Connect with us
Pubblicità

Telescopio Universitario

Cambiamento climatico: studio UniTrento attraverso i dati satellitari

Pubblicato

-

Estensione delle aree desertiche. Variazioni nella flora e nella fauna. Territori consumati da fenomeni naturali estremi. Il cambiamento climatico sta trasformando il volto della Terra. Per analizzare i dati satellitari disponibili da quasi 30 anni e comprendere cosa stia accadendo alla superficie terrestre c’è ora un progetto innovativo (“High Resolution Land Cover Essential Climate Variable”), che ha avuto il suo atto iniziale ieri a Frascati nella sede del Centro europeo per l’osservazione della Terra (Esrin) dell’Agenzia spaziale euroepa (Esa).

Il progetto, coordinato dal Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell’Informazione dell’Università di Trento, vede la partecipazione della Fondazione Bruno Kessler e di istituti di ricerca internazionali leader nel settore del telerilevamento e in ambito climatologico.

Il progetto a guida UniTrento è inserito in un programma scientifico di punta dell’Agenzia spaziale europea sul Climate Change, a cui potrà dare un apporto di primo piano. Al team di ricerca è chiesto, infatti, di sviluppare un sistema per elaborare i dati satellitari e generare mappe di copertura del suolo da integrare all’interno di modelli climatici. I risultati così ottenuti contribuiranno a stilare il rapporto sul clima che viene poi usato a livello politico internazionale per decidere le strategie di mitigazione.

PubblicitàPubblicità

Il coordinatore Lorenzo Bruzzone, professore del Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell’Informazione dell’Ateneo di Trento, dove è responsabile del laboratorio di telerilevamento (RSLab), sottolinea: «Il nostro è l’unico progetto a guida italiana dell’intero programma Esa sul Climate Change e nella prima fase sarà finanziato con un milione e 700 mila euro».

Bruzzone racconta: «I satelliti per l’osservazione della Terra sono ormai un’irrinunciabile sorgente di informazione per studiare l’evoluzione della copertura della superficie terrestre. Analizzeremo l’enorme mole di dati satellitari (big data) acquisiti attualmente dalle costellazioni di satelliti in orbita e quelli disponibili negli archivi a partire dal 1990. Il sistema di elaborazione automatica utilizzerà sofisticate tecniche di elaborazione e riconoscimento immagini basate su reti neurali artificiali “deep” e intelligenza artificiale».

Quale sarà il metodo di lavoro del team, coordinato da Bruzzone? «Nel progetto prevediamo di inserire l’informazione proveniente dall’elaborazione dei dati satellitari nei modelli climatici per studiare e comprendere meglio i cambiamenti degli ultimi 30 anni. Ciò sarà fondamentale per supportare le previsioni di quello che avverrà sulla base dell’impiego dei futuri dati satellitari che verranno elaborati automaticamente dal nuovo sistema. La prima fase del progetto studierà in dettaglio a livello sub-continentale l’Amazzonia, l’Africa sahariana e la Siberia. Un aspetto molto rilevante è che i risultati di questo progetto diventeranno una fonte importante di informazione per elaborare il rapporto sul clima che viene poi usato a livello politico internazionale per decidere le strategie di mitigazione».

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Lago Nero e Cornisello: luoghi mozzafiato incastonati tra le Dolomiti di Brenta
    Tra le spettacolari Dolomiti di Brenta è possibile trovare dei paesaggi davvero mozzafiato. Alcuni di questi è possibile immortalarli in Val Nambrone, una diramazione della Valle di Campiglio, che porta alle cime del gruppo della Presanella. Questa zona è famosa soprattutto per i suoi laghi alpini tra cui il Lago Nero ed i laghi di […]
  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]

Categorie

di tendenza