Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Mori, «Love Soccer»: un successo la terza edizione di Yes We Camp

Pubblicato

-

L’estate sta finendo, e un anno se ne va, era l’inizio di una canzone storica dei fratelli Righeira.

Ed in effetti anche l’estate 2018 tra qualche settimana, andrà in archivio, e alla fine di ogni cosa che finisce, si tirano le somme.

È il caso dell’associazione Sportiva “Love Soccer” (amo il calcio), il cui ideatore e responsabile, è Giordy Gasparini.

PubblicitàPubblicità

Yes We Camp è un’iniziativa calcisticaludica, ricreativa e formativa per ragazzi e ragazze dai 6 ai 14 anni che è svolta a Mori collezionando più di 200 presenze.

Si tratta di un’iniziativa calcistica, in quanto i ragazzi sono impegnati in due allenamenti giornalieri tenuti da istruttori qualificati, ma anche ludica in quanto da sempre sono previsti momenti di svago e di relax in cui i ragazzi avranno modo di provare sport diversi dal calcio e di intrattenersi in diverse discipline come nuoto, calcio balilla e ping pong, sperimentando abilità diverse da quelle prettamente calcistiche.

Pubblicità
Pubblicità

Giordy di cosa si occupa Love Soccer?

«È un’associazione sportiva che si occupa di organizzare Campi Estivi per ragazzi, che non sono altro che delle iniziative, prevalentemente calcistiche, ma anche delle opportunità formative ed educative per ragazzi, all’indomani della chiusura della scuola».

Pubblicità
Pubblicità

Voi nascete come Associazione in territorio scaligero, ma da qualche anno avete sconfinato in Trentino. Dove di preciso?

«È vero noi siamo di Verona, ma da qualche anno, per l’esattezza da tre anni, organizziamo un Camp a Mori, dove abbiamo avuto fin dall’inizio un’ottima risposta. Ottima risposta grazie alla proficua collaborazione con la società del Mori Santo Stefano da anni presente sul territorio l’agricoltura».

In che periodo dell’anno si svolge il vostro Camp in Trentino?

«Il Camp, di solito coincide con la fine della scuola, quest’anno è cominciato il 10 giugno per terminare dopo tre settimane».

Se dovessi fare un consuntivo di questa terza edizione quale bilancio ne trarresti?

«Il bilancio è stato molto positivo, abbiamo sfiorato le cento presenze sulle tre settimane, ed abbiamo avuto molti ragazzi provenienti da società limitrofe, desiderosi di fare una bella esperienza calcistica, ma anche e soprattutto conoscere altri ragazzi e passare dei momenti di convivialità».

Quali sono le tue competenze e del tuo staff?

«La nostra volontà è quella di organizzare un Camp con istruttori ed allenatori che siano patentati “Uefa B”, o comunque abbiano una buona esperienza educativa con i ragazzi».

Tanta qualità e competenza ma con che costi per le famiglie?

«Tutto questo, noi lo offriamo alle famiglie ad un prezzo più contenuto possibile per venite incontro alle esigenze di bilancio delle famiglie rispetto ad altre offerte presenti sul mercato».

Vi sentite in qualche maniera di fare una sorta di”servizio o funzione sociale”?

«Assolutamente si, vogliamo che questa sia una iniziativa che vada il più possibile incontro alle esigenze delle famiglie. Il nostro Camp apre i battenti per l’accoglienza alle 07.30 per dare proprio la possibilità ai genitori di accompagnare il figlio, poi recarsi al lavoro, e termina alle 17.30 quando i genitori hanno concluso la loro giornata lavorativa. Il pasto è compreso nell’intero pacchetto»

Qual è l’età dei vostri pargoli ?

«Va dai sei ai dodici anni, e stiamo cercando di allargare gli orizzonti al mondo del calcio femminile, il nostro intento è quello di coinvolgere anche le ragazze a calcio, ma far provare loro altre discipline sportive quali pallavolo ed altre».

Avete previsto di proporre il Camp ai ragazzi con diverse abilità?

«È tra le nostre priorità, è nei nostri progetti, lavoriamo già all’estero con dei Camp di inclusione, ci attiveremo in questo senso, stiamo cercando le persone con le giuste competenze per includere le varie tipologie di disabilità e permettere di potersi divertire e socializzare al meglio delle loro possibilità».

Chi volesse mettersi in contatto con voi, quali strumenti ha a disposizione?

«Da quest’anno abbiamo un sito internet che è che utilizziamo per le iscrizioni, è molto comodo perché si possono fare comodamente on-Line. Sul sito si possono trovare tutte le informazioni, e si riceve una mail di conferma ad iscrizione avvenuta. Per i meno tecnologici rimane sempre la possibilità di farla in maniera cartacea. Si può passare tutti i giorni in segreteria del Mori Santo Stefano dalle 17.30 alle 19.00. Chicca dell’ultima ora per i più incalliti».

Cosa avete escogitato?

«Stiamo pensando di organizzare oltre alle tre settimane canoniche nelle varie località veronesi e trentine, una settimana al mare a Lignano Sabbiadoro in provincia di Udine. Abbiamo già individuato una struttura ricettiva molto bella. Dunque, invito rivolto a tutti coloro, che non paghi, volessero fare gli straordinari al mare tra calcio Beach Volley e tanto altro. Tenetevi informati ed aggiornati sul sito per tutte le indicazioni»

a cura di Salvatore Mercurio

Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Valanga sul Monte Altissimo: illesi i due escursionisti coinvolti

Pubblicato

-

Si sono concluse poco dopo le 15 le operazioni di soccorso e di bonifica di una valanga che si è staccata sul versante est del Monte Altissimo a una quota di circa 2.000 m.sl.m. lungo un canale al di sotto del rifugio Damiano Chiesa.

Il distacco nevoso – con un fronte di 50 metri circa di larghezza e di 350 metri di lunghezza – ha coinvolto di striscio due escursionisti, un uomo roveretano di 55 anni e una donna di Trento di 51 anni che si trovavano al margine della valanga e sono stati trasportati a valle lungo il pendio per circa 200 metri ma senza essere travolti e sepolti dalla neve.

La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata verso le 14.15 da parte di un testimone che ha assistito al distacco della valanga.

Pubblicità
Pubblicità

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino meridionale del Soccorso Alpino ha chiesto l’intervento immediato dell’elicottero. Il sorvolo sulla zona interessata ha permesso di individuare immediatamente i due escursionisti che si trovavano a lato della valanga.

Mentre l’Unità cinofila del Soccorso Alpino è stata fatta sbarcare con il verricello alla base della valanga, il Tecnico di Elisoccorso e l’equipe medica sono stati verricellati sui due escursionisti.

Pubblicità
Pubblicità

Verificate le loro buone condizioni di salute, i due escursionisti sono stati accompagnati in sicurezza fino al rifugio Graziani.

Per loro non è stato necessario il ricovero in ospedale. Nel frattempo si è proceduto con le operazioni di bonifica della valanga per verificare che non ci fossero altre persone coinvolte, operazioni che hanno dato esito negativo.

Pubblicità
Pubblicità

Numerose le squadre di soccorritori e le unità cinofile a disposizione in diverse piazzole di tutto il Trentino, pronti a intervenire per dare supporto in caso di bisogno. Il loro intervento non è stato necessario.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Al Marconi la nuova stazione di robotica KIT School di ABB

Pubblicato

-

Taglio del nastro, ieri pomeriggio all’Istituto Tecnico Tecnologico “G. Marconi”, per la donazione della macchina KIT School di ABB da parte di BM Group Polytec, azienda trentina con oltre 25 anni di esperienza nel campo dell’automazione industriale.

Fra i presenti, accanto al dirigente scolastico dell’Itt Giuseppe Rizza e al ceo di BM Group Polytec Francesco Bettoni, vi era l’assessore provinciale allo sviluppo economico, ricerca e lavoro, Achille Spinelli; con loro anche Cristina Azzolini vicesindaco del Comune di Rovereto, Maria Cristina Poletto di Confindustria Trento, Viviana Sbardella sovrintendente scolastico, Andrea Tonini di BM Group Holding.

E in collegamento dalla California c’era Pierpaolo Bergamo, svp Salesforce Mobile, che ha collaborato con uno dei padri di Internet nonché con Steve Jobs, ed ha rivolto alcuni consigli “pratici” ai giovani studenti.

Pubblicità
Pubblicità

Fra il pubblico alcuni esponenti delle realtà industriali e aziendali trentine.

L’assessore Spinelli nel suo intervento ha evidenziato la necessità di una contaminazione sempre più incisiva fra il mondo della formazione e quello produttivo, una delle priorità dell’amministrazione provinciale.

Pubblicità
Pubblicità

“Bisogna essere pronti ad acquisire gli strumenti e la capacità che giorno dopo giorno servono sul mercato del lavoro”, sono state le parole che l’assessore ha rivolto agli studenti. In tal senso: “L’Istituto Marconi è in grado di fornirvi tutte le competenze che vi servono in futuro”, grazie a competenze aggiornate e nuovi profili professionali.

La macchina KIT School di ABB è un pacchetto di robotica specifico per il mondo educational, concepito per formare i tecnici di domani mediante l’utilizzo di tecnologie e software utilizzati in ambito industriale.

Pubblicità
Pubblicità

Gli alunni potranno cimentarsi in esercitazioni e sperimentazioni guidate dagli insegnanti con il supporto di BM Group Polytec, azienda che da quest’anno ha aperto una filiale all’interno del Polo della Meccatronica, inoltre i progetti coinvolgeranno tecnici meccatronici, elettronici ed informatici integrando la molteplicità delle competenze e simulando, in laboratorio, situazioni lavorative reali.

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Tir esce di strada e finisce contro un palo della luce a Rovereto

Pubblicato

-

L’allerta è scattata verso le 1.30 di questa notte lungo la strada che porta alla zona industriale di Rovereto. 

Un tir, probabilmente a causa della strada ghiacciata, ha perso il controllo finendo fuori strada e addosso ad un pilone della luce.

I numerosi tentativi del conducente di rimettersi in carreggiata sono stati vani.

PubblicitàPubblicità

Sul posto sono intervenuti quindi i vigili del Fuoco con tre mezzi mentre due pattuglie della polizia municipale chiudevano lo svincolo che porta alla zona industriale. Il lavoro dei pompieri è durato alcune ore, poi la strada è stata messa in sicurezza. Non si registrano feriti. 

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza