Connect with us

Politica

Negare spazi alle associazioni che non ripudiano espressamente il fascismo è un atto fascista. La pace non si costruisce con i divieti.

Pubblicato

-

Gian Piero Robbi (Agire per il Trentino)

“Mentre un paese va a rotoli – spiega Gian Piero Robbi di Agire per il Trentino, in questa nota -, i ponti crollano, la disoccupazione cresce alle stelle e a fatica si riescono a difendere i confini da una immigrazione controllata, la Comunità di Valle dell’Alto Garda nega spazi e contributi pubblici a chiunque sia stato condannato per reati legati alle leggi Scelba e Mancino ma anche a ogni tipo di associazione che presenti nel suo statuto un qualsivoglia richiamo a discriminazioni su base etnica, religiosa, linguistica o sessuale.”

Chi vorrà ottenere uno spazio, una concessione o un contributo dovrà sottoscrivere di “ripudiare fascismo, nazismo e ogni altra ideologia totalitaria e discriminatoria delle identità e degli orientamenti delle cittadine e dei cittadini in sintonia con i principi costituzionali e in particolare di quelli di eguaglianza e libertà espressi dall’articolo 3 della Costituzione“.

“Dal mio punto di vista – continua Robbi -, lo trovo un provvedimento estremamente fascista. Chi può sancire dove inizia e dove finisce una discriminazione? Se dico “prima gli italiani” sto discriminando gli altri popoli? Se dico “le case popolari agli italiani, dopo agli stranieri” sono razzista? Il fascismo è morto e lo sappiamo tutti ormai, ma al pari di tutte le grandi ideologie si porta con sé un gruppo (poco nutrito) di nostalgici.

Pubblicità
Pubblicità

Come ci sono i nostalgici del fascismo, ci sono anche quelli del comunismo e dal punto di vista storico non mi sembra che Stalin sia passato alla storia come un benefattore. Mi piacerebbe che la Comunità di Valle dell’Alto Garda prendesse le distanze anche dalle associazioni di stampo comunista che fanno dell’antifascismo militante e combattente il loro stile di vita. L’eguaglianza e la libertà non erano valori presenti nella Russia di Stalin e in nessuna dittatura di stampo comunista.

“Avanti con il provvedimento quindi – conclude Robbi -, ma non utilizziamolo come spauracchio per evocare un mondo che non esiste più e per “mascherare” un mondo fatto di associazioni, partiti e gruppi politici marcatamente di sinistra che i politicanti antifascisti utilizzano da sempre come bacino di voti.”

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]
  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]
  • Coronavirus: molto richiesti i saturimetri, a qualcuno servono davvero
    Dall’inizio dell’allarme coronavirus la corsa ai principali dispositivi di protezione individuale sembrava inizialmente limitarsi alle mascherine ed ai gel disinfettanti per le mani, diventati poi introvabili sia nelle farmacie che sui portali online, ma ultimamente il fenomeno parrebbe essersi allargato anche a strumenti prettamente sanitari come il saturimetro. Infatti, il particolare dispositivo a pinzetta facilmente […]
  • Coronavirus: L’Italia spegne i motori e i delfini tornano nei porti italiani
    La recente emergenza sanitaria ha reso l’Italia, Paese noto per la sua vivacità e il suo calore una penisola pressoché deserta obbligando negozi, centri commerciali e molte aziende a bloccarsi per intere settimane e costringendo milioni di italiani a guardare l’arrivo della primavera unicamente dalla finestra della propria abitazione. All’ombra di tutto questo, Madre Natura […]
  • Coronavirus: dalla Cina arrivano i caschi termoscanner per la polizia
    Da qualche mese, partendo dalla Cina e allargandosi come una macchia d’olio fino all’Italia, il mondo intero si è trovato improvvisamente a combattere una guerra contro un nemico veloce ed invisibile che non sta risparmiando niente e nessuno, colpendo non solo persone ma l’economia di interi Paesi, costringendo l’unione e l’impegno di tutte le forze […]

Categorie

di tendenza