Connect with us
Pubblicità

Aziende

La Voce del Trentino: fatturato + 39% rispetto al 2017. Una realtà commerciale in continua crescita

Pubblicato

-

Quello dell’informazione web è un trend in crescita costante.

Un fenomeno inarrestabile che ha messo in crisi i grandi gruppi editoriali che si occupano della comunicazione in formato cartaceo.

Oggi è cambiata l’informazione ma soprattutto il modo di informarsi e le piattaforme tecnologiche su cui farlo.

La Voce del Trentino fa parte del gruppo editoriale di Cierre Edizioni e nasce nel 2011 come un progetto d’informazione volontario organizzato da una decina di fondatori.

Poi si trasforma in quotidiano con l’obiettivo di dare un servizio alla comunità trentina, e di fare business per poter così crescere ed investire sulle risorse umane.

Un fatturato quello de La Voce del Trentino in continua crescita con un + 32% nel 2016, + 21% nel 2017 e un nuovo boom in proiezione nel 2018 con un’incredibile + 39% di fatturato rispetto al 2017.

La ristrutturazione del settore commerciale della testata giornalistica sta quindi portando i frutti sperati.

A riorganizzare la parte commerciale del quotidiano è stato chiamato Fabio M. Zalaffi (foto) che dopo un anno ha raggiunto ottimi risultati.

Abbiamo voluto fare insieme a lui il punto della situazione e parlare di progetti futuri.

Partiamo da dove tutto ha avuto inizio: come è nata la sua collaborazione con La voce del Trentino?

«Quasi per caso, rispondendo ad un annuncio di lavoro. Collaboravo con una multinazionale nel settore cartografico ma non ero soddisfatto. Volevo impegnarmi in qualcosa di più creativo rispetto all’incarico che svolgevo. Così iniziai a guardarmi intorno, ed un giorno decisi di rispondere ad un’inserzione di Cierre Edizioni».

Cosa l’ha spinta ad accettare la collaborazione?

«Il fatto che, dopo aver parlato con l’editore, le idee fossero ben chiare e soprattutto che ci fosse in atto una completa ristrutturazione e strategia a livello commerciale. Quindi c’era la possibilità di costruire qualcosa partendo da zero. Parlo del settore commerciale ovviamente. La parte editoriale era già ben avviata da anni ed aveva un ottimo numero di lettori e la testata era molto popolare in tutto il Trentino. Andava però valorizzata commercialmente. Una sfida difficile per il classico “venditore di pubblicità”».

Perché ha accettato questa sfida?

«E’ da premettere che ho un’esperienza trentennale come commerciale, in diversi settori, sia B2B che B2C. Ed anche una qualifica come webmaster conseguita circa 19 anni fa. Ho pensando che unendo esperienza e creatività, si potevano ottenere buoni risultati».

Restare competitivi sul mercato, oggi, non è un gioco. In cosa vi diversificate dagli altri Competitor?

«Adattarsi al mercato per rispondere alle esigenze del momento è quello che ci ha distinto dagli altri, e che spero continuerà a fare la nostra fortuna. Il servizio pre e post vendita è molto importante. Anche saper proporre una versione diversa di pubblicità. Identificare il target e soddisfare i suoi bisogni è molto importante per noi ma anche per i nostri clienti»

Qual è il target al quale vi rivolgete? In quale zona geografica operate?

«Il target sono tutti gli operatori commerciali, le aziende, i professionisti, gli artigiani. La copertura è primariamente regionale, ma abbiamo centinaia di migliaia di lettori in tutta Italia, isole comprese. Quindi anche le aziende che hanno bisogno di visibilità a livello nazionale possono contare sui nostri servizi»

Che risultati avete ottenuto nell’ultimo anno?
«Siamo cresciuti ancora. Nel Febbraio scorso abbiamo rivisto totalmente il layout del sito, aggiungendo nuove rubriche. Le pagine lette sono stabilmente oltre il milione al mese, mentre i singoli lettori che ogni mese si collegano al giornale sfiorano il mezzo milione.»

Quali servizi offrite?
«Oltre la classica pubblicità tramite banner anche articoli publi redazionali e servizi connessi al marketing che mirano a rilevare le preferenze dei lettori in merito alle singole campagne pubblicitarie.»

Quali sono state alcune difficoltà da superare nell’approccio al cliente?

«Negli anni scorsi alcuni imprenditori hanno iniziato a nutrire diffidenza verso la pubblicità, poiché spesso non percepivano i ritorni delle campagne in termini di fatturato. Per questo stiamo molto attenti nel fornire dei report dettagliati agli inserzionisti e monitoriamo attentamente ogni campagna, grazie anche a software dedicati, affinché i nostri clienti ottengano sempre il massimo dei risultati. Non è un caso che molti di loro rinnovino nel tempo gli accordi commerciali»

Avete progetti ulteriori per il futuro?
«I buoni risultati ottenuti nel 2018 ci hanno già permesso di trovare risorse per aprire un nuovo quotidiano online, La Voce di Bolzano (www.lavocedibolzano.it). Una nuova opportunità per tenere informati i lettori Altoatesini su quanto accade nella loro provincia.

Inoltre è stata creata un’agenzia commerciale per i servizi web avanzati che si occupa, in esclusiva di proporre i servizi delle due testate di Cierre Edizioni. La Zalcom è visibile sul sito www.zalcom.it .
Servizi innovativi di marketing strategico e neuromarketing forniti da un team di aziende specializzate nel settore. Zalcom e Cierre Edizioni formeranno una partnership per dare ai nostri clienti servizi sempre più al passo con i tempi.»

Se non in questo settore specifico, in quale altro ambito si sarebbe imaginato?
«Ho sempre avuto una passione per l’ingegneria e l’edilizia. Da ragazzino volevo fare il geometra, ma poi eventi e scelte diverse mi hanno portato a gettarmi subito nel mondo commerciale, senza poter attendere di completare un lungo percorso di praticantato.»

Un suo parere di come si evolverà il mercato del marketing dei prossimi anni.
«Bisogna sempre restare aggiornati e rimanere “sul pezzo”, perchè certe dinamiche sono imprevedibili. Nel nostro settore non viviamo di certezze ma di continui cambiamenti. Chi vivrà vedrà!»

Cosa deve avere un quotidiano online per raggiungere il successo a parer suo?
«Deve avere al suo interno collaboratori motivati e preparati, non deve aver paura di nulla, e soprattutto deve essere organizzato da un imprenditore e non da un giornalista. Il direttore deve occuparsi della redazione e basta, sopra di lui deve esserci una persona che ragiona come un imprenditore e non come un giornalista, che è lungimirante, preparato nel marketing e nelle pubbliche relazioni, che conosce profondamente il web e le sue dinamiche e che riesce a mantenere ottimi rapporti con l’ufficio commerciale».

Dove si vede in futuro, tra 5 o 10 anni?
«Ho imparato che nella vita bisogna si guardare al futuro, ma anche godersi il presente. Perciò al momento sono concentrato sul presente ed i miei obiettivi sono solo a breve e medio termine. Per il lungo termine c’è tempo.»

Aziende

Klimahouse 2020, Costruire bene. Vivere bene.

Pubblicato

-

Klimahouse, fiera internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia, compie 15 anni. E per l’importante occasione si rinnova. La manifestazione, in programma da mercoledì 22 a sabato 25 gennaio, quest’anno punta a svilupparsi ulteriormente da fiera classica a vero e proprio ecosistema del costruire bene.

Da qui il nuovo claim “Costruire bene. Vivere bene” che sottolinea non solo la profonda influenza degli spazi abitativi nella vita di tutti i giorni, ma anche la nuova centralità assunta dalluomo in rapporto all’ambiente abitativo e lavorativo che lo circonda. Nuovo anche il logo che evidenzia il fermento di una fiera in grande evoluzione e un programma di eventi estesi a tutta la città. Quest’anno i visitatori saranno attesi da una quattro giorni ricca di appuntamenti, oltre 150, che avranno appunto come filo conduttore la centralità dell’uomo negli spazi abitativi.

Un approccio inevitabilmente influenzato dal dibattito sul cambiamento climatico e dall’esigenza attuale dell’uomo di riappropriarsi degli spazi in cui vive e abita quotidianamente. Perciò i giovani e la cosiddetta “Generazione Z” saranno tra gli attori principali di questa quindicesima edizione. Proprio loro potranno infatti esprimere le proprie idee sul futuro del green building, attraverso “Onda Z@Klimahouse2020”, un hackathon sul cambiamento climatico della durata di due giorni che si terrà presso la Libera Università di Bolzano, con il coinvolgimento di numerosi studenti e studentesse (oltre 60) di età compresa tra i 14 e i 21 anni provenienti non solo dall’Alto Adige, ma tutta Italia.

Ma questa è solo una delle molte novità al centro di Klimahouse 2020. All’interno dello spazio espositivo da 25 mila m² che in questa edizione ospiterà più di 450 stand ed espositori, si terrà, nell’arco di tre giorni il Klimahouse Congress 2020, convegno internazionale sull’edilizia sostenibile, organizzato dall’Agenzia CasaClima. Per tre giorni 15 speaker di fama internazionale si alterneranno sul palco per affrontare temi quali le immense potenzialità del legno come materiale costruttivo, le opportunità offerte dalla digitalizzazione, la costruzione e il risanamento sostenibili.

Spazio poi a idee e progetti per un’edilizia innovativa con le 15 startup e scaleup del Klimahouse Future Hub durante il quale si potrà anche assistere alla presentazione online del Klimahouse Future Report 2019 sulle tecnologie più rivoluzionarie nel settore green building.

Novità di punta dell’edizione 2020 sarà Klimahouse x Bolzano, con il coinvolgimento di importanti partner privati e istituzionali, quali il Comune di Bolzano, la Libera Università di Bolzano, le Associazioni di categoria hds, hgv, Confesercenti, BZHEARTBEAT, nonché l’Azienda di Soggiorno. I negozi, ristoranti e bar del centro cittadino aderenti all’iniziativa, proporranno prodotti a km 0, o di filiera corta e condivideranno il proposito di non utilizzare posate, bottiglie o sacchetti in materiale plastico.

Klimahouse è diventata un successo di pubblico anche grazie ai suoi momenti di formazione e informazione unici nel loro genere: il programma prevede infatti grande attenzione anche ai consumatori finali che intendono costruire o risanare la propria casa o il proprio appartamento.

Tutti i giorni, presso lo stand dell’Agenzia CasaClima, consulenti specializzati saranno a disposizione per rispondere ancora una volta – gratuitamente – a tutte le domande sull’efficienza energetica degli edifici e sulle ristrutturazioni.

Immancabile infine il focus sulla mobilità sostenibile con il convegno Klimamobility, appuntamento che intende stimolare un dialogo aperto sulla progettazione urbana e un costruttivo scambio di idee tra i principali attori del settore. L’edizione di quest’anno, dal titolo “Mobilità sostenibile. Elettrizzante?”, sarà incentrata prevalentemente sulla mobilità elettrica e sul MaaS (Mobility as a Service), un nuovo modello di business per l’erogazione di servizi di trasporto che alcuni Paesi europei, come la Finlandia e la Svizzera, stanno sperimentando da qualche anno.

Klimahouse 2020

mercoledì 22 – sabato 25 gennaio | 9:00 – 18:00

450 espositori | 150 eventi | 15 startup

Acquistando il ticket online viaggi gratis da e per la fiera con tutti i mezzi pubblici dell’Alto Adige

Continua a leggere

Aziende

Dalla vita di tutti i giorni all’arredo della casa, Bermax trova lo stile perfetto per ogni momento

Pubblicato

-

Ogni giorno la vita regala nuovi attimi e nuove opportunità da cogliere ma anche da vivere ed interpretare attraverso l’abbigliamento. Qualsiasi momento della giornata infatti, è un insieme di ruoli e di stili: dalle occasioni importanti che richiedono un look speciale, a quelle dove un semplice outfit può soddisfare l’intera giornata, fino al momento in cui arriva il tempo di lasciare alle spalle il vecchio stile abbracciando le ultime novità e rinnovando il guardaroba.

Casual, elegante o sportivo la soluzione per ogni tipo di stile e abbigliamento è Bermax di Trento che, dal ’95 con oltre 2500 metri quadrati di superficie, è il negozio di moda a Trento alla costante ricerca di novità ed originalità garantendo sempre la migliore qualità sul territorio.

Qui, tutti i momenti della vita trovano il giusto abito, a partire dal grande spazio destinato interamente ai vestiti da sposa, sposo e agli abiti da cerimonia, fino ad interi settori minuziosamente assortiti dedicati sia all’abbigliamento che all‘intimo da donna e da uomo.

Anche la casa da Bermax trova lo spazio e la veste perfetta, con un grande reparto dedicato completamente al mondo dell’arredamento con materassi, stoviglie, addobbi, tappeti, articoli regalo e tutti quegli accessori per la casa indispensabili per arricchire e valorizzare l’ambiente domestico rendendolo unico e personale.

Bermax in un solo grande negozio raccoglie a 360 gradi tutto quello che serve per vivere tutte le opportunità delle vita: dal lavoro, alle occasioni speciali con gli abiti da sposa e cerimonia, alla casa con il mondo dell’arredamento fino ai momenti di festa con la possibilità di una vasta scelta di articoli regalo.

Possibilità di acquistare BUONI PREPAGATI di qualsiasi importo come IDEE REGALO, senza scadenza!

Bermax in via Bolzano, nr. 50 a Gardolo di Trento, è dotato di un grande e comodo parcheggio ed è aperto tutti i giorni con orari:

Orari fino al 20 gennaio 2020
– da martedì al sabato: 9.00 -12.00, 15.00 – 19.00
– domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15.00 alle 19.00.
– il lunedì dalle 15.00 alle 19.00.

Dopo il 20 gennaio 2020, per gli orari d’apertura,  consultare il sito www.bermax.it

..

 

articolo pubblicitario

Continua a leggere

Aziende

Il mondo del lavoro cambia: i corsi di formazione di Fidia srl aiutano stare al passo con i tempi

Pubblicato

-

Negli ultimi anni l’incontro tra domanda e offerta di lavoro si è fatto sempre più difficile con il conseguente e palese aumento di precarietà e disoccupazione lavorativa.

Numerose sono le cause che hanno portato percentuali di disoccupazione molto elevata nella maggior parte degli stati europei: dai problemi politici e sociali, ai repentini processi di trasformazione che, il mondo del lavoro costantemente subisce e, come diretta conseguenza ne richiede una costante riqualificazione per lo sviluppo di nuove conoscenze.

Il mondo del lavoro diventa quindi, specchio della vita lavorativa e Il valore della formazione assume un peso importante senza il quale risulta difficile potersi distinguere ed essere sempre aggiornati.

Infatti, i corsi formativi sono uno strumento fondamentale per il reinserimento o il primo inserimento nel mondo del lavoro perché permettono di apprendere nuove abilità o affinare quelle già acquisite.

Al fine di ottimizzare i fabbisogni occupazionali Fidia srl, ente accreditato per la formazione, nel rispetto delle direttive provinciali e nazionali programma ed organizza corsi professionalizzanti cercando di favorire il più possibile l’incontro tra domanda e offerta.

I corsi sono rivolti a persone disoccupate, sospese dal lavoro o in cassa integrazione e, grazie al “voucher”, il titolo di Acquisto formativo rilasciato dall’ Agenzia del Lavoro a favore di disoccupati e sospesi, la quota di iscrizione può essere interamente coperta.

Due sono i corsi programmati ed in partenza per i mesi di gennaio e febbraio 2020 che, si terranno a Trento dal lunedì al venerdì con lezioni giornaliere di 7 ore ( 8.30 – 12.30, 13,30 – 16,30) e un tirocinio obbligatorio o facoltativo:

Tecnico Social Media e Web Marketing – codice 2019_3AC.Vadl.pf254 partenza il 20 gennaio 2020 e durata di 350 ore (188 ore di aula/laboratorio, 2 ore di formazione individualizzata e 160 ore di tirocinio obbligatorio in azienda)

Progettista Applicazioni Web – codice 2019_3AC.Vadl.pf249 – partenza il 3 febbraio 2020, durata 245 ore (243 ore di aula/laboratorio, 2 ore di formazione individualizzata e 160 ore di tirocinio facoltativo in azienda)

Le schede di presentazione dei corsi sono disponibili sul Portale Formazione XTE della Provincia Autonoma di Trento. Per informazioni e adesioni contattare Fidia srl di Trento Via Lunelli, 470461/980110 (cliccare sul link per chiamare)

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza