Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Mori, «Love Soccer»: un successo la terza edizione di Yes We Camp

Pubblicato

-

L’estate sta finendo, e un anno se ne va, era l’inizio di una canzone storica dei fratelli Righeira.

Ed in effetti anche l’estate 2018 tra qualche settimana, andrà in archivio, e alla fine di ogni cosa che finisce, si tirano le somme.

È il caso dell’associazione Sportiva “Love Soccer” (amo il calcio), il cui ideatore e responsabile, è Giordy Gasparini.

Pubblicità
Pubblicità

Yes We Camp è un’iniziativa calcisticaludica, ricreativa e formativa per ragazzi e ragazze dai 6 ai 14 anni che è svolta a Mori collezionando più di 200 presenze.

Si tratta di un’iniziativa calcistica, in quanto i ragazzi sono impegnati in due allenamenti giornalieri tenuti da istruttori qualificati, ma anche ludica in quanto da sempre sono previsti momenti di svago e di relax in cui i ragazzi avranno modo di provare sport diversi dal calcio e di intrattenersi in diverse discipline come nuoto, calcio balilla e ping pong, sperimentando abilità diverse da quelle prettamente calcistiche.

Giordy di cosa si occupa Love Soccer?

Pubblicità
Pubblicità

«È un’associazione sportiva che si occupa di organizzare Campi Estivi per ragazzi, che non sono altro che delle iniziative, prevalentemente calcistiche, ma anche delle opportunità formative ed educative per ragazzi, all’indomani della chiusura della scuola».

Pubblicità
Pubblicità

Voi nascete come Associazione in territorio scaligero, ma da qualche anno avete sconfinato in Trentino. Dove di preciso?

«È vero noi siamo di Verona, ma da qualche anno, per l’esattezza da tre anni, organizziamo un Camp a Mori, dove abbiamo avuto fin dall’inizio un’ottima risposta. Ottima risposta grazie alla proficua collaborazione con la società del Mori Santo Stefano da anni presente sul territorio l’agricoltura».

In che periodo dell’anno si svolge il vostro Camp in Trentino?

«Il Camp, di solito coincide con la fine della scuola, quest’anno è cominciato il 10 giugno per terminare dopo tre settimane».

Se dovessi fare un consuntivo di questa terza edizione quale bilancio ne trarresti?

«Il bilancio è stato molto positivo, abbiamo sfiorato le cento presenze sulle tre settimane, ed abbiamo avuto molti ragazzi provenienti da società limitrofe, desiderosi di fare una bella esperienza calcistica, ma anche e soprattutto conoscere altri ragazzi e passare dei momenti di convivialità».

Quali sono le tue competenze e del tuo staff?

«La nostra volontà è quella di organizzare un Camp con istruttori ed allenatori che siano patentati “Uefa B”, o comunque abbiano una buona esperienza educativa con i ragazzi».

Tanta qualità e competenza ma con che costi per le famiglie?

«Tutto questo, noi lo offriamo alle famiglie ad un prezzo più contenuto possibile per venite incontro alle esigenze di bilancio delle famiglie rispetto ad altre offerte presenti sul mercato».

Vi sentite in qualche maniera di fare una sorta di”servizio o funzione sociale”?

«Assolutamente si, vogliamo che questa sia una iniziativa che vada il più possibile incontro alle esigenze delle famiglie. Il nostro Camp apre i battenti per l’accoglienza alle 07.30 per dare proprio la possibilità ai genitori di accompagnare il figlio, poi recarsi al lavoro, e termina alle 17.30 quando i genitori hanno concluso la loro giornata lavorativa. Il pasto è compreso nell’intero pacchetto»

Qual è l’età dei vostri pargoli ?

«Va dai sei ai dodici anni, e stiamo cercando di allargare gli orizzonti al mondo del calcio femminile, il nostro intento è quello di coinvolgere anche le ragazze a calcio, ma far provare loro altre discipline sportive quali pallavolo ed altre».

Avete previsto di proporre il Camp ai ragazzi con diverse abilità?

«È tra le nostre priorità, è nei nostri progetti, lavoriamo già all’estero con dei Camp di inclusione, ci attiveremo in questo senso, stiamo cercando le persone con le giuste competenze per includere le varie tipologie di disabilità e permettere di potersi divertire e socializzare al meglio delle loro possibilità».

Chi volesse mettersi in contatto con voi, quali strumenti ha a disposizione?

«Da quest’anno abbiamo un sito internet che è che utilizziamo per le iscrizioni, è molto comodo perché si possono fare comodamente on-Line. Sul sito si possono trovare tutte le informazioni, e si riceve una mail di conferma ad iscrizione avvenuta. Per i meno tecnologici rimane sempre la possibilità di farla in maniera cartacea. Si può passare tutti i giorni in segreteria del Mori Santo Stefano dalle 17.30 alle 19.00. Chicca dell’ultima ora per i più incalliti».

Cosa avete escogitato?

«Stiamo pensando di organizzare oltre alle tre settimane canoniche nelle varie località veronesi e trentine, una settimana al mare a Lignano Sabbiadoro in provincia di Udine. Abbiamo già individuato una struttura ricettiva molto bella. Dunque, invito rivolto a tutti coloro, che non paghi, volessero fare gli straordinari al mare tra calcio Beach Volley e tanto altro. Tenetevi informati ed aggiornati sul sito per tutte le indicazioni»

a cura di Salvatore Mercurio

Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Ala – Avio: prorogati i termini di iscrizione ai corsi di inglese

Pubblicato

-

Il direttivo del circolo Arci Avio-Ala ha deciso di posticipare il termine per le iscrizioni ai corsi di lingua inglese.

Le attività cominceranno dopo la metà ottobre e si concluderanno entro dicembre.

Sono proposti tre livelli: elementare (A1/A2): il martedì e il giovedì dalle ore 14.00-16.00 e dalle ore 18.00 alle 20.00. intermedio(B1/B2) : il lunedì e il giovedì dalle 20.00 alle 22.00. Avanzato (B2/C1) : il lunedì e il giovedì dalle ore 20.00 alle ore 22.00.

Pubblicità
Pubblicità

La quota di iscrizione è di 260 euro (intera), mentre quella ridotta è di 230 euro (per pensionati, disoccupati, studenti, partecipanti alle edizioni precedenti). (+10 euro di tessera Arci, obbligatoria ai fini assicurativi).

E comprende le lezioni, tutto il materiale fornito durante gli incontri e l’attestato finale.

I corsi si svolgeranno presso la sede dell’associazione, ad Ala, in via C. Battisti 5, dove adesso è attivo anche il progetto “La Piazzetta”, spazio cogestito da diverse realtà che operano sul territorio, e che propone svariate iniziative in ambito culturale, sociale e ricreativo. Per chi volesse maggiori dettagli è possibile contattare l’associazione via mail (avioala@arcideltrentino.it), al numero 347/1345946 oppure la pagina Facebook arciavioala.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

A Brentonico riprendono i corsi di lingue moderne

Pubblicato

-

Anche quest’anno il Comune di Brentonico propone i corsi di lingue moderne, ormai un’iniziativa consolidata, ma che si è deciso di potenziare.

Lo spiega l’assessore comunale alla cultura Quinto Canali: «L’iniziativa è portata avanti, storicamente, dalla biblioteca comunale e dall’assessorato. Abbiamo sempre proposto l’inglese e il tedesco, con l’inglese che è sempre il più richiesto, tanto da essere attivato anche su più livelli. Ma quest’anno abbiamo deciso di aprirci anche alle altre lingue moderne: raccoglieremo le richieste e i suggerimenti degli utenti e, se si raggiungeranno numeri ragionevoli – dunque almeno 8 persone per ogni gruppo – potremmo attivare corsi di francese, spagnolo, russo, perché no, magari anche l’arabo».

Per proporre un’offerta che potrebbe dunque essere molto più ampia del solito, il Comune ha individuato una scuola specializzata, attraverso un confronto pubblico bandito nelle scorse settimane. «Abbiamo chiesto esplicitamente – continua l’assessore – di poter attivare corsi adatti all’utenza media ma capaci, se ce ne sarà la necessità, di diventare professionalizzanti, dunque di preparare alle certificazioni di vario livello per chi ne facesse richiesta».

Pubblicità
Pubblicità

Si tratta ora di vedere quante saranno le iscrizioni e in che direzione andranno.

L’apertura da parte del Comune è massima e le capacità del partner individuato sono altrettanto ampie. Entro il 31 ottobre, dunque, chiunque può chiedere informazioni o iscriversi direttamente: in biblioteca o telefonando al numero 0464-394027, 0464-395059.

I corsi si svolgeranno sempre in giorni feriali e in orario serale, a partire dalle ore 18. Ogni corso durerà 30 ore e sarà richiesto un contributo di 100 euro per ogni partecipante. L’eventuale acquisto del libro di testo sarà a carico dei partecipanti e i titoli saranno indicati dagli insegnanti. Il corso è rivolto in primo luogo ai residenti dell’Altopiano di Brentonico.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Il “bookcrossing” arriva anche ad Ala

Pubblicato

-

Il bookcrossing è una forma di libero scambio di libri, in luoghi pubblici o comunque accessibili a tutti.

Si può lasciare un libro che per vari motivi non si usa più, e prenderne uno che desta interesse o curiosità: il tutto liberamente, senza obblighi e sempre gratis.

Questa forma di libero scambio di libri è diffusa da tempo, più di recente alcune amministrazioni pubbliche e biblioteche in Vallagarina hanno cominciato ad adottarla e promuoverla.

Pubblicità
Pubblicità

Anche Ala non è da meno: in questi giorni il Comune ha aperto un avviso pubblico per manifestazioni d interesse. Al progetto collabora la biblioteca comunale. L’obiettivo è aprire nei prossimi mesi alcuni punti di bookcrossing, sia all’aperto che al chiuso, sempre in luoghi pubblici, sia ad Ala che nelle frazioni.

Ci sono tre modi per proporsi. Ci si può dichiarare disponibili a realizzare uno scaffale o una casetta per i libri; attivare un punto per il bookcrossing (casetta o scaffale) suggerendo il luogo o anche proporsi per gestire per un certo periodo un sito di bookcrossing.

In alcuni casi queste proposte possono rientrare nel programma dei beni comuni del Comune, avendo così la possibilità per farsi riconoscere delle spese sostenute. Qualche proposta è già pervenuta.

Pubblicità
Pubblicità

Il Comune ha anche ricevuto due progetti per una casetta e uno scaffale, realizzati dagli studenti dell’istituto d’arte Vittoria di Trento. La biblioteca comunale di Ala parteciperà al progetto, mettendo a disposizione dei libri. Per proporsi o partecipare al progetto c’è un modulo da compilare, si trova un Comune ed in biblioteca, o sul sito www.comune.ala.tn.it; le manifestazioni di interesse vanno consegnate entro le 12 di venerdì 18 ottobre

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza