Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Una «Coop Amica», ma non dei dipendenti e delle famiglie? Claudio Cia interroga la giunta provinciale.

Pubblicato

-

Claudio Cia consigliere provinciale di Agire per il Trentino deposita un’interrogazione alla giunta provinciale

Sotto la lente d’ingrandimento finisce la «Coop Amica», ma a quanto ipotizza Cia non certo dei dipendenti che non prenderebbero lo stipendi da 6 mesi.

Claudio Cia chiede alla provincia se corrisponde al vero che alcuni dipendenti della cooperativa non ricevano regolarmente lo stipendio.

Pubblicità
Pubblicità

In Bassa Valsugana opera la cooperativa “Coop Amica”, con sede a Canezza di Pergine, che offre servizi di conciliazione rivolti alle famiglie, gestendo diverse strutture in stretta ed esclusiva collaborazione con i Comuni e la Comunità di Valle, tra le quali quelle di Roncegno, Telve, Cinte Tesino.

La gestione di tali servizi viene fatta usufruendo di strutture comunali, ed essendo in convenzione con questi ultimi, il contratto di locazione risulta certamente vantaggioso.

Inoltre, avendo la possibilità di fruire dei Buoni di Servizio, figurando come veri e propri servizi comunali, hanno la priorità sulle iscrizioni rispetto alle strutture private che operano allo stesso modo ed in più, nel momento in cui si trovano ad avere posti liberi, può scattare un meccanismo che obbliga i genitori di bambini iscritti in strutture private ad andare da loro, pena la cancellazione dei buoni di servizio.

Pubblicità
Pubblicità

Non più tardi di un mese fa è stato trasmesso sul TG regionale un servizio nel quale veniva esposto un piano di “aiuto” per questa Coop che, avendo un servizio a Cinte Tesino (peraltro, si apprende, con orari molto limitanti per i genitori) spesso non raggiunge il numero di iscrizioni necessarie e quindi economicamente non riesce a mantenersi da sola: l’Assessore alla famiglia della Comunità di Valle, assieme ai 4 comuni interessati, ha quindi dato il via ad un progetto di finanziamento, permettendo a tale cooperativa di non avere perdite economiche.

«In tutte le strutture che gestisce, – si legge nella premessa dell’interrogazione di Claudio Cia – al momento dell’iscrizione vengono garantiti orari flessibili e che coprono l’intera giornata: dalle segnalazioni ricevute parrebbe invece che al momento dell’effettivo bisogno, tale servizio o viene erogato solo al raggiungimento di un numero minimo, o con un sovrapprezzo a volte molto esoso per le famiglie. Sembra addirittura che siano state recapitate a casa delle famiglie iscritte fatture dove il mancato guadagno per scarsità di frequenza veniva esplicitamente ripartito tra i frequentanti».

Riassumendo, ci si trova nella situazione in cui una cooperativa (che a tutti gli effetti dovrebbe essere un’impresa privata) ha priorità sulle iscrizioni, possibilità di obbligare gli iscritti in altre strutture ad andare nelle loro, agevolazioni su spese quali l’affitto, possibilità di usare strutture comunali, convenzioni con comuni e comunità di Valle qualora non riuscisse a sopravvivere da sola, un servizio non proprio limpido e chiaro con maggiorazioni spesso non giustificate.

Nonostante le condizioni di tutto favore, pare però che i benefici non arrivino fino ai dipendenti: risulterebbe infatti che alcuni di questi non riceverebbero lo stipendio da quasi 6 mesi, mentre altri sarebbero stati licenziati a pochi giorni dallo scadere del contratto, con la motivazione della mancanza di iscrizioni.

Claudio Cia chiede alla giunta anche Se corrisponde al vero che in caso di scarsità di utenza, possa esserci un meccanismo che obbliga i genitori ad iscrivere presso quelle strutture i propri figli, pena il decadimento dei Buoni di Servizio; se si su che base normativa e come sia possibile che al momento dell’iscrizione vengano garantiti orari flessibili e che coprono l’intera giornata, e invece al momento dell’effettivo bisogno, tale servizio o viene erogato solo al raggiungimento di un numero minimo, o con un sovrapprezzo per le famiglie? Possono essere addebitati alle famiglie eventuali mancati guadagni per scarsità di frequenza.

Cia vuole inoltre sapere quanti sono i fondi erogati dal pubblico (sia questo Provincia, Comuni o Comunità…) a tale cooperativa negli ultimi 5 anni e a che voci sono destinati. 

Scarica qui il documento originale 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]

Categorie

di tendenza