Connect with us
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Botanico del Muse stroncato da infarto a 56 anni. Addio a Francesco Rigobello

Pubblicato

-

Un malore improvviso non ha dato scampo a Francesco Rigobello che è morto a 56 anni durante un’escursione in montagna, a pochi passi da casa.

Rigobello lavorava come botanico presso il Muse, museo della scienza, di Trento e viveva da molti anni a Bezzecca, in Val di Ledro, dove si prestava anche a fare da accompagnatore per escursioni in montagna.

Il giorno di Ferragosto è uscito di casa insieme ai familiari per fare una passeggiata sul Col de la Plagna ma improvvisamente è stato colto da un infarto fulminante.

Pubblicità
Pubblicità

I suoi cari hanno subito chiamato il numero unico di emergenza e sul posto sono arrivati per primi i vigili del fuoco volontari di Bezzecca che hanno tentato le manovre di rianimazione.

I medici del 118 sono arrivati con l’elicottero ma non hanno fatto in tempo poiché Francesco Rigobello era già morto qualche minuto prima.

Il collaboratore del Muse era laureato in scienze naturali e sposato, con figli, con una docente dell’Istituto comprensivo di Ledro.

Pubblicità
Pubblicità

Rigobello si occupava principalmente dell’allestimento di mostre naturalistiche ed era docente presso l’Università della terza età e del tempo disponibile di Trento.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

48 enne ubriaco al volante: confiscata l’autovettura e patente sospesa per due anni

Pubblicato

-

Personale di una pattuglia del Distaccamento di Riva del Garda nella mattinata di sabato 12 ottobre ha sottoposto a controllo un’autovettura sulla SS45 bis – Gardesana occidentale-, nei pressi di Limone sul Garda.

Insospettiti dal comportamento del passeggero, nel corso di una perquisizione del veicolo, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato ad un cittadino peruviano di 25 anni, 1.92 grammi di hashish.

Quest’ultimo è stato segnalato ai sensi dell’art. 75 della L. 309/90, per l’illecita detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale.

Pubblicità
Pubblicità

Nella serata dello stesso giorno, nel territorio del Comune di Dro sulla SS45 bis, un’altra pattuglia del Distaccamento Polizia Stradale di Riva del Garda ha denunciato un uomo residente nella Valle dei Laghi di 48 anni per guida in stato di ebbrezza.

Quest’ultimo si trovava alla guida di un’autovettura di sua proprietà quando sottoposto a controllo con etilometro ha fatto registrare valori di alcool nel sangue di 1.81 e 1.79 g/l. (4 volte più del consentito)

L’uomo è stato denunciato all’autorità giudiziaria per la violazione dell’art. 186 comma 2 lettera “C” del Codice della Strada, la patente di guida ritirata per successiva sospensione da 1 a 2 anni e l’autovettura, Mazda modello 323, sottoposta a sequestro per la confisca.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Alto Garda e Ledro

Pietramurata: carro agricolo prende fuoco all’interno di una cantina

Pubblicato

-

Ieri poco dopo le 14 a Pietramurata un carro agricolo ha preso fuoco all’interno della cantina di un’abitazione. La causa è da ricercare probabilmente in un corto circuito.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Riva del Garda, i vigili del fuoco di Dro insieme ai colleghi di Arco, e un ispettore del corpo permanente di Trento per risalire alle cause dell’incendio. I vigili del fuoco hanno fatto sì che i danni si limitassero alle parti non in ferro del carro.

Il fumo si è protratto anche al piano di sopra ed è stato indispensabile l’uso di un aspiratore. All’interno del locale bruciato erano presenti anche una cisterna di gasolio agricolo e del benzene.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Alto Garda e Ledro

Arco: fiamme all’ultimo piano di una palazzina di via Mantova

Pubblicato

-

L’allerta è scattata alle 12.40 dove in via Mantova ad Arco hanno cominciato ad alzarsi delle nubi di fumo denso dall’ultimo piano di una palazzina. Sono subito intervenuti i vigili del fuoco di Arco che dopo aver isolato la zona sono entrati nella palazzina per spegnere l’incendio

Non si registrano feriti. I vigili del fuoco supportati dalle forze dell’ordine hanno provveduto ad evacuare alcune famiglie dell stabile in attesa di mettere in sicurezza l’area interessata dalle fiamme.

Pubblicità
Pubblicità

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza