Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Calceranica, parchimetri senza bancomat, fioccano le multe e i cittadini sono furibondi

Pubblicato

-

Presso il nostro numero WhatsApp della redazione (3922640625) alcuni cittadini denunciano il comportamento dell’amministrazione di Calceranica.

Il tenore dei messaggi è pressapoco lo stesso e fa riferimento ad un problema esteso in tutt’Italia.

Per gli automobilisti coinvolti e sanzionati sarebbe un  «modo subdolo di fare cassa con i parcheggi lungo il lago»

Pubblicità
Pubblicità

Il sistema è sempre il solito, lungo la strada del lago esistono i parchimetri (foto) ma che non sono del tutto a norma, perché ricevono solo un pagamento per contanti. 

La legge prevede che le colonnine debbano essere omologate per accettare pagamenti con il bancomat o con le App scaricate sugli SmatPhone o iPhone. Sono però pochi i comuni che si sono aggiornati i tal senso.

La legge prevede che in tal caso si possa non pagare senza ricevere un verbale.

Pubblicità
Pubblicità

Purtroppo però in questo caso il comune di Calceranica ha sanzionato gli automobilisti ignari con 39 euro.

«Fanno cassa – scrivono  gli automobilisti –  perché pochi per non dire nessuno fa ricorso e pagano tutti in silenzio»

Pubblicità
Pubblicità

Questa è una problematica molto attuale e che trova ogni giorno migliaia di utenti nella sua stessa situazione.

Ovviamente la presenza dei parcheggi a pagamento è un diritto per i Comuni, che mettono a disposizione dei residenti determinate zone di parcheggio, e a disposizione dei non residenti le strisce blu.

Certo è che anche i Comuni hanno delle regole ben precise da seguire.

Nel caso degli automobilisti multati  a Calceranica in caso di ricorso si potrebbe avere una piccola possibilità di vincere davanti al Giudice di Pace, o al Prefetto.

Ad esempio a Firenze c’è stata una prima sentenza che da ragione a un cittadino anziché al Comune (e anche una pronuncia precedente nel Comune di Fondi in provincia di Latina dove era successa la stessa cosa).

Ovviamente bisogna partire dal presupposto che lasciare l’auto sulle strisce blu non è gratis e ha un prezzo da pagare.

L’appiglio, però, per vedersi riconoscere le proprie ragioni a fronte di un ricorso al Giudice di Pace ci viene fornita da una legge, che riguarda i Pos – i dispositivi che consentono di leggere le carte di credito – che sono diventati obbligatori dal primo luglio del 2016 per effetto della Legge di stabilità, e spesso in diversi casi non sono mai stati installati nei parcometri.

A decorrere infatti dal 1° luglio 2016 i Comuni sono tenuti ad abilitare i parcometri con la presenza del bancomat, della Carta di Credito o Carte di Debito, “fatta salva un’impossibilità tecnica”.

In una recente sentenza un Giudice di Pace ha affermato che “in mancanza di dispositivi attrezzati col bancomat gli automobilisti potranno ritenersi autorizzati a parcheggiare gratis e senza il rischio di essere multati allorquando dimostrino che non abbiano potuto adempiere con le monete all’obbligo di pagamento” sugli spazi a pagamento nelle strisce blu”, richiamando il comma 901 della legge n. 208/2015 (Stabilità), secondo cui “dal 1° luglio 2016, le disposizioni di cui al comma 4 dell’art. 15 del d.l. n. 179/2012, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 221/2012, si applicano anche ai dispositivi di cui alla lettera f) del comma 1 dell’articolo 7 del codice della strada” per cui l’obbligo di “accettare anche pagamenti effettuati attraverso carte di debito e carte di credito” è stato esteso ai dispositivi di controllo di durata della sosta.

Quindi laddove si prendano delle  multe sulle strisce blu perché non avevate monete con voi, ed il parcometro non era dotato di Pos per richiedere l’annullamento della multa sulle strisce blu deve essere presentato ricorso al Prefetto entro 60 giorni dalla notifica, oppure ricorso al Giudice di Pace, disciplinato dall’articolo 204 bisdel D.lgs. del 1992, effettuato invece entro 30 giorni dalla contestazione o dall’avvenuta notifica della sanzione (di fatto metà dei giorni rispetto al Prefetto).

Bisogna dimostrare però di non essere riusciti a pagareCertamente le circostanze sono da valutare sempre caso per caso.

Insomma, occhio a non pagare la sosta se il Pos non c’è, infatti la circostanza che il parcometro non ne sia ancora dotato “NON rappresenta un’autorizzazione implicita” a non pagare.

Spazi per la decisione di proporre ricorso ci sono, esattamente come anche rischi che non vada a buon fine.

Ciò che manca, come spesso accade, è una legge chiara e inoppugnabile.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Ferrarelle punta sulla sostenibilità ambientale: bottiglie in plastica riciclata ad impatto zero
    Dai sacchetti per gli alimenti, alle bottiglie fino ai più comuni oggetti per la casa: l‘utilizzo incontrollato della plastica a livello globale, ha portato verso lo studio di specifiche procedure per il riciclo, utili a recuperare un materiale praticamente indistruttibile ma altamente inquinante. Questo, è uno dei motivi che ha spinto Ferrarelle, unica azienda di acqua […]
  • Dai semi di mela un olio “green” per uso alimentare e cosmetico
    Da assaggiare cruda nell’insalata o cotta nella torta, fino alle bevande con succhi, centrifugati e la versione alcolica, il sidro: le mele sono in assoluto uno dei frutti più versatili nonché sani da utilizzare in cucina. Nonostante la mela sia un frutto quasi completamente commestibile, il residuo di una lavorazione ad uso industriale è il […]
  • Lago Nero e Cornisello: luoghi mozzafiato incastonati tra le Dolomiti di Brenta
    Tra le spettacolari Dolomiti di Brenta è possibile trovare dei paesaggi davvero mozzafiato. Alcuni di questi è possibile immortalarli in Val Nambrone, una diramazione della Valle di Campiglio, che porta alle cime del gruppo della Presanella. Questa zona è famosa soprattutto per i suoi laghi alpini tra cui il Lago Nero ed i laghi di […]
  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]

Categorie

di tendenza