Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Rallo, nuova casetta al parco dei Diritti Umani

Pubblicato

-

Il parco dei Diritti Umani di Rallo sarà riqualificato attraverso la cancellazione delle barriere architettoniche e la realizzazione di una casetta in legno, con tanto di cucina, per iniziative e feste.

Il progetto preliminare per l’area di seimila metri a nord dell’abitato è stato approvato in consiglio comunale con l’astensione dei tre consiglieri del gruppo Ora e del presidente del consiglio, mentre i due consiglieri del gruppo Dinamica hanno abbandonato l’aula al momento del voto “in segno di protesta”.

Il gruppo Dinamica aveva infatti proposto la realizzazione di un parco all’interno del centro abitato: “Una soluzione certo non facile, ma innovativa, anche rispetto ai problemi legati al settore primario. Un’opzione che evidentemente l’amministrazione ha deciso di non prendere in considerazione, nonostante le richieste da parte di alcune famiglie”.

PubblicitàPubblicità

Il sindaco Francesco Facinelli ha spiegato come l’idea sia quella di valorizzare l’area sul modello di “Tegia” a Nanno, usufruibile da tutti: bambini, famiglie e anziani.

Non sarà un semplice parco giochi – ha dichiarato il primo cittadino –. La zona del parco dei Diritti Umani è peraltro interessante anche per il possibile accorpamento dello skatepark, rendendolo una sorta di polo del tempo libero. In questo processo decisionale è stata coinvolta la Consulta”.

Il parco – ricco di alberi e cespugli, con panche e tavoli qua e là – è caratterizzato da un laghetto nella parte centrale, colonizzato però da un canneto spontaneo. Nella parte nord-ovest sono stati da poco posizionati alcuni giochi in legno e sempre nella parte nord si trova un campo da calcetto.

Secondo la relazione tecnica del progettista Francesco Decembrini i parcheggi esistenti “paiono sufficienti per un normale afflusso”.

La casetta in legno sarà collocata nella parte ovest del parco, anche per ridurre al minimo il sacrificio di alberi: sarà ampia 78 metri quadrati e avrà una tettoia di 72 metri, dove collocare 13 tavoli per un totale di circa 100 posti a sedere.

Secondo le indicazioni ricevute nel corso di incontri ad hoc con HandiCrea e Gsh, il progetto metterà in campo ogni misura atta a eliminare le barriere architettoniche: arredi adatti a chiunque, vialetti in pietra da sostituire perché difficilmente percorribili, giochi per tutti.

Sarà necessario inoltre riqualificare le due entrate esistenti, le tabelle che riportano la Dichiarazione universale dei Diritti Umani e migliorare l’impianto di illuminazione.

Al posto del canneto centrale (di difficile manutenzione) sarà realizzato un ampio camminamento in legno, la cui forma riproporrà il segno matematico dell’infinito che, per opera di Pistoletto, ha assunto negli ultimi anni il significato di “Terzo Paradiso”, ossia la connessione equilibrata tra artificio e natura.

Il costo complessivo dei lavori ammonta a circa 300mila euro e circa 250mila euro per la casetta.

L’intera aula ha anche espresso parere favorevole in merito all’adozione definitiva della variante non sostanziale ai Prg di Nanno, Tassullo e Tuenno, con la variazione di destinazione d’uso di alcune particelle (su richiesta dei proprietari) da area fabbricabile ad agricola.

Il consiglio (2 gli astenuti) ha poi approvato l’ingresso del nuovo presidente del consiglio nella Commissione per la redazione dello Statuto comunale.

E ancora: in merito al Documento unico di programmazione 2019-2021, il sindaco ha evidenziato la volontà dell’amministrazione di “coinvolgere l’aula nella pianificazione triennale in modo maggiore rispetto a quanto previsto dalla normativa vigente”.

Il Dup consente di fissare strategie, obiettivi e modalità operative e definire una scala di priorità dei progetti proposti.

Il presidente del consiglio si è dunque assunto il compito di programmare incontri di confronto costruttivo sui vari obiettivi prima di portare il documento programmatorio in consiglio, apportando dunque eventuali modifiche.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Ecco l’elenco dei qualificati e diplomati all’UPT di Cles

Pubblicato

-

Concluso l’anno scolastico 2018/19 all’UPT (Università Popolare Trentina) – Scuola delle Professioni per il Terziario di Cles, e per le classi 3a e 4a la scuola è proseguita con gli esami di qualifica e di conseguimento del diploma.

Soddisfatto il Direttore Walter Iori, che commenta:

Sono 50 i qualificati ed i diplomati nel settore dei servizi amministrativi e commerciali presso il nostro Istituto. Gli allievi qualificati avranno la possibilità di proseguire gli studi con il quarto anno per ottenere il diploma professionale di Tecnico dei Servizi di impresa o di Tecnico Commerciale delle vendite. Quest’ultimo è un percorso innovativo che prevede approfondimento del commercio on-line e web marketing. Inoltre, con l’attivazione del ‘percorso annuale per il conseguimento dell’Esame di Stato‘, nel settore servizi commerciali presso la sede di Trento, gli allievi dell’UPT potranno sostenere successivamente l’esame per la Maturità statale. Si potrà concludere quindi con la maturità un percorso formativo che inizialmente prevedeva solamente tre anni, e che ora apre le porte addirittura all’università.

PubblicitàPubblicità

Nel corso dell’anno scolastico gli allievi di quarta hanno potuto conoscere realmente il mondo del lavoro, frequentando per oltre tre mesi percorsi di formazione aziendale all’interno di imprese, uffici, negozi, e realtà produttive del territorio. Particolarmente apprezzate dagli studenti sono state le iniziative legate all’apprendimento delle lingue straniere, con le settimane linguistiche ad Exeter in Inghilterra, finalizzate al conseguimento della certificazione B1 della lingua inglese.

C’è tempo ancora qualche giorno per iscriversi ai percorsi di Formazione Professionale o per decidere di cambiare scuola o istituto superiore precedentemente frequentato. Serve ovviamente il nulla osta della scuola dalla quale si chiede il trasferimento ed un colloquio con il Direttore del Centro. Di seguito l’elenco degli allievi qualificati e diplomati con il voto espresso in centesimi. Segnalo il 100/100 della studentessa Lenuta Timis, risultata anche la migliore Operatrice ai Servizi di vendita durante la giornata dedicata ai comportamenti professionali ed organizzata dagli studenti stessi”.

Qui di seguito l’elenco dei ragazzi qualificati/diplomati:

Operatore ai servizi di vendita:

Antonio Bertolini 85, Dumitru Madalin Buleandra 60, Egor Corazza 60, Giulia Donati 61, Georgiana Ionica Irimia 71, Amandeep Kaur 85, Serena Manai 60, Manca Giuseppe 69, Michele Maria Paternoster 76, Cristina Noemi Pino Vera 67, Sabrina Simoni 60, Lenuta Timis 100, Trajche Todorov 63, Laura Vicenzi 60.

Operatore ai servizi di impresa:

Noemi Brida 60, Celine Cabuderra 74, Valentino Chini 68, Jacopo Coletta 68, Giada Donati 60, Miriana Dorighi 68, Zinedine Ezzir 73, Zakaria Id Bouhe 66, Michela Kerschbamer 74, Carlotta Largaiolli 60, Gloria Malench 83, Ester Panizza 66, Francesco Paternoster 81, Massimo Maria Paternoster 83, Elisa Rizzi 77, Casiana Lenuta Timis 86, Catalina Elena Visovan 69, Manuela Zanon 63

Tecnico Commerciale delle Vendite:

Andreea Adelina Andreca 60, Damir Besic 61, Nicholas Collini 65, Mattia Dalfovo 90, Greta Gamper 72, Ermina Mustafoska 67, Gloria Troka 74, Qendresa Zymeri 74.

Tecnico dei Servizi di Impresa:

Denise Bordati 73, Loredana Mirela Coman 74, Jessica Dallao 76, Gianluca Ianes 90, Dunia Inani 67, Bleon Lekiqi 65, Federica Rossi 69, Matteo Saggio 70, Fatlind Tasholli 64, Sara Zanardelli 78.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Incidente stradale alla diga di Santa Giustina: tre veicoli coinvolti

Pubblicato

-

Incidente con tre veicoli coinvolti oggi in tarda mattinata, intorno alle 11, sulla SS 43 della Val di Non alla diga di Santa Giustina. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Scivola accidentalmente nel Noce, trovato sano e salvo alla diga di Mollaro

Pubblicato

-

Notte di lavoro per i soccorsi, allertati perché una persona ieri sera non aveva fatto ritorno a casa. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza