Connect with us
Pubblicità

Psicologia dei Diritti

Elezioni provinciali 2018: ecco come reagiscono i politici allo stress della campagna elettorale

Pubblicato

-

Molto è stato scritto sullo stress, la letteratura è davvero tanta anche se ha radici non troppo lontane nel tempo.

Solo 42 anni fa e precisamente nel 1976 il primo a definire questo stato emotivo è stato il medico austriaco Hans Selye.

Ma cosa intendiamo, quando parliamo di stress? Lo stesso Selye ha parlato di “risposta aspecifica dell’organismo ad ogni richiesta effettuata su di esso“.

Pubblicità
Pubblicità

Siamo quindi nell’ambito di risposte psicofisiche che coinvolgono sia il corpo che la mente.

In caso di stress infatti il nostro organismo reagisce a stimoli percepiti come eccessivi sia come intensità che come cronicizzazione nel tempo.

Inoltre è interessante sapere che si parla di «distress» quando la persona è in difficoltà rispetto agli obiettivi od ostacoli che deve affrontare, ed «eustress», quando gli stressi sono positivi e donano maggior vitalità all’individuo.

Pubblicità
Pubblicità

A differenza degli animali, l’uomo può percepire stress, o meglio distress, anche quando lo stimolo stressante è assente.

Questa situazione crea sofferenza che dura nel tempo e diminuisce la qualità della vita tanto da invalidare la realizzazione personale sia a livello professionale che affettivo.

Pubblicità
Pubblicità

Ma ora proviamo entrare nello specifico dell’argomento di questo articolo. Come viene percepita la campagna elettorale dai candidati?

Predomina il distress o l’eustress?

La nostra redazione ha posto questa domanda a Giacomo Bezzi, candidato nella Lista Fugatti – Unione di Centro, a Claudio Cia di Agire per il Trentino e a Gabriella Maffioletti di Forza Italia.

Giacomo Bezzi inizia a fare politica molto tempo fa con passione e con la speranza giovanile di cambiare il mondo.

Oggi, anche se la passione è ancora vivace e lo si percepisce dal tono della sua voce, dice che vuole mettere la sua maturità ed esperienza al servizio della politica per dare il suo contributo nel modo migliore possibile.

Bezzi afferma anche che “far politica” è un mestiere difficile, anzi forse il più difficile, per cui alla base ci deve essere una serenità professionale, economica e anche familiare.

L’unico stress che percepisce il candidato è la stanchezza fisica dovuta agli orari e ai tantissimi km in auto.

È altresì faticoso il controllo della documentazione, ma Bezzi appare fiducioso ed energico e percepisce il suo gruppo di lavoro come forte perché rimane stabile nonostante la corse della campagna elettorale.

Ed ecco cosa risponde Claudio Cia alla nostra domanda sulla campagna elettorale in relazione allo stress.

«Quando si comunica un pensiero non è detto che gli altri lo percepiscano nello stesso modo con cui è stato espresso. Quindi, se si lavora da soli, questo problema non viene più di tanto rilevato, ma se si lavora in squadra, devono diventare protagoniste l’ empatia, una buona comunicazione ed organizzazione. Il gruppo migliore –  afferma Cia – quello più efficiente è quello composto da persone che sanno con chi lavorano, come ottenere gli obiettivi e naturalmente quali sono quelli da raggiungere».

«Se non vi sono questi elementi – continua Claudio Cia – ci si limita semplicemente a parare colpi, si entra in confusione e si corre il rischio di correre dietro alle opportunità senza coglierle. In questo secondo caso fare politica diventa davvero stressante. Se invece si segue la propria vocazione, si ha la possibilità di cercare e quindi anche trovare le opportunità più adeguate, si decide con facilità con chi si vuole stare e che percorso si vuole intraprendere. In questo modo certamente non si sale sulla prima zattera che si trova in preda all’ansia di stare a galla, non muore il progetto politico e non emergono gli interessi personali. Claudio Cia di professione fa l’infermiere ed è entrato in politica per caso, ma la promessa che fa ai suoi elettori è di essere onesto e trasparente forte delle sue battaglie e dei suoi risultati».

Anche Gabriella Maffioletti accetta di rispondere alla nostra domanda inerente lo stress in relazione alla campagna elettorale: «Per continuare a fare politica e superare lo stress delle elezioni è fondamentale sapere scegliere i propri collaboratori e capire di chi fidarsi» – spiega l’esponente di Forza Italia

Gabriella Maffioletti è ritornata in politica da poco tempo, solo dopo la completa assoluzione per una denuncia di diffamazione. Ha affrontato e superato con forza e coraggio gli ostacoli che possono nascere combattendo con passione le ingiustizie, dando il suo contributo per un mondo migliore.

«Un altro tipo di fatica,  che tuttavia precisa dire che non si può chiamare stress – aggiunge Maffioletti – è costituito dal fatto che quotidianamente riceve persone, le ascolta con la massima cura e attenzione e si fa portavoce della difesa dei loro diritti. La candidata afferma che in questo modo contribuisce alla soluzione di problemi che non sono solo dei singoli casi, ma che appartengono di fatto alla società».

E il punto di vista degli elettori?

Da una piccola inchiesta fatta ai possibili elettori, ma che sarebbe bene approfondire, emerge che sempre più persone decidono di non votare e la maggior parte dei votanti afferma di sentirsi sopraffatta di informazioni e di parole che spesso non fanno in tempo a diventare azioni concrete politiche.

Questo forse perché oggi più che mai viviamo in un mondo pieno di informazioni, di parole, di confusione, in cui è facilissimo diventare “sordomuti”.

Quando infatti siamo sovraccarichi di input, diventiamo sordi a chi parla fuori dal coro per donare davvero il proprio contributo in nome dell’Amore per il proprio territorio, ma anche per un mondo migliore.

Dall’altra parte si diventa anche muti, perché si parla e si agisce non avendo una conoscenza adeguata dell’ambiente che ci circonda.

Allora come la parabola del sordomuto del Vangelo di Marco, prima occorre aprire le orecchie, ascoltare con attenzione e solo dopo dar voce al proprio pensiero e agire di conseguenza.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]
  • Cortina d’Ampezzo plastic- free: da luglio stop a plastica in ristoranti, bar ed eventi
    Preservare la salute del pianeta e del nostro futuro è diventato una delle urgenze più importanti del momento, tanto da impegnare associazioni governative internazionali e Governi di tutto il mondo per trovare una soluzione efficacie alle problematiche ambientali. Dallo sfruttamento delle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata, molte sono le soluzioni fino ad ora utilizzate per […]

Categorie

di tendenza