Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Alla Diga di Santa Giustina per le “Giornate FAI d’autunno”

Pubblicato

-

Appuntamento da non perdere il prossimo weekend, sabato 13 e domenica 14 ottobre, alla Diga di Santa Giustina con le “Giornate FAI d’autunno”.

In tutta Italia sabato e domenica sarà celebrato quest’importante evento del FAI, il Fondo Ambiente Italiano:  due giornate alla scoperta di un’Italia diversa, con oltre 660 luoghi artistici e paesaggistici aperti in 250 città di tutta Italia e 3800 volontari FAI mobilitati.

La settima edizione delle “Giornate FAI d’autunno”, a cura dei Gruppi Giovani che ne sono organizzatori e protagonisti, ideato per sensibilizzare la collettività al valore del proprio patrimonio di arte e di cultura e per sostenere il FAI che se ne prende cura tramite la campagna di iscrizioni “Ricordati di salvare l’Italia” attiva per tutto il mese di ottobre.

Pubblicità
Pubblicità

Un’occasione per far scoprire l’Italia più bella, più emozionante, più imprevedibile grazie alla possibilità di conoscere con le visite guidate gli innumerevoli luoghi di interesse artistico, paesaggistico e sociale che rappresentano l’identità, la storia e le tradizioni del nostro territorio. Due giornate in cui si potrà fare i “turisti a casa nostra”.

Per il Trentino il Gruppo Giovani Fai in collaborazione con il Gruppo Dolomiti Edison Energy ha organizzato le “Giornate FAI d’autunno” alla Diga e alla Centrale Idroelettrica di Taio – Santa Giustina, in Val di Non, sabato per gli iscritti Fai e domenica dalle 9 alle 18 per tutti.

Sono previste visite guidate alla Diga, alla mostra sulla storia di Santa Giustina e alla Sala macchine e controllo della Centrale Idroelettrica di Taio – Santa Giustina, collocata in una caverna dove sono installati tre gruppi generatori con altrettante turbine idrauliche Francis da 35 MW.

Pubblicità
Pubblicità

LA DIGA DI SANTA GIUSTINA: STORIE DI UOMINI, ENERGIA E INGEGNO – L’imponente Diga di Santa Giustina, alta 152,50 metri, fu realizzata dal 1946 al 1951 per sfruttare le acque del torrente Noce tramite un possente sbarramento nella forra scavata dal corso d’acqua.

Al tempo era la diga più alta d’Europa e la costruzione richiese più di 110mila metri cubi di calcestruzzo.

Santa Giustina è il simbolo della ricostruzione del Trentino nel secondo Dopoguerra, fortemente voluta per garantire l’autosufficienza energetica della Provincia attraverso lo sfruttamento della fonte rinnovabile per eccellenza: l’acqua.

La Diga, l’invaso e il lago artificiale di Santa Giustina furono sì un’impresa titanica per ingegneri e costruttori, ma anche una vera epopea che rimane ancor oggi nella memoria collettiva: il volto della Val di Non ne risultò trasformato irreversibilmente e i suoi abitanti, proiettati al centro degli interessi politici nazionali, conobbero da protagonisti le dinamiche e gli effetti di quello che sarebbe stato definito “Il miracolo italiano”.

Al progresso e all’occupazione la Valle pagò tuttavia un caro prezzo in termini di vite umane, di affetti e di memoria storica perduta.

La Diga e la mostra sono visitabili liberamente mentre per la centrale Idroelettrica è obbligatoria la prenotazione in quanto la Sala controllo si può raggiungere solo con bus navetta gratuito in partenza dal piazzale antistante la Diga.

Le prenotazioni si effettuano via mail (trento@delegazionefai.fondoambiente.it) o telefono (324.6023710), concordando l’orario prescelto.

TREKKING – Sabato alle 14 e domenica alle 9.30 e alle 14 i volontari FAI organizzano un trekking guidato intorno alla Diga e fino all’Eremo di Santa Giustina, dal titolo “Alla ricerca della Diga di Santa Giustina: epopea di una diga gettata in una valle – Trekking guidato alla forra, luoghi e panorami, che l’hanno contraddistinta ieri e oggi”.

Il percorso non presenta particolare difficoltà (3 km per circa 3 ore di cammino) ma richiede attrezzatura adatta. È richiesta l’iscrizione via mail (trento@delegazionefai.fondoambiente.it) o telefono (324.6023710).

Le visite guidate sono a contributo libero che sarà destinato a favore dei progetti del FAI. Per ulteriori informazioni si potrà consultare il sito nazionale www.giornatefai.it oppure contattare il FAI di Trento via e-mail (trento@delegazionefai.fondoambiente.it) o tramite le pagine Facebook FAI – Delegazione di Trento e FAI Giovani Trento.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]

Categorie

di tendenza