Connect with us
Pubblicità

Psicologia dei Diritti

Non solo femminicidi: nel 2017 uccisi dalle donne 120 uomini

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Sono passati pochi giorni da quando a Nichelino, in provincia di Torino, una donna di 47 anni ha ucciso il proprio convivente 65 enne colpendolo con un coltello da cucina al cuore.

Gli inquirenti devono ancora accertare se si è trattato di eccesso colposo o di legittima difesa.

Ma che cosa è successo?

Pubblicità
Pubblicità

Proviamo a ricostruire la storia dall’inzio secondo le notizie emerse dalla stampa.

Dalle indagini emerge che Silvia Rossetto in passato è stata in un ospedale psichiatrico giudiziale per via di una condanna a cinque mesi di carcere per maltrattamenti al padre.

Sembra che in quell’occasione il giudice le avesse riconosciuto la «seminfermità mentale».

Pubblicità
Pubblicità

La signora poi ha conosciuto Giuseppe Marcon in una comunità psichiatrica e tra loro è nata un’amicizia.

Ecco poi che l’uomo ha chiesto all’amica di fare da badante ai suoi genitori con una retribuzione di 900 euro.

Alla morte del padre di Giuseppe la retribuzione scendeva a 700 fino ad azzerarsi con la morte della madre.

Tra i due insorgeva poi una relazione e Silvia riceveva i soldi solo per fare la spesa.

Dal racconto di Silvia sembra che Giuseppe fosse furioso per il fatto che doveva versare soldi all’ex moglie e questo evidentemente condizionava la loro convivenza.

Le discussioni erano frequenti e accese tanto da arrivare purtoppo all‘omicidio.

Si può parlare di una morte annunciata? Molto probabilmente sì.

È possibile ipotizzare che l’equilibrio dei due non fosse certo dei migliori e purtroppo quando sono insorti dei problemi, l’aggressività già ampiamente manifesta è diventata fatale.

Quale tipo di cura psicologia o psichiatrica avevano i due protagonisti di questa tragedia?

Qualcuno poteva intervenire per aiutare Silvia e Giuseppe a gestire la loro relazione? Forse non ci saranno mai risposte a queste domande, ma è importante cominciare a considerare il fatto che le coppie o le famiglie nucleari hanno bisogno spesso di un sostegno esterno.

Un tempo vi erano le grandi famiglie in cui i componenti più anziani sostenevano i più giovani e tenevano le fila anche delle famiglie dei figli.

Questo poteva essere considerato invadente per le giovani coppie, ma aveva comunque una funzione importante per il mantenimento degli equilibri relazionali.

Oggi invece le coppie sono sole e quando la vita si complica, nessuno fa da mediatore e sgrava i due conviventi dal peso dei loro problemi.

Che cosa fanno le persone oggi allora quando soffrono per le difficoltà familiari? Vanno da un mediatore, da uno psicologo o qualche altro specialista che incontrano se va bene una volta alla settimana.

A volte questo non basta e l’aggressività può essere pericolosa comunque.

Quello che potrebbe essere incrementato è il coinvolgimento di amici e parenti per il sostegno della coppia.

Sostegno non solo finalizzato al fatto che la coppia possa continuare, ma anche che si possa lasciare nel modo migliore possibile senza arrivare ad atti lesivi o mortali.

Gli psicologi quindi dovrebbero coadiuvare e incrementare il sostegno familiare, ma anche amicale e non solo incontrare le persone che chiedono direttamente aiuto.

Inoltre è importante sottolineare che sembra strano leggere una notizia in cui una donna uccide un uomo, ma in un articolo di Barbara Benedetelli del 09/06/2018 emerge che non si può parlare solo di femminicidi, in quanto l’anno scorso il numero di uomini uccisi in coppia, tra amici, vicini di casa e colleghi sono stati 120, una cifra identica agli omicidi ai danni di mogli e compagne.

Donne e uomini alla pari uccisi per motivi che insorgono all’interno delle relazioni interpersonali significative, che invece dovrebbero avere la funzione di proteggere con affetto e amore.

La mentalità comune è che la donna è generalmente vittima e l’uomo aggressore, ma la realtà delle statistiche non conferma questo luogo comune e allora perché esistono solo centri anti violenza femminili e non esistono centri che sostengano persone che possano essere vittime al di là del sesso?

Sarebbe importante che questi centri potessero essere fonte anche di ricerche non solo statistiche, ma di approfondimento e di studio di nuove strategie di intervento.

A cura della dottoressa Marica Malagutti

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella1 ora fa

“Yes, you can” – Iniziativa, intraprendenza, ma soprattutto determinazione: queste le basi del successo del giovane imprenditore Nader e del suo brand ‘RARE’

Trento2 ore fa

Si schianta con la moto in via Maccani, 40 enne grave. Ma è giallo sulla dinamica

eventi2 ore fa

Nope: un mix tra western, fantascienza e horror per un finale holliwoodiano

Politica10 ore fa

Elezioni 25 settembre: niente uninominale a Trento per De Bertoldi. Sostituito da Martina Loss

Val di Non – Sole – Paganella11 ore fa

A Cles domenica 21 la Fiera di San Rocco e viabilità modificata

Giudicarie e Rendena14 ore fa

Sabato pomeriggio Matteo Salvini a Pinzolo per la festa della Lega

Politica14 ore fa

Conzatti, Patton e Sartori candidati al Senato in Trentino

Politica14 ore fa

Ecco il programma degli alleati del PD: più tasse, «Ius Scholae» e depenalizzazione della cannabis

Trento15 ore fa

Coronavirus in Trentino: 276 contagi nelle ultime 24 ore

Arte e Cultura15 ore fa

Brian Eno inaugura oggi le installazioni audio/video al Castello del Buonconsiglio e a Castel Beseno

Italia ed estero15 ore fa

Altri 1.500 migranti sbarcati in Italia nelle ultime 48 ore

Alto Garda e Ledro16 ore fa

Uno scambio operativo per i vigili del fuoco di Riva del Garda con i colleghi tedeschi di Bensheim

eventi17 ore fa

Domenica 21 agosto si inaugura la Trentino Danza Estate

Rovereto e Vallagarina18 ore fa

Carambola in A22 direzione Sud tra Rovereto ed Ala: si schianta contro guard rail, ferite tre persone

Val di Non – Sole – Paganella18 ore fa

74 enne muore schiacciato da un telaio nella sua azienda, ferito un tirocinante 17 enne

Trento2 giorni fa

«Via da Trento per la paura»: la storia di Patrizio e Ivana emigrati felici in Slovenia

Trento3 giorni fa

Trovate dai cani antidroga centinaia di dosi nascoste nelle piazze di Trento: 30 denunce nello scorso week end

Rovereto e Vallagarina7 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento6 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Valsugana e Primiero3 giorni fa

Imer, cane da conduzione attaccato dai lupi

Rovereto e Vallagarina7 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Trento1 settimana fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Trento1 settimana fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi1 settimana fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento6 giorni fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Fiemme, Fassa e Cembra6 giorni fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

Trento15 ore fa

Coronavirus in Trentino: 276 contagi nelle ultime 24 ore

Trento1 settimana fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza