Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Trenta Studenti alla Vannetti con il Progetto Raga 2018, «siete degli angeli» 

Pubblicato

-

Sono stati trenta, gli studenti coinvolti dal progetto Raga 2018, e hanno offerto agli anziani e alla Vannetti 2000 ore di servizio durante l’estate. Provenienti da diverse scuole superiori di Rovereto e della Vallagarina, hanno operato in aiuto degli anziani e in supporto ai servizi offerti dalla Apsp Vannetti nelle sue sedi.

Di età compresa tra 18 e 14 anni, hanno svolto ciascuno tre settimane di attività, sotto forma di volontariato o tirocinio non curricolare.

Si trattava quest’anno della seconda edizione del progetto lanciato dalla Vannetti; un anno fa aveva riscosso un sensibile successo, a fronte dei dodici posti disponibili erano arrivate quaranta richieste. Pertanto l’Apsp ha deciso quest’anno di ampliare il progetto, offrendo più posti, con due possibilità per svolgere l’attività, coinvolgendo questa volta anche le scuole superiori di Rovereto.

Pubblicità
Pubblicità

Il progetto è stato reso possibile grazie alla collaborazione del Comune di Rovereto e della Comunità della Vallagarina.

Le domande arrivate sono state anche quest’anno 40; i giovani inseriti sono stati 30, 17 maschi e 13 femmine, scelti in seguito ad una selezione coordinata dal responsabile del progetto, Paolo Rigo.

Dei 30, 17 erano residenti nel Comune di Rovereto, 13 in altri comuni della Comunità della Vallagarina. Gli studenti hanno operato nelle Rsa di Rovereto e Borgo Sacco, e al centro diurno di via Vannetti. Frequentano licei (13), istituti tecnici (9) e istituti professionali (8). Gli studenti sono stati formati prima dell’inizio dell’attività, e poi monitorati e affiancati dal personale della Vannetti. Quattro giovani avevano già prestato servizio nel 2017.

Pubblicità
Pubblicità

Una parte di loro ha svolto il servizio di volontariato: hanno operato a fianco e con la supervisione degli operatori nello svolgimento delle attività sociali correnti. Hanno svolto attività specifiche in base alle loro attitudini e capacità quali, ad esempio: accompagnamenti in giardino, al mercato, all’esterno RSA, svolto attività manuali, creative, ludiche e musicali, ecc.

Pubblicità
Pubblicità

Il servizio prevedeva un impegno di quattro ore al giorno, per cinque giorni alla settimana, in tre settimane consecutive; con almeno 13 giorni di attività svolti, si aveva diritto, su richiesta, ad una borsa di studio di 120 euro.

L’altra forma di Raga 2018 era il tirocinio estivo non curricolare, tramite alternanza scuola-lavoro ed una convenzione con l’istituto scolastico di provenienza della ragazza o del ragazzo. In questo caso non era prevista come attività solo l’animazione, si poteva svolgere il progetto anche in amministrazione; si aveva diritto ad un’indennità di 70 euro a settimana.

 Svolgendo questo percorso gli studenti hanno conseguito dei crediti formativi validi per il loro percorso scolastico. Sono stati 5 i tirocini attivati (3 con l’istituto Don Milani, uno con il Liceo Rosmini ed uno con l’istituto Fontana), mentre i restanti 25 studenti hanno svolto l’attività sotto forma di volontariato.

Nel programmare le attività di animazione, si è cercato anche di valorizzare le capacità di ragazze e ragazzi: c’è stato chi ha suonato per gli anziani, chi ha svolto attività artistiche, e così via. Le attività si sono svolte tra l’11 giugno ed il 31 agosto. Tutti i partecipanti hanno portato a termine il loro servizio e potranno beneficiare della borsa di studio. Oggi sono stati consegnati gli attestati di frequenza.

«Questi giovani hanno dimostrato un impegno fenomenale – ha detto la presidente della Vannetti Daniela Roner e nei questionari sulla loro esperienza hanno scritto cose di grande significato, sia per noi che per loro».

Gli studenti hanno infatti parlato di amicizia stretta con gli anziani e con i colleghi, di essersi sentiti utili verso il prossimo. «Ho ricevuto dei sorrisi che ogni volta mi cambiavano la giornata», ha detto Lorenzo; «Ho scelto questa esperienza per occupare l’estate e non pensare solo a me stessa ma anche agli altri», ha detto Juliana. E ancora, «Sono orgoglioso del lavoro che ho fatto e ora voglio continuare ad aiutare» (Achille), «Mi sono divertita nell’aiutare e nel conoscere nuove storie”»(Marta).

Alcuni di questi studenti hanno proseguito l’attività di volontariato anche una volta terminato il percorso.

Cose ricambiate dagli stessi ospiti della Vannetti: «Venivano sempre di corsa quando avevo bisogno» (Sandrina), «Siete degli angeli» (Carlo), «Qui tutti mi vogliono bene, mi sento a casa» (Anna).

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Un solo tavolo al ristorante stellato, l’elegante genialità della ristorazione
    Il meglio delle esperienze che Venezia possa offrire è racchiuso in un luogo dove la declinazione dell’esperienza sarà il miglior servizio. Un posto non convenzionale che può essere scelto solo da coloro che accettano di non porre condizioni. Con geniale eleganza, Il Ristorante “Oro” dell’hotel Cipriani a Venezia rinasce mettendo in luce un dettaglio unico […]
  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]

Categorie

di tendenza