Connect with us
Pubblicità

Trento

Palazzina ITEA Aldeno, problemi finalmente risolti

Pubblicato

-

Ci sono voluti oltre 7 mesi ma i problemi della palazzina ITEA di Aldeno ubicata in via Giacometti 10 sono stati definitivamente risolti dopo anni di lettere e raccomandate inviate ad ITEA.

È stato un articolo pubblicato sul nostro giornale a sbloccare una situazione che era diventata pericolosa per tutti i residenti della palazzina.

«Ma un particolare grazie va anche al Maresciallo Paternoster della caserma dei carabinieri di Aldeno che si è attivato prontamente per risolvere un problema che si stata trascinando ormai da troppo tempo» sottolineano i residenti che hanno fatto emergere il problema a suo tempo. 

Pubblicità
Pubblicità

Il 27 marzo 2017, solo 2 mesi dopo la denuncia a mezzo stampa, le istituzioni hanno effettuato il primo sgombero portando via tutti i rifiuti (vedi foto), mentre due giorni fa è stata prelevata con il carro attrezzi la macchina nel garage.

Tutto è bene quel che finisce bene insomma.

Come si ricorda dentro il condominio era stata segnalata una grave situazione di degrado che perdurava negli ambienti di uso comune da anni e che aveva raggiunto una gravità tale da mettere al rischio la salute e la sicurezza dei residenti

PubblicitàPubblicità

I problemi seri per i residenti della palazzina, in tutto una quindicina di famiglie, erano cominciati oltre 2 anni fa quando una macchina messa sotto sequestro della magistratura era stata completamente abbandonata a se stessa nei garage della struttura.

Dopo qualche mese la macchina era diventata una discarica per rifiuti di qualsiasi genere. Nel cumulo di rifiuti si trovava di tutto, mobilia, rifiuti e suppellettili, alimenti, pezzi di ferro, gomma e plastica, alcuni piccoli elettrodomestici fuori uso e dei materiali altamente infiammabili.

Il tutto era stato abbandonato dall’inquilina a cui era stato inviato lo sfratto esecutivo.

Nell’autovettura era presente del carburante e dell’olio, ed entrambi vista l’usura della carrozzeria ormai «mangiata» potevano fuoriuscire da un momento all’altro causando intossicazioni o peggio incendi o scoppi.

Dopo alcuni mesi dall’appartamento lasciato dalla donna erano cominciati ad uscire degli odori a dir poco nauseabondi così forti da far pensare che al suo interno ci fosse la presenza di un cadavere.

Per fortuna si trattava solo di avanzi alimentari lasciati dentro un vecchio frigorifero, avariati e puzzolenti.

 

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Abbandono rifiuti a Trento: 26 violazioni accertate in settembre

Pubblicato

-

A settembre 2018 le violazioni amministrative per abbandono rifiuti accertate nel comune di Trento sono state 26.

(altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Trento

Terribile scontro a Lona Lases, un ferito grave

Pubblicato

-

Terribile scontro fra due autovetture stamane a Lona Lases alle 7.30 del mattino.

Quattro le persone coinvolte, una di queste, un 22 enne è stato trasportato all’ospedale di santa Chiara di Trento.

L’equipe medica del pronto soccorso parla di numerose e importati fratture, le più gravi al viso.

Pubblicità
Pubblicità

Nei prossimi giorni il giovane sarà operato nel reparto di chirurgia maxillo-facciale.

Non è comunque in pericolo di vita.

Le altre 3 persone, fra cui un uomo di 43 anni, hanno rifiutato le cure mediche delle 3 ambulanze intervenute sul posto congiuntamente all’elisoccorso.

PubblicitàPubblicità

La dinamica dell’incidente non è ancora confermata anche se potrebbe trattarsi di un frontale.

Gravissimi i danni ad entrambe le autovetture. (foto)

Sulla pericolosità della viabilità di Lona Lases si discute ormai da molti anni senza trovare però una concreta soluzione.

Sull’argomento è intervenuto anche il consigliere provinciale di Agire per il Trentino Claudio Cia rilasciando questa dichiarazione: «Se le elezioni dovessero andare bene provvederemo subito alla costruzione di una rotatoria all’inizio del paese per così rallentare il traffico e portare i rischi al minimo. Saranno 15 anni che si parla di questa rotatoria che pare sia già stata finanziata, ma l’amministrazione di centrosinistra sembra avere altre priorità».

Sul tratto di strada interessato negli ultimi anni si sono verificati oltre una decina di incidenti, alcuni dei quali molti gravi.

L’ultimo ha coinvolto anche un ciclista.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Petardi e lacrimogeni in corso Alpini, gli anarchici attaccano la polizia

Pubblicato

-

Foto Rai

Guerriglia urbana ieri sera in corso Alpini a Trento, dove gli anarchici sono stati respinti dalla polizia. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it