Connect with us
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

«X-Strada» di ferragosto, arriva l’ennesimo successo

Pubblicato

-

Si è conclusa con il terzo appuntamento dell’estate 2018 la manifestazione organizzata da ProRiva chiamata “X-Strada”.

Un evento che in tre giornate nei mesi di giugno, luglio e agosto ha permesso agli ospiti e residenti di percorrere liberamente a piedi un tratto di viale Rovereto interessato dalla manifestazione che offre musica e divertimento a tutti.

Dalle sei e mezza di mercoledì 15 agosto e fino alla mezzanotte grazie alla chiusura della strada varie Band e DJ si sono esibite lungo l’asse stradale affollatissimo, segno inequivocabile che la manifestazione attrae.

PubblicitàPubblicità

All’evento hanno aderito diverse realtà ubicate in zona, dalle gelaterie agli alberghi, dalle pizzerie ai campeggi per una serata diversa, libera ed entusiasmante per chiunque.

Dj noti come “Orlà” (Hotel Du Lac et Du Parc Gran Resort), “Alex Tozzo” (Gelateria Flora, negozio Zendri Sport, Hotel Primo e Hotel Rialto), “DJ Giuspe” (Sailing Bar a Porto San Nicolò) e “Stefano Guidi” (Hotel Mirage) in quattro diverse postazioni, il duo degli “MG Project” in corrispondenza dell’Hotel Brione/Pizzeria Bavaria/Birreria 104 e Gelateria Cantonati la Band di “Billy and the Crazy Dogs” davanti al camping “Al Lago” e al Risto Grill “Me Gusta”, l’esibizione nella zona del distributore Q8 del Gruppo Compagnia “Non solo teatro” di Levico Terme con balli risalenti all’epoca Asburgica e, a seguire, di “Onde Garda Dance” del Coordinamento “60+” Alto Garda e Ledro si sono esibiti per il divertimento di tutti.

ProRiva  – attraverso il suo presidente Alberto Perini – si augura che le tre serate (la prima rovinata dal maltempo, purtroppo), peraltro già apprezzate dai residenti nelle precedenti edizioni, siano state di gradimento, ringrazia gli sponsor e i volontari che hanno contribuito al buon svolgimento, le Forze dell’Ordine e gli Istituti di Sorveglianza, i cittadini che per l’occasione hanno utilizzato per entrare e uscire dalla città la viabilità alternativa sapendo trattarsi di un evento “turistico” ma dedicato a tutti, residenti logicamente compresi.

Pubblicità
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Arco: frontale sul ponte, due donne finiscono in ospedale

Pubblicato

-

Alle 14.20 sul ponte del fiume Sarca ad Arco due macchine si sono scontrate.

Sul posto sono arrivati i vigli del fuoco di Arco e i Carabinieri. 

Il traffico sul ponte è stato chiuso al traffico fino alla fine dei rilievi delle forze dell’ordine.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo una prima ricostruzione una delle due autovetture non avrebbe rispettato la precedenza probabilmente a causa di un malore del conducente.

Sul posto sono arrivate anche tre ambulanze che hanno ricoverato tre persone all’ospedale di Arco.

Due di queste, due donne, una di 48 anni e l’altra di 27, destano alcune preoccupazioni.

Sarebbero sotto osservazione da parte dell’equipe medica del pronto soccorso di Arco. Non sono in pericolo di vita.

 

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Alto Garda e Ledro

Monte Casale: 22 enne alpinista tedesca muore per un colpo di calore

Pubblicato

-

Nella tarda mattinata di giovedì una giovane alpinista tedesca di 22 anni si è sentita male lungo la ferrata “Che Guevara”.

Partendo da Pietramurata  la ferrata si snoda per oltre 1.400 metri lungo la parete est del Monte Casale.

La giovane ha accusato un malore probabilmente per il gran caldo e il forte stato di disidratazione, ed è stata soccorsa mentre stava salendo con un gruppo di connazionali tedeschi la via che termina a quota 1.620 metri nel pressi del rifugio “Don Zio Pisoni”.

PubblicitàPubblicità

Sul posto erano intervenuti due operatori della stazione del Soccorso Alpino di Riva del Garda, allertati verso le 12.45 dai compagni di cordata della ragazza.

All’arrivo dell’elisoccorso la giovane alpinista appariva già in gravi condizioni (difficoltà respiratorie e alterazione del battito cardiaco). Intubata sul posto, è stata trasportata al Santa Chiara, dove è spirata nella notte.

La ferrata “Che Guevara”, pur non essendo particolarmente difficile, si contraddistingue per la sua lunghezza (6/7 ore di salita) e la sua esposizione a nord-est senza punti di riparo dal sole.

Nicola Casari del Soccorso Alpino ricorda che bisogna sempre affrontare le ferrate in base alle proprie capacità fisiche e tecniche.

In questo caso la ferrata va affrontata nelle prime ore del mattino, con adeguato abbigliamento e riserve d’acqua. Evitare le ore più calde e assolate.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Alto Garda e Ledro

Finisce sull’orlo del costone, salvato dai vigili del fuoco

Pubblicato

-

Intervento inusuale quello compiuto oggi a Dro alle ore 14.30 circa da parte dei Vigili del fuoco sulla strada campagnola che porta da Dro a Ceniga 

Il conducente di un’autovettura ha sbagliato manovra finendo sull’orlo del costone della strada e rischiando di finire nella boscaglia. L’intervento dei vigili del fuoco ha scongiurato danni all’autovettura che prima è stata agganciata con le fasce elastiche e poi è stata trainata nuovamente sulla strada. Nessun ferito.

PubblicitàPubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza