiuso in un luogo dove la declinazione dell’esperienza sarà il miglior servizio. Un posto non convenzionale che può essere scelto solo da coloro che accettano di non porre condizioni. Con geniale eleganza, Il Ristorante “Oro” dell’hotel Cipriani a Venezia rinasce mettendo in luce un dettaglio unico […]
  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]

Categorie

di tendenza