Connect with us
Pubblicità

Ambiente Abitare

Sentenza Tar, Paccher: «La lega da sempre vicina ai cacciatori»

Pubblicato

-

Ha creato un autentico terremoto tra le doppiette trentine la sentenza del Tar che rischia di mettere a rischio l’apertura della prossima stagione di caccia nella provincia di Trento.

I cacciatori sono disorientati di fronte a questo ennesimo atto contro di loro, promosso questa volta, oltre che dalle tradizionali associazioni ambientalistiche, anche dal Movimento 5 Stelle e dal consigliere Filippo Degasperi in prima persona.

La sentenza, secondo una prima interpretazione, imporrebbe al cacciatore di dover decidere quale forma di caccia esercitare tra la quella di appostamento fisso e quella in forma vagante, pena l’impossibilità di poter andare a caccia.

Pubblicità
Pubblicità

Per capirne di più abbiamo sentito il Presidente dei capannisti Trentini Roberto Paccher, che è anche un esponente di primo piano della Lega Trentina, forza politica da sempre vicina ai cacciatori.

«Non è ancora chiaro quali saranno gli effetti della sentenza, – spiega Paccher – per cui ritengo opportuno aspettare di avere una visione chiara e completa della situazione prima di esprimermi sulle reali conseguenze della decisione del tar. Ciò premesso, dobbiamo però evidenziare che la Provincia di Trento e l’assessore Dallapiccola in particolare non sono stati di certo sensibili alle istanze dei cacciatori nel passato. La Lega si è ripetutamente impegnata per dare voce alle loro istanze. Anche recentemente i parlamentari trentini hanno presentato un documento con il quale si chiede di risolvere la questione dei mancati rinnovi dei porti d’arma per dei reati commessi decine di anni fa. Lo scorso anno poi è stato presentato un ordine del giorno in Provincia con la quale si è chiesto di superare quella norma assurda che non permette ai cacciatori trentini di poter svolgere l’attività venatoria fuori provincia. Tale provvedimento però non è mai stato fatto e i cacciatori trentini sono ancora penalizzati rispetto a quelli delle altre regioni. Voglio poi ricordare anche la proposta approvata dal consiglio provinciale (poi puntualmente disattesa) che prevedeva la possibilità di cacciare lo storno al fine di salvaguardare le coltivazioni agricole. Sulle tematiche della caccia, siamo sempre stati a fianco dei cacciatori mentre abbiamo riscontrato spesso una netta chiusura da parte della maggioranza di centrosinistra».

«Come capannisti poi abbiamo subito la riduzione del periodo di caccia alla cesena, – aggiunge Paccher – ripristinato dalla prossima stagione venatoria solo grazie alla nostra veementi proteste, ed abbiamo trovato una netta chiusura sulle tematiche poste per migliorare una forma di caccia che vanta una grandissima tradizione. Tanto per fare un esempio stiamo aspettando da oltre due anni che la provincia modifichi le dimensioni degli appostamenti di caccia come previsto da una norma nazionale. Da molto tempo ci sentiamo dire che la delibera è in dirittura di arrivo ma non se ne fa niente e in occasione di un incontro avuto con Dallapiccola un paio di anni fa, ci era stato garantito che la questione sarebbe stata risolta nel giro di poche settimane. Il timore è che se non è riuscito a modificare le dimensioni di un capanno di caccia di mezzo metro quadrato, in due anni, i cacciatori abbiano di che essere preoccupati di fronte alla situazione venutasi a creare a seguito della sentenza del tar».

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pacchetti “antistress “ in hotel di lusso: giornate alla ricerca del benessere
    Alternare il lavoro con il riposo, mettendo in pausa la routine quotidiana aggiunge una diversione alla vita e permette la splendida occasione di fare esperienze insolite, conoscere luoghi, persone e sopratutto non avere un’agenda giornaliera. In una società iperattiva è quindi indispensabile la ricerca dell’equilibrio perduto anche solo attraverso esclusivi pacchetti antistress in hotel di […]
  • Un solo tavolo al ristorante stellato, l’elegante genialità della ristorazione
    Il meglio delle esperienze che Venezia possa offrire è racchiuso in un luogo dove la declinazione dell’esperienza sarà il miglior servizio. Un posto non convenzionale che può essere scelto solo da coloro che accettano di non porre condizioni. Con geniale eleganza, Il Ristorante “Oro” dell’hotel Cipriani a Venezia rinasce mettendo in luce un dettaglio unico […]
  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]

Categorie

di tendenza