Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

Basta insegnare ai nostri ragazzi l’«Itanglese» – di Marco Mazzucchi

Pubblicato

-

Spett.Le direttore,

la scuola è appena cominciata, riprende un altro anno scolastico di speranze, aspettative, timori…

Sicuramente in molti già temeranno i due mostri della scuola: le lingue e la matematica.

Pubblicità
Pubblicità

Per quanto concerne la matematica ho appreso di una collega che era riuscita a far appassionare i ragazzi alla disciplina, a farla capire e amare.

Questo dovrebbe essere l’apoteosi del risultato scolastico e le famiglie dovrebbero esserne entusiaste ma così non pare che sia stato…

Per quanto riguarda le lingue, se desideriamo risultati seri, concreti dobbiamo dedicare il giusto tempo all’insegnamento delle stesse ma dobbiamo anche pensare ad educare gli studenti al come si apprendono.

Pubblicità
Pubblicità

Occorrerà inoltre in fase di accoglienza, insegnare ai ragazzi come interpretare e gestire la propria presenza nello spazio-tempo, far loro sentire che sono in presenza di persone che vogliono, sanno e possono “fare lingua”, far capire loro, e non con le solite parole retoriche, l’importanza della competenza linguistica.

Questo avviene anche dando l’esempio in italiano e comunicare con i ragazzi in italiano, cessando per sempre, per amor loro, di usare l’itanglese questo nuovo idioma, che è una casuale e poco sapiente mescolanza tra l’italiano e l’inglese nata per caso, con ragioni del tutto discutibili, non è né italiano, né inglese.

La conseguenza dell’itanglese è culturalmente devastante, porta le giovani generazioni a non saper più parlare né l’italiano, né l’inglese.

Si odono nelle classi docenti parlare dei “social”, “i mass media”, “il computer”, “lo yacht”, “l’email” “il link” completamente ignari del fatto che tali parole hanno un impatto profondo sull’identità linguistica-nazionale di un ragazzo. Chi ci proibisce di parlare in italiano e di dire: le reti sociali, i mezzi di comunicazione, il calcolatore, il panfilo, la posta elettronica, il rimando?

Apprendere una lingua straniera non è un percorso logico-razionale.

Primariamente la lingua “entra dalla porta sul retro” ovvero viene acquisita inconsapevolmente, attraverso varie tecniche subliminali e con un metodo molto eclettico molto incentrato sulla comunicazione, piuttosto che dalla “porta principale” ovvero l’apprendimento razionale. Al fine di ottenere questo risultato ci vogliono molte ore di lavoro in classe, assieme alla classe e non dalla cattedra alla classe.

Auspicabile è che quando ciò viene promosso nelle classi dal docente che sa che, seguendo questa strategia, prima o poi farà avvenire il miracolo di far comunicare tutti i suoi allievi in lingua straniera, le famiglie volessero fare uno sforzo di capire l’impegno, la serietà del docente ed aiutarlo, appoggiarlo da casa, promuovendo con tutta l’autorità di cui dispone la famiglia, l’idoneo comportamento in classe dei propri figli, evitando la strada della giustificazione delle azioni del “figlioletto”. Quindi si necessita di classi che sappiano autogestire il proprio comportamento, che hanno imparato ad autocontrollarsi.

La via per arrivare a ciò, non passa attraverso la nota alla classe perché sono usciti 3′ prima dall’aula e per conto loro sono andati a fare ricreazione nel giardino della scuola per poi sorvolare sugli atteggiamenti da “teppisti” dei più discoli che rivolgono la loro attenzione non all’apprendimento ma al causare caos.

A Cuba, e parliamo di una nazione meno sviluppata nei confronti del nostro bel paese, i ragazzi che dimostrano di avere questo tipo di indole, al terzo richiamo accedono automaticamente alla scuola di buon comportamento, dove vengono educati all’essere civili e poi quando hanno capito come comportarsi bene riprendono la frequenza della scuola “normale”.

Il risultato di questa strategia educativa nazionale è che a scuola il clima è molto sereno, disteso, proficuo e non vi sono problemi di indisciplina.

A scanso di equivoci pare opportuno chiarire che questo è un atteggiamento inclusivo e non esclusivo come potrebbe venir da pensare, perché il “brigantone” non viene escluso dalla scuola, ma viene educato (ed anche educare, oltre ad insegnare, è compito della scuola) per poi tornare a frequentare le lezioni regolarmente come prima, anzi di solito è un ragazzo modello, perché le strategie educative della scuola di buona educazione hanno fatto capire al ragazzo che il pessimo comportamento non porta a nessun risultato positivo, per cui sa come comportarsi.

Marco Mazzucchi

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli e le novità
    Anche quest’anno torna il bonus pubblicità per le aziende puntano su investimenti pubblicitari, con l’invio delle domande che partirà dal 1 fino al 31 ottobre 2021. Bonus pubblicità 2021 Per il 2021 -2022, il credito... The post Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli […]
  • Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri
    Da novembre 2021 i costi di revisione delle auto aumenteranno. Decisione concordata dai Ministeri dell’Economia e della Mobilità Sostenibile. Dal 1 novembre aumenti prezzi revisione auto L’aumento che inizialmente sarebbe dovuto partire il 30 gennaio,... The post Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri appeared first on Benessere Economico.
  • Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro
    Il Ministro dello Sviluppo economico, Giorgetti ha attivato un fondo pari a 140 milioni di euro a sostegno delle attività rimaste chiuse in conseguenza delle misure restrittive anti-Covid. In dettaglio Il fondo avvivato dal Ministero... The post Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro appeared first on Benessere Economico.
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza