Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Caseificio di Coredo: Zeni non risponde alle interrogazioni di Degasperi

Pubblicato

-

Grottesco l’atteggiamento di chi, facendosi scudo dell’art. 329 del codice di procedura penale, omette di rispondere alle domande contenute negli atti ispettivi di un consigliere provinciale.

Questo è quanto emerge dalla risposta all’interrogazione (seconda sul caso) del consigliere Filippo Degasperi rivolta alla giunta provinciale.

A rispondere così grottescamente, evitando dunque di rispondere, è l’assessore provinciale alla salute Zeni.

Pubblicità
Pubblicità

Lo abbiamo appreso, nel pomeriggio, leggendo la sua risposta pubblicata (finalmente) dal sito ufficiale del consiglio provinciale, che noi qui rilanciamo.

Si tratta della questione Caseificio di Coredo, le cui responsabilità soltanto noi de“La Voce del Trentino” denunciammo a suo tempo.

Pubblicità
Pubblicità

Caso che purtroppo portò al dramma di una piccola vittima.

Tutto accadde oltre un anno fa.

Pubblicità
Pubblicità

Un bambino, mangiando del formaggio prodotto con latte crudo e acquistato presso quel caseificio, venne colpito da una infezione intestinale causata da un batterio (Escherichia coli).

Il bambino venne ricoverato in ospedale, prima al nosocomio di Cles, poi al Santa Chiara di Trento, e successivamente trasferito, per la gravità delle sue condizioni di salute, al Pediatrico della Clinica universitaria di Padova.

A seguito di quel dramma, furono avviate le indagini da parte della Procura della Repubblica di Trento (affidate al p.m. Maria Colpani).

Dopo gli accertamenti dell’APSS (Azienda provinciale per i servizi sanitari) e dei carabinieri del NAS, alcune forme di formaggio dei Caseificio di Coredo che contenevano il batterio incriminato vennero sequestrate e i responsabili del caseificio vennero denunciati.

Dopo la necessaria premessa, torniamo all’assessore Zeni che già aveva evitato di rispondere alla domanda chi fosse il caseificio sotto inchiesta contenuta nell’interrogazione (la prima presentata l’8 gennaio del 2018)) del consigliere Filippo Degasperi .

Alla seconda interrogazione di Degasperi , che tra l’altro rinnova la domanda, l’assessore Zeni – che è avvocato – ha pensato nuovamente di cavarsela, invocando l’art. 329 del c.p.p.

Tuttavia, come spesso accade, “il diavolo fa le pentole ma si dimentica dei coperchi” e così, scopriamo, dalla omertosa risposta del responsabile provinciale alla salute, che una “delle aziende alimentari coinvolte aderisce alla “Strada della mela e dei sapori delle Valli di Non e di Sole”.

E quindi il cerchio si stringe.

Inoltre, delle due aziende alimentari sotto inchiesta, la sola che, secondo le nostre informazioni, ha subito il sequestro di forme di formaggio è il Caseificio di Coredo.

Dunque è provato ciò che noi a suo tempo raccontammo, a dispetto dell’ omertoso silenzio di altri, e ci domandiamo perché la verità sia così colpevolmente oscurata

Chi sono i potenti che si vogliono proteggere? E perché?

Infine, altra domanda.

Che ci sta a fare il presidente Dorigatti se omette di intervenire per difendere le prerogative e il lavoro dei consiglieri provinciali che sono eletti per adempiere ai loro doveri istituzionali?

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Cles, ecco la nuova casa di CIA – Agricoltori Italiani

Pubblicato

-

Aria di festa ieri mattina per l’inaugurazione della nuova sede di CIA – Agricoltori Italiani del Trentino in via Salvo d’Acquisto a Cles. In prossimità di piazza Fiera gli agricoltori potranno ora usufruire di nuovi spazi, moderni e accoglienti. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Problemi legati al maltempo, la situazione sulle strade della Val di Non e della Val di Sole

Pubblicato

-

L'ex S.S. 43 è chiusa tra l'intersezione con la S.P. 203 e località Sabino (foto Davide Buzzi)

Dopo l’abbondante nevicata vissuta ieri in Val di Non e Val di Sole, oggi il maltempo ha concesso una tregua, anche se sono attese nuove precipitazioni nella notte. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Conclusi i lavori di sistemazione del cimitero di Tuenno

Pubblicato

-

Pavimentazione in porfido, nuova camera mortuaria, ossario e servizi igienici: si sono conclusi nelle scorse settimane i lavori di sistemazione e di adeguamento del cimitero di Tuenno, un intervento molto atteso dalla popolazione che ha visto il Comune di Ville d’Anaunia impegnato per un importo di circa 250mila euro. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza