Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Giuseppe Mendini è il nuovo presidente del Consiglio comunale di Ville d’Anaunia. «Un onore ricoprire questo incarico»

Pubblicato

-

Giuseppe Mendini (nella foto insieme al sindaco Francesco Facinelli) è il nuovo presidente del Consiglio comunale di Ville d’Anaunia. Prende il posto del dimissionario Marco Benvenuti, che aveva deciso di fare un passo indietro per motivi personali.

Mendini, consigliere di minoranza e capogruppo di “Insieme verso il futuro”, aveva già sostituito Benvenuti in alcune sedute (ad esempio in occasione dell’approvazione del bilancio) in qualità di consigliere “anziano”. Ieri si è seduto sullo scranno più alto dell’aula da titolare.

I capigruppo Stefano Zanini (Ora), Marcella Odorizzi (Dinamica) e Graziano Tolve (Costruiamo il nostro futuro) hanno indicato il nome di Giuseppe Mendini come candidato “naturale” alla presidenza, mettendone in luce doti e capacità già dimostrate “sul campo”.

Pubblicità
Pubblicità

Per l’elezione del nuovo presidente del consiglio comunale era necessario il raggiungimento della maggioranza qualificata dei due terzi e sette tra assessori e consiglieri di maggioranza hanno chiesto la votazione a scrutinio segreto (Tiziano Ioris, Giulia Bergamo, Danilo Zanini, Emilia Fondriest, Maurizio Dalpiaz, Romina Menapace e Michele de Concini).

Ma in occasione dell’elezione dell’ex presidente Benvenuti, a inizio legislatura, la votazione era avvenuta in forma palese” ha osservato Stefano Zanini.

Mendini è stato votato da 15 dei 18 consiglieri presenti; due le schede bianche, mentre una preferenza è stata attribuita all’assessora Maria Teresa Giuriato.

Pubblicità
Pubblicità

È un onore ricoprire questo incarico, mi impegnerò al massimo per rappresentare l’intero consiglio e per portarlo al ruolo istituzionale che gli compete – sono state le parole del neopresidente – . Sarà anche un onere, dato che ci aspetta un periodo impegnativo: sono da portare a termine lo Statuto e il regolamento del consiglio, strumenti importanti per la nostra comunità e per quest’aula. Punto ad essere il più imparziale possibile ed auspico la collaborazione di tutti, al di là delle differenze politiche e personali. Sono disponibile per eventuali suggerimenti, consigli e rilievi per contribuire a migliorare l’operatività del consiglio. Grazie a chi mi ha proposto e sostenuto e per la fiducia che mi avete dato”.

Il sindaco Francesco Facinelli ha augurato buon lavoro al neopresidente: “Auspico che questa sia una scelta di garanzia di imparzialità e di collaborazione tra i gruppi, e che favorisca la distensione nel caso in cui i toni dovessero alzarsi. Il mio augurio è che questo cambiamento porti bene alla nostra comunità”.

Soddisfazione è stata espressa da Rolando Valentini (Dinamica): “Mendini saprà essere imparziale ed ha già dimostrato di saper gestire anche situazioni critiche in aula”.

Zanini (Ora) ha parlato del neopresidente come “persona idonea, che anche nella sua storia personale nel mondo dell’associazionismo è esempio di affidabilità e presenza”.

L’assessora Giuriato ha espresso fiducia rispetto alla capacità di Mendini di essere super partes e che “consenta al consiglio di esprimere al meglio le proprie potenzialità. Auspico che ciò che è stato fatto fino ad oggi da Benvenuti venga portato avanti”.

Via libera poi – con il voto unanime del consiglio – alla variazione di assestamento generale e al controllo della salvaguardia degli equilibri di bilancio (tra le altre cose, comprende maggiori entrate per 70mila euro di tributi Imis non riscossi negli anni precedenti).

Approvata dall’intera aula anche l’acquisizione dell’area di 5.500 metri lungo la strada romana di Rallo per la realizzazione di un nuovo impianto sportivo: si tratta di un’area del valore di 280mila euro ceduta a titolo gratuito dalla Provincia.

Un’operazione iniziata due anni fa, già ad inizio legislatura, che ha finalmente avuto esito positivo – ha commentato l’assessore allo sport Matteo Mendini, esprimendo la propria soddisfazione per questa operazione –. La nuova area è ora a disposizione della comunità di Ville d’Anaunia: valutiamo se sia il caso di svilupparla oppure individuare delle alternative, ma con l’obiettivo principe di consentire ai nostri giovani di praticare nuove discipline”.

Tra le ipotesi in campo, ci sono skatepark, pista di pattinaggio estivo e invernale e bike trial.

Michele de Concini (Costruiamo) ha evidenziato la necessità di mettere in sicurezza la strada romana che porta all’area, Marcella Odorizzi (Dinamica) ha affermato come sia preferibile concentrare le attività sportive in località Palù, mentre Rolando Valentini (Dinamica) ha messo in luce le criticità legate alla viabilità e alla vicinanza della nuova area ai campi: “All’interno dell’abitato di Rallo esiste un’area di proprietà privata che si potrebbe sviluppare”.

Stefano Zanini (Ora) ha parlato della positività di valorizzare gli sport meno popolari.

Mendini ha ricordato come le soluzioni alternative saranno attentamente valutate (a partire da un potenziamento del parco dei Diritti umani).

Proprio il Parco dei Diritti umani è al centro di un progetto che punta a favorire la socialità, come ha sottolineato la vicesindaco Romina Menapace. A presentare l’intervento è stato l’agronomo Francesco Decembrini: al centro dell’area (che verrà sistemata) sarà realizzato un camminamento in legno che richiama il simbolo dell’infinito e una casetta multifunzionale di 50 metri quadrati, con una tettoia di 70 metri sotto la quale saranno sistemati tavoli e panche. Il costo dell’opera ammonta a circa 300 mila euro.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]

Categorie

di tendenza