Connect with us
Pubblicità

Trento

Dubbi sulla fusione fra Trentino Network e Informatica Trentina, Bordignon (AGIRE): «Ecco come si svende l’Autonomia»

Pubblicato

-

A fronte di un ingente spesa, a carico dei contribuenti Trentini, (120 milioni di euro) per la realizzazione di un’infrastruttura in fibra di proprietà pubblica, la Provincia Autonoma di Trento cede il controllo della stessa, a Roma, tramite contratto di comodato d’uso a Open Fiber, società inhouse pubblica creata da Renzi, mantenendo solo il controllo e l’erogazione di servizi per la Pubblica Amministrazione, la parte più remunerativa, quella da affittare agli operatori di connettività viene affidata a Open Fiber.

Questa in concreto la denuncia di Sandro Bordignon candidato di Agire per il Trentino che ieri ha organizzato una conferenza stampa dove sono emersi particolari incongruenti sul lavoro fatto nel merito dalla Giunta Rossi.

Secondo Sandro Bordignon oltre a perdere l’autonomia nel controllo di un’infrastruttura cosi primaria e importante, si vanifica ogni possibilità di rientro di quanto speso, dovendo rinunciare alla possibilità di introitare direttamente i canoni di affitto della fibra agli operatori, a vantaggio di un Azienda Nazionale, che oltretutto non paga le tasse in loco.

Pubblicità
Pubblicità

Ma tema di discussione ieri in conferenza è stata anche la fusione fra Trentino Network, azienda interamente pubblica, con Informatica Trentina.

«La società nata per creare e gestire la rete, Trentino Network, – è stato spiegato durante la conferenza –  sarà piano piano svuotata di capitale e competenze, il primo passo è la fusione con Informatica Trentina, motivata da un semplice “…..noi facciamo software e applicativi, Voi rete e servizi….. fa da sé che dobbiamo fonderci….” Come dire alla Fiat che sarebbe naturale fondersi con autostrade…La necessaria e naturale fusione, paventata inizialmente anche da piazza Dante, fino al contrordine dal governo Renzi, era fra Trentino Network srl e Dolomiti Energia Spa. Potendo utilizzare l’infrastruttura della distribuzione elettrica, la fibra ottica in casa sarebbe già una realtà per molti trentini, con un notevole risparmio di denaro e tempo di realizzazione, ne sono esempio vari Paesi Europei che hanno adottato questa soluzione e alcune virtuose realtà locali, Cedis (Storo), Asm (Tione) e Acsm (Primiero).»

Quello che poteva essere un piano strategico per il Trentino, si pensi solo alla relazione scuola – posti di lavoro, con possibilità di lavori altamente qualificati alla fine del percorso scolastico: tecnico giuntista di fibra, architetti di rete, tecnico di rete, specialisti in sicurezza, una ricaduta positiva dal punto di vista occupazionale e della conoscenza del nostro territorio, viene de facto immolato sull’altare della convenienza politica.

Pubblicità
Pubblicità

La Trentino Network possiede quindi le capacità di far crescere l’indotto industriale e con esso le entrate fiscali così importanti per la nostra Autonomia!

«La paura, di fatto,  – aggiunge Bordignon – è che la società creata ad hoc per creare e gestire la rete di fibra ottica venga svuotata delle proprie competenze e che i posti di lavori non vengano salvaguardati»

I due dipendenti e rappresentanti sindacali di Trentino Network Marcello Decarli e Giulio Francomanno, hanno chiesto alla nuova giunta che si insedierà dopo il 21 ottobre di ripensare a questa fusione. «Secondo noi,  – hanno spiegato – con questa fusione emergono troppi dubbi dal punto di vista dello sviluppo dell’azienda e sulle possibilità lavorative che potrebbero, invece, esserci se restasse completamente locale. Senza cessioni di parti di Trentino Network ad aziende nazionali. Basta guardare cosa hanno fatto in Alto Adige, che su questo tema sono rimasti profondamente legati al locale».

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Affitto con riscatto, un’ottima opportunità per acquistare casa
    Una possibile alternativa per acquistare casa potrebbe essere l’affitto con riscatto. Negli ultimi anni, la mancanza di liquidità, le garanzie delle banche sempre più stringenti e gli alti tassi di intesse, incidono negativamente sull’acquisto di... The post Affitto con riscatto, un’ottima opportunità per acquistare casa appeared first on Benessere Economico.
  • Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona
    Dopo i danni subiti dalle associazioni sportive a causa delle restrizioni dovute all’emergenza covid, il Dipartimento per lo Sport della Presidenza del CdM ha destinato un fondo di 50 milioni per Ssd e Asd. Contributi... The post Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona appeared first on Benessere […]
  • Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande
    Dopo l’annuncio di qualche mese fa, il reddito di libertà ora è pronto per essere erogato a tutte le donne in difficoltà e vittime di violenza. Reddito di libertà, cos’è La misura che prevede un... The post Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza