Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Golden Theatre, a MondoMelinda un’immersione virtuale nel cuore della Val di Non

Pubblicato

-

Quando si varca la soglia e si entra in una vera e propria “mela dorata”, iniziando un viaggio virtuale nel cuore della Val di Non, si ha come la sensazione di essere a Gardaland. In uno di quei cinema in 3D capaci di proiettare in mondi lontani e di emozionare.

Emozionare, appunto. Questo è l’intento del Golden Theatre. Nel momento, poi, in cui si “riemerge” e si rimane “sospesi” sopra la valle ricoperta di meleti, la vista è di quelle che tolgono il respiro.

È stato inaugurato questa mattina, mercoledì 29 agosto, l’innovativo spazio multimediale a MondoMelinda in cui è possibile immergersi virtualmente nell’universo sotterraneo delle Celle Ipogee, scavate nella roccia dolomitica. Un racconto affascinante, un video suggestivo grazie al quale si può compiere un viaggio fantastico.

Pubblicità
Pubblicità

A meno di un anno dall’inizio dei lavori, la futuristica struttura di forma cubica di circa 5 metri per lato è pronta a ospitare un’esperienza unica, in cui turisti e residenti potranno conoscere cosa si cela dietro una mela dal bollino blu.

L’idea nasce proprio dalla volontà di avvicinare adulti e bambini alle famose grotte scavate nella roccia della Miniera di Rio Maggiore, all’interno delle quali sono conservate in maniera naturale e sostenibile le mele Melinda. Grotte che, secondo le previsioni, dovrebbero essere visitabili e aperte al pubblico dall’anno prossimo.

Pubblicità
Pubblicità

Stiamo parlando del primo e unico impianto al mondo per la frigo-conservazione di frutta in ambiente ipogeo e in condizioni di atmosfera controllata.

GOLDEN THEATRE, UN “CINEMATOGRAFO INNOVATIVO” – In molti questa mattina, tra cui numerose autorità e i vertici del Consorzio, non si sono voluti perdere il taglio del nastro del Golden Theatre, il nuovo gioiello dorato di Melinda. Un “cinematografo innovativo”, come l’ha definito il presidente Michele Odorizzi.

Pubblicità
Pubblicità

Si tratta di una bella novità per il nostro territorio, che ha due diverse connotazioni – ha dichiarato Odorizzi –. Da una parte lo sviluppo del binomio agricoltura-turismo, driver sempre più strategico per accrescere il valore del turismo in Valle, dall’altro l’idea di rendere le persone più consapevoli sui processi sostenibili che riguardano la filiera di raccolta e conservazione della nostra frutta, nel totale rispetto dell’ambiente e dei valori legati al mondo agricolo, seppur in chiave moderna. Questa è un’esperienza emozionale, un’anticipazione di ciò che saranno le visite future al mondo ipogeo, progetto basato su quattro concetti chiave: sostenibilità, territorio, turismo e agricoltura”.

Taglio del nastro questa mattina a MondoMelinda per l’innovativo Golden Theatre (Foto Sergio Zanotti)

Sicuramente anche nel modo di raccontare questo “universo sotterraneo”, Melinda ha scelto un espediente del tutto innovativo, in grado di catturare l’attenzione dei visitatori che potranno vivere un’esperienza unica.

Avere stile significa distinguersi, variare rispetto alla norma – ha aggiunto il direttore generale di Melinda Paolo Gerevinie Melinda ha sempre dimostrato di avere uno stile fortissimo, di avere il coraggio di fare qualcosa di diverso dagli altri, di essere capace di raccontare le cose emozionando. Oggi vediamo appunto un esercizio di stile”.

La parola è quindi passata ad Andrea Fedrizzi, responsabile marketing e comunicazione del Consorzio, che ha illustrato ai presenti il percorso che ha portato alla nascita delle celle ipogee e di come si voglia aprirle al pubblico facendole diventare il “Muse della Val di Non”.

Coadiuvato da un interessante video in time-lapse, Fedrizzi ha raccontato poi le diverse fasi dei lavori per la realizzazione del Golden Theatre.

L’idea di aprire al pubblico le celle ipogee è nata per far toccare con mano al turista questa realtà – ha spiegato Fedrizzi –. I tempi però erano lunghi, per questo abbiamo deciso di dar vita a un’anteprima, un trailer di ciò che sarà la visita alle celle ipogee. Così è nato il progetto del Golden Theatre, una struttura dall’anima di legno ricoperta da una lamina dorata. Una volta che le celle saranno aperte al pubblico, rimarrà un teatro in cui saranno proiettati altri tipi di video”.

Anche Andrea Paternoster, presidente dell’Apt Val di Non, si è detto soddisfatto ed emozionato dopo aver provato la suggestiva esperienza del “viaggio sotterraneo”. “Il mondo del turismo e quello dell’agricoltura si stanno avvicinando sempre di più” – ha affermato con orgoglio il presidente dell’Apt.

Sulla stessa lunghezza d’onda sono state le parole di Silvano Dominici, presidente della Comunità della Val di Non. “Questo è un ulteriore tassello dell’evoluzione turistica della nostra valle – ha detto – che sta crescendo grazie a due polmoni: la pubblica amministrazione, che sta finalmente investendo in maniera decisa in questo settore per creare sviluppo, e i privati, che investono e migliorano l’offerta della valle. Questo dimostra che la melicoltura è diventata un elemento di aggregazione e che i modelli flessibili e trasversali funzionano”.

Si sono susseguiti quindi gli interventi di Lorenzo Ossanna, vicepresidente del Consiglio Regionale, Massimo Zadra, assessore allo sviluppo economico di Predaia, Paolo Collini, rettore dell’Università di Trento, e dell’assessore provinciale ad agricoltura e turismo Michele Dallapiccola. “Melinda è un ente multitasking – ha dichiarato Dallapiccola – non è solo brava a produrre, ma anche a connettersi con altri settori e a comunicare. È un’azienda credibile, che sa fare, capace di andare oltre la semplice produzione. Sa vendere bene il prodotto e comunicare in maniera efficace attraverso i diversi strumenti in campo”.

Andrea Fedrizzi illustra ai presenti i dettagli del progetto legato al Golden Theatre (Foto Sergio Zanotti)

UNA MELA DORATA NEL GIARDINO DI MONDOMELINDA – La visita al Golden Theatre, totalmente autonoma e gratuita, dura circa 10 minuti. Si entra in gruppi composti da un massimo di 20 persone e non è necessario prenotare: è sufficiente passare a MondoMelinda durante l’apertura del negozio (8.30 -12.30 / 15.00 – 19.00) dal lunedì al sabato.

Il progetto “Golden Theatre”, per il quale sono stati stanziati circa 150mila euro, è frutto della collaborazione con l’Azienda per il Turismo Val di Non e l’Associazione Strada della Mela e dei Sapori delle Valli del Noce.

Diversi anche i partner che hanno contribuito alla sua riuscita: per la parte tecnologica, Melinda si è avvalsa del supporto dell’azienda padovana Drawlight e del suo spin-off Senso Immersive Experience, mentre per gli aspetti tecnico-costruttivi, tutti i fornitori sono legati al territorio anaune.

La progettazione è stata affidata ad Art&Craft di Bertolini insieme all’agenzia Nitida Immagine di Cles; per la costruzione della struttura sono state coinvolte STP Costruzioni in legno di Taio di Predaia, Lamtex Lattonerie e Coperture di Cles, Elettrica Impianti Elettrici di Predaia s.r.l. ed altri artigiani locali.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

A Terzolas sette film per raccontare alle ragazze e ai ragazzi i valori della vita

Pubblicato

-

Sette film per raccontare alle ragazze e ai ragazzi dagli 8 ai 13 anni i valori della vita. L’associazione “In semplicità Aps” e i frati cappuccini di Terzolas hanno organizzato una rassegna cinematografica che vedrà la proiezione di un film significativo un sabato al mese dalle 18 alle 20 a partire da sabato prossimo, 16 novembre. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Predaia, entro il 30 novembre le domande di contributo da parte di enti e associazioni

Pubblicato

-

Il Comune di Predaia ha reso noto che il 30 novembre 2019 è il termine entro il quale enti e associazioni possono presentare istanza per la concessione di contributi ordinari a sostegno di attività previste nel 2020. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Campodenno sarà più sicuro grazie al marciapiede da quasi un milione di euro

Pubblicato

-

Scendendo verso la nuova piazza di Campodenno, il marciapiede sarà realizzato sul lato destro della strada provinciale 55

Campodenno sarà presto un paese più sicuro, ma anche più bello e funzionale. Sarà infatti realizzato nei prossimi mesi un marciapiede che dalla nuova piazza Santa Barbara sale lungo la strada provinciale 55, ovvero Corso Principale, per raggiungere l’incrocio con la strada provinciale 67 e proseguire verso Lover fino all’intersezione con via San Pancrazio. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza