Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

Sportello mobile Cinformi a Cles, per aiutare i nostri agricoltori si poteva (e si doveva) fare di più. – di Michael Moser

Pubblicato

-

Sabato scorso, 15 settembre 2018, a Cles, come da alcuni anni a questa parte, Cinformi ha attivato uno sportello mobile con lo scopo di agevolare lo svolgimento delle pratiche riguardanti la richiesta del permesso di soggiorno necessario per l’assunzione dei lavoratori stagionali extra-comunitari per la raccolta della frutta.

Se da un lato questa iniziativa è lodevole, in quanto consente ad un buon numero di lavoratori stagionali di essere “messi in regola”, dall’altro fa storcere un po’ il naso visto che il servizio si rivolge solo ai lavoratori extra-comunitari (che nella maggior parte dei casi, finito il periodo di raccolta, ritornano nei loro Paesi e quindi non spendono i proventi ricavati dalla raccolta in Trentino e lasciano la classica scia di furti che, nel periodo tra ottobre e novembre aumentano inesorabilmente).

Alla luce dei numerosi controlli che Guardia di Finanza e Ispettorato territoriale del Lavoro stanno effettuando su tutto il territorio provinciale forse sarebbe stata migliore l’idea di attivare un maggior numero di sportelli mobili su tutto il Trentino e, magari, con la possibilità di aiutare i nostri agricoltori a svolgere la pratiche per “mettere in regola” tutti i lavoratori, e non solo gli extra-comunitari, in virtù della frenesia che si vive nel periodo di raccolta (che spesso porta, soprattutto gli agricoltori di seconda, a non potersi recare agli uffici preposti) e della funzione sociale che essa svolge, sia come collante per la società (non è infatti raro sentir dire: ”Da noi la raccolta è un periodo di festa”) sia perché spesso in questo periodo vengono impiegati soggetti che hanno perso il posto di lavoro, anziani, pensionati, giovani, studenti e chi più ne ha più ne metta.

Pubblicità
Pubblicità

Da parte nostra, noi di AGIRE per il Trentino, auspichiamo che si possa arrivare, a breve, ad un contratto di lavoro stagionale, da sottoscrivere prima dell’inizio del periodo di raccolta e che permetta di decidere il numero di impiegati che in questo periodo si vogliono utilizzare. Esso non dovrà  quindi essere subordinato alla presenza di uno o più soggetti determinati ma si dovrebbe poter trasferire da una persona all’altra a seconda di chi, di volta in volta, verrà impiegato nella giornata lavorativa. In questo modo si semplificherebbe la vita non solo agli agricoltori, riducendo la quantità di scartoffie e informazioni (spesso inutili) richiesta loro, ma anche a chi deve effettuare i controlli che sarebbe chiamato a vigilare non sul “chi” ma sul “quanti”.

Michael Moser – Responsabile programma AGIRE per il Trentino

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]
  • Petit Pli: il vestito che cresce insieme ai bambini
    I bambini crescono rapidamente e spesso i loro vestitini hanno vita molto breve diventando stretti o troppo piccoli. Un’ulteriore costo che incide sulle tasche delle famiglie e dell’ambiente. A risolvere questo problema ci ha pensato il designer Ryan Yasin attraverso dei tessuti elastici che adattandosi perfettamente al corpo riescono a coprire ben 6 differenti taglie. […]
  • Scuole sanificate con robot a raggi UV: in Gran Bretagna le scuole sono a prova di virus
    Mentre in Italia ci si interroga ancora su come e quando aprire le scuole in vista dei rientri in classe degli studenti, in alcuni Istituti della Gran Bretagna anche la robotica entra in servizio per accelerare e favorire il rientro in sicurezza di bambini e ragazzi. Infatti, nelle ultime settimane per rendere tutte le superfici […]

Categorie

di tendenza