Connect with us
Pubblicità

Socialmente

Disabilità, Robbi (AGIRE): “La mancanza di efficienza ed efficacia nella gestione del sostegno agli alunni disabili, faremo il possibile per cambiare.”

Pubblicato

-

Gian Piero Robbi (Agire per il Trentino)

Secondo l’ISTAT, nell’anno scolastico 2016-2017 gli alunni con disabilità sono 159 mila, di cui 90 mila nella scuola primaria (pari al 3% del totale degli iscritti) e 69 mila nella scuola secondaria di I grado (il 4% del totale).

Complessivamente, circa 3 mila in più rispetto all’anno 2015-2016.

 Sempre secondo stime ISTAT, il 6-7% di questi alunni non sarebbe autonomo in almeno una delle attività basilari quali mangiare, andare al bagno e muoversi.

Pubblicità
Pubblicità

Considerando che gli insegnanti per il sostegno secondo il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) sono 88 mila, il rapporto è inferiore a 1 insegnante ogni 2 alunni con disabilità. Delle 159 mila famiglia coinvolte, circa il 10% ha presentato, negli anni, un ricorso al Tar per ottenere l’aumento delle ore di sostegno.

Cosa ci dicono questi dati? Che gli alunni disabili non hanno vita facile, e nemmeno le loro famiglie.

“Sono troppe le istituzioni coinvolte su questo necessario ed essenziale sostegno ai ragazzi, e i fondi disponibili si disperdono nel vento, vengono mangiucchiati qua e là, non sono usati in modo appropriato” commenta Gian Piero Robbi, di AGIRE per il Trentino da sempre impegnato sulle difficoltà che incontrano gli studenti disabili, presente alle prossime elezioni provinciali. “E a farne le spese sono proprio loro, gli alunni, che avranno mille difficoltà in più nell’inserimento nel percorso scolastico, già ostico date le condizioni in cui purtroppo sono costretti a versare.”

Non dovremmo ignorare l’allarme lanciato giustamente dalla Corte dei Conti (Sezione centrale di controllo sulle pubbliche amministrazioni) con l’analisi di questo luglio. L’integrazione di questi alunni nel percorso scolastico è un’attività molto complessa da attuare, e visto il caos dei soggetti coinvolti, risulta ancora più difficile.

Dopo aver esaminato gli interventi per la didattica a favore degli alunni con disabilità e bisogni educativi speciali dal 2012 al 2017, le conclusioni cui si è giunti non sono delle migliori.

Nella delibera n. 13/2018, si legge: “[…] è possibile rilevare che l’elevata civiltà dei principi legislativi non trova adeguata attuazione per le seguenti ragioni: a. inadeguatezza di una pianificazione delle “risorse per l’integrazione” a livello centrale; b. rigidità delle procedure operative; c. debolezza esecutiva degli strumenti di coordinamento fra i diversi soggetti istituzionali (accordi di programma tra enti locali, Asl, scuola); d. mancanza di informazioni ispirate all’evidenza statistica e numerica dei dati; e. carenza nell’attività di rilevazione e valutazione dell’efficacia e dell’efficienza delle prassi di integrazione e di inclusione; f. incertezza ed episodicità delle risorse finanziarie dedicate.”

“Ci sarebbe bisogno intanto di un sistema informativo solido” continua Robbi, “poiché è difficile persino trovare dati approfonditi su questi temi. Dal punto di vista dell’organizzazione, come ha sottolineato la Corte dei Conti, è evidente che qualcosa non funziona vista la frammentarietà degli interventi. Troppe istituzioni, troppe fonti di finanziamenti (per quanto assurdo possa sembrare) e troppi accordi generici e poco monitorati portano a un ginepraio difficilissimo da gestire. Noi di AGIRE faremo il possibile per migliorare questa situazione.”

Secondo la stessa Corte infatti è necessario “un riordino delle scritture contabili del circuito della spesa del MIUR che consenta di individuare, monitorare e valutare l’intero flusso di spesa in materia, a livello centrale e periferico”.

Non ci resta che sperare che qualcuno metta mano al più presto a questo disordine e che dia una svolta concreta alla vita degli alunni disabili.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Spotify crea playlist personalizzate per i propri animali domestici: l’obiettivo è alleviare stress e ansia
    A casa durante le pulizie o sotto la doccia, in palestra mentre ci si allena e si fatica, ed in macchina alla radio con i brani preferiti: la musica sembra accompagnare e addolcire da sempre le giornate, diventando spesso colonna sonora di momenti importanti ed indimenticabili della nostra vita. In molti casi, le canzoni a […]
  • “Glamping”: la nuova alternativa glamour e chic al campeggio
    La natura con la sua bellezza ha la straordinaria capacità di avere una forte reazione ed un effetto diretto sulle nostre emozioni invitando ogni anno molti viaggiatori a viverla appieno per migliorare i propri momenti di pausa dalla vita frenetica, attraverso una semplice passeggiata all ombra delle fronde di un bosco o meglio, trascorrendo un’intera […]
  • Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
    I ricordi e le emozioni sono unite da un profondo e stretto legame con l‘olfatto che lo rendono come il gusto, uno dei sensi più potenti e straordinari arrivando ad influenzare molte volte anche i nostri comportamenti. L’olfatto è quel senso che non solo riesce a collegare i ricordi, gli attimi e addirittura i sapori […]
  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]

Categorie

di tendenza