Connect with us
Pubblicità

Sport

Rugby C2: varati i calendari di Oltrefersina e Trento

Pubblicato

-

Il rugby trentino si prepara al tour de force di inizio campionato tra allenamenti e test match.

Nei giorni scorsi il Comitato Regionale Veneto ha stilato la composizione e i calendari dei tre giorni della Serie C2.

Oltrefersina e Trento, le due squadre provinciali iscritte al campionato federale, sono inserite nella poule 2 assieme a Sudtirolo, Scaligera Valeggio, Altovicentino, Vicenza, West Verona e Leoni del Nord Est.

Pubblicità
Pubblicità

Un raggruppamento che, a differenza dello scorso anno, tiene conto della “territorialità” e riunisce le squadre trentine e quelle del Veneto ovest. Si comincia il 14 ottobre, a Trento arriva il West Verona mentre l’Oltrefersina ospita lo Scaligera Valeggio. La prima sfida tra le due nostre formazioni arriva alla quarta giornata il 4 novembre in via Fersina a Trento, il ritorno sarà il 3 marzo a Pergine.

Oltrefersina

Il torneo si concluderà il 7 aprile 2019 e le prime due compagini di ogni girone affronteranno il barrage per giocarsi la promozione in Serie C1. Altra novità la continuità di gioco: fino all’ultima stagione nei mesi di novembre il torneo si fermava in concomitanza dei test match della nazionale, da quest’anno si cambia e si continuerà a giocare regolarmente senza interruzioni. Al punto che non ci saranno pause e le prime sei partite sono tutte in fila dal 14 ottobre al 18 novembre.

Un inizio di campionato molto impegnativo che metterà a dura prova la tenuta fisica e mentale di tutti i collettivi. Tanto Trento quanto Pergine hanno cominciato da quasi un mese la preparazione e si stanno avvicinando a grandi passi all’appuntamento. I gialloblù incontrano domani, sabato 15 settembre, il West Verona e tra 15 giorni il Belluno. Entrambe formazioni di Serie C1 per due test decisamente probanti.

I rossoverdi dal canto loro affronteranno il 30 settembre la Benacense (anche quest’anno alla caccia del titolo nazionale Uisp) per poi ultimare la preparazione in vista dell’esordio in campionato. Che almeno all’inizio non sarà certo una passeggiata

Pubblicità
Pubblicità

Sport Trentino

Trofeo Lago di Caldonazzo: un altro trionfo per i draghi di Pinè!

Pubblicato

-

Nella terzultima tappa del Campionato trentino Dragon Boat UISP vince la squadra di Pinè, che si conferma così in testa della classifica.

Venezia vince la gara femminile, mentre tra gli Junior gli ospiti del Canoa Sile fanno il bis dopo il successo del 2018

Terzultima tappa del Campionato Trentino Dragon Boat / Coppa UISP, sulle acque del lago di Caldonazzo: il Trofeo Lago di Caldonazzo, sulla distanza dei 500 metri, ha visto il successo dell’equipaggio di Pinè, che così conquista i 35 punti che gli permette di rinsaldare la prima posizione nella classifica del Campionato, in attesa della penultima tappa sulle acque della Brenta, a Borgo Valsugana, e della Dracus Longa, ancora una volta sul Lago di Caldonazzo.

Pubblicità
Pubblicità

Ecco le classifiche definitive:

Finale Open 500 mt.

  1. Dragon Piné (tempo finale 2.03.16)

  2. Canoa Club Sile Senior

  3. Paniza Pirat

  4. Borgo

  5. Tchen Tchen

  6. Uni Venezia Open

  7. La Remenga

  8. La Famigerata 2.0

  9. Bardolino Open

  10. I Brozi del Tenna

Finale femminile

  1. Uni Venezia Femminile (tempo finale 2.19.59)

  2. Bardolino Femminile

  3. Dragon Limite

  4. Paniza Ladies

  5. Canoa Club Sile Femminile

Finale Junior

  1. Canoa Sile Junior (tempo finale 4.31.06– due batterie)

  2. Borgo Junior

  3. Tchen Tchen Junior

  4. Paniza Pirat Junior

  5. Dragon Pinè Junior

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport Trentino

Dolomiti Energia Trentino, test con Cremona in crescendo di fronte a un Palasport di Carisolo stracolmo

Pubblicato

-

Contro i lombardi, in ritiro in Trentino, partita intensa e “vera” per tutti i 40’ di fronte a 800 tifosi delle due squadre: punteggio azzerato dopo ogni quarto, 81-73 Vanoli il totale. Coach Brienza: “Buon test, siamo stati un diesel: ora al lavoro per crescere ancora”.

Si apre di fronte a 800 scatenati tifosi ad assiepare le tribune del Palasport di Carisolo la serie di amichevoli prestagionali della Dolomiti Energia Trentino: in Val Rendena i bianconeri contro la Vanoli Cremona giocano una partita intensa e “vera” per tutti i 40’, con ritmi alti e con grande voglia di tornare a vivere le emozioni del “clima partita”.

Siamo stati un diesel“, – commenta coach Nicola Brienza, alla “prima” da allenatore della Dolomiti Energia – “ci abbiamo messo un po’ a scioglierci e a prendere il ritmo, però sono contento di aver visto negli occhi dei ragazzi la giusta concentrazione e la giusta voglia anche nei momenti di difficoltà. Era un test importante per capire a che punto siamo, anche a livello fisico, e penso che ci abbia dato indicazioni importanti su che tipo di lavoro portare avanti nelle prossime settimane”.

Pubblicità
Pubblicità

Non ci saranno lucidità e meccanismi oliati, ma pur con le gambe pesanti i giocatori di entrambe le squadre regalano colpi spettacolari fin dalla palla a due: Cremona vince di misura primo (17-15) e secondo quarto (22-19) nonostante i colpi di classe di un ispirato Blackmon (13 punti dopo i primi 20’); nel terzo quarto la Dolomiti Energia fatica a rallentare la fiammata dei lombardi, ma negli ultimi 10’ i bianconeri con i guizzi offensivi di Mezzanotte e Knox segnano 26 punti aggiornando il punteggio finale sull’’81-73 per Cremona.

Ammetto che pur essendo solo un’amichevole è stato emozionante debuttare sulla panchina di Trento,“, prosegue Brienza. Anche per la spinta del pubblico accorso così numeroso: ringrazio i tifosi che sono venuti e quelli che ci stanno seguendo da lontano, i nostri sostenitori avranno un ruolo importante per noi quest’anno e sentirli così vicini per noi è fantastico”.

NOTE:

Vanoli Cremona: 81

Dolomiti Energia Trentino73

(17-15, 39-34; 59-47)

Vanoli Cremona: Saunders 12, Mathews 9, Sanguinetti, Gazzotti 2, Ruzzier 11, Sacchetti ne, De Vico, Tiby 13, Stojanovic 11, Williams 12, Palmi 3, Akele 8. Coach Fioretti

Dolomiti Energia Trentino: Kelly 7, Blackmon 13, Craft 5, Picarelli ne, Mian 11, Forray 12, Knox 12, Mezzanotte 10, Voltolini ne, Ladurner ne, King 3, Lechthaler. Coach Brienza.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport

Miracolo Jannik Sinner: conquista il pass per il tabellone principale degli US Open

Pubblicato

-

“L’incredibile Sinner” prenderà parte agli US Open che prenderanno il via questa mattina e con lui saranno sette gli azzurri entrati nel main draw maschile, mentre in quello femminile ha trovato spazio solo Camilla Giorgi.

Jannik Sinner è stato l’unico italiano su tredici a conquistare il pass per il tabellone principale.

A 18 anni appena compiuti, esattamente come lo scorso anno Auger-Aliassime, disputerà il primo Slam della sua carriera, ma sarà anche il secondo italiano più giovane a riuscirci, dopo Nargiso agli Australian Open del 1988.

Pubblicità
Pubblicità

Il sorteggio che si è svolto subito dopo la fine dell’ultimo incontro di qualificazione non è stato però all’insegna della fortuna, avendolo abbinato con Stan Wawrinka, ventitreesima testa di serie.

Sarà un impegno che andrà oltre l’attuale dimensione tennistica di Sinner e che dovrà affrontare con la classica tranquillità di chi non ha nulla da perdere. Sarà interessante verificare come riuscirà a fronteggiare uno dei giocatori con la palla più pesante del circuito. E se Sinner dovesse sorprendere tutti ? Il possibile secondo turno lo vedrebbe giocare o con Hurkacz (finalista a Winston-Salem questa settimana) o con Chardy con vista sul terzo turno presidiato da Anderson.

Solo ipotesi ma Jannik Sinner ha già dimostrato di poter stupire ogni volta più della partita precedente, allora perché non crederci?

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza